Entra in contatto:

Parma Calcio

LE PAGELLE: l’attacco non punge, ma Apolloni le prova tutte e alla fine viene premiato

LE PAGELLE: l’attacco non punge, ma Apolloni le prova tutte e alla fine viene premiato

Il gol vittoria di Lauria merita la copertina di Romagna Centro-Parma. bene la difesa crociata anche se sul sinistro da fuori area di Rizzitelli, Zommers è stato baciato dalla fortuna (traversa). In attacco Longobardi e Baraye si dannano l’anima ma non trovano quasi mai lo specchio della porta.

ZOMMERS 6 Una sola indecisione su un sinistro da fuori area di Rizzitelli (figlio d’arte) che per fortuna si stampa sulla traversa. Non sbaglia mai i tempi d’uscita sulle palle alte.

MESSINA 6 La vivacità e pericolosità di Brunetti e Spadaro lo costringono a fare una partita prettamente difensiva, senza riuscire a dare un contributo adeguato alla fase offensiva.

CACIOLI 6 Salvataggio decisivo su Spadaro nel primo tempo. Protagonista di almeno altre tre chiusure importanti. Meno sicuro quando si tratta di far ripartire l’azione.

LUCARELLI 6,5 Sicuro, pungente e sempre propositivo. Un valore aggiunto, ma questa non è più una novità.

AGRIFOGLI 4,5 Una prestazione condita da troppi errori, soprattutto in fase di impostazione. Cresce alla distanza ma senza strafare. La seconda ammonizione è un’ingenuità gratuita che lascia la squadra in inferiorità numerica per oltre 20 minuti.

MIGLIETTA 6 Un distributore di palloni anche se fa fatica ad illuminare il gioco del Parma. Nel finale non ha più benzina.

GIORGINO 6 Non garantisce sempre la giusta protezione al reparto difensivo. Poco visibile anche in fase di impostazione. Insomma, una giornata in chiaroscuro.

RICCI 6 Tende a decentrarsi spesso sulla fascia sinistra ma senza riuscire a confezionare cross utili per le due punte. L’espulsione di Agrifogli lo riporta a fare il terzino sinistro; un ruolo che conosce benissimo tant’è che non sbaglia nulla.

CORAPI 6 Recupera palloni, verticalizza e attacca gli spazi, ma in fase di costruzione è poco efficafe, anche a causa del trafficato centrocampo del Romagna Centro.
(14′ st) Melandri 6 Questa volta non lascia il segno, complice anche l’inferiorità numerica che lo costringe a fare più il centrocampista che l’attaccante.

LONGOBARDI 6 Un solo tiro in porta nei 75 minuti in cui è stato in campo; compensa questa carenza con il solito pressing e la solita determinazione che costringono i difensori avversari all’errore.
(33′ st) Guazzo ng.

BARAYE 6 Tarantolato, in attacco è un po’ ovunque. Le sua sgaloppate fanno traballare la difesa romagnola, anche se in zona tiro non è mai pericoloso
(42′ st) Lauria 7 Un così bello non può passare inosservato e non può non meritare un voto, anche se la sua gara è durata solo 7 minuti (recupero compreso).

ALL. APOLLONI 6,5 Squadra un po’ presuntuosa nel primo tempo, decisamente meglio nella ripresa, anche se in attacco ha creato poco. Il modulo 4-3-1-2 convince a metà, ma il coraggio di vincere la partita non è mai mancato, tant’è che anche in inferiorità numerica ha continuato ad inserire attaccanti.

ROMAGNA CENTRO: Semprini 6; Venturini 6, Ronchi 6, Gregorio 6; Maioli 6.5, Tonelli 6.5 (39′ st Luzzi ng.), Dall’Ara 6, Ferretti 5.5, Brunetti 5.5; Spadaro 6 (17′ st Rizzitelli 6), Ridolfi 6 (35′ st Ricci Frabattista ng.). All. Faedi 6

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA