© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

Lazio e poi Roma, è Sprocati “capital”

Lazio e poi Roma, è Sprocati “capital”

Nel gol dell’1-0 del Parma, ieri sera contro la Roma, c’è un mondo intero. Quello di Mattia Sprocati. Il genio che non ti aspetti. Il protagonista non protagonista. Un ragazzo di 26 anni che ha già girato mezza Italia inseguendo il sogno del grande calcio. Ieri, al 23′ del secondo tempo, è arrivato il dono “divino”: un sinistro sporco all’interno dell’area, che prima schizza sull’erba e poi forse leggermente deviato da Fazio, si infila nell’angolino basso. Tardini in delirio e giocatore sotto la curva a mostrare il suo nome scritto sul retro della maglia. Primo gol stagionale in 8 presenze. Secondo in carriera in serie A.
Casualità o strane macumbe, fatto sta che al giovane Sprocati piace l’aria della capitale: il primo gol in A lo segnò nella scorsa stagione, all’Olimpico contro la Lazio; il Parma perse 4-1. Il secondo lo ha firmato ieri, contro la Roma, appunto. Evidentemente era scritto nel destino, perchè se non fosse stato per l’infortunio di Gervinho a fine primo tempo, Sprocati rischiava di restare in panchina per tutta la serata. E invece ecco il colpo di genio, anche di D’Aversa, il quale non ha rinunciato ad un esterno offensivo, perché ha sempre creduto e sperato nei tre punti e nel conseguente calo fisico dei giallorossi. Calo che è puntualmente arrivato ad inizio ripresa e ha permesso alle ripartenze gialloblù di sferrare il doppio colpo mortale.
Ora per Sprocati potrebbe aprirsi una nuova prospettiva, il sogno che si avvera: una maglia da titolare, per confermare che la serie A (e il Parma) è la sua casa. Capital Sprocati!

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio