Entra in contatto:

Parma Calcio

LE PAGELLE: Parma, la difesa è un disastro

LE PAGELLE: Parma, la difesa è un disastro

Le pagelle di Frosinone-Parma firmate come sempre da Antonio Boellis: altra prova negativa del pacchetto difensivo che incassa altre 3 reti. Positivo l’ingresso di Ceravolo, ma non è bastato a evitare una sconfitta rocambolesca (3-2).

 

SEPE 6 Tre gol incassati (non ha colpe) e due parate semplici (tiri centrali) nell’arco di tutta la partita. Sicuro e preciso con la palla tra i piedi. Solo un’uscita sbagliata su un calcio d’angolo.

GAZZOLA 6 Difende e attacca, come da manuale del terzino destro, ma Beghetto arriva al cross troppe volte. Nel finale stringe i denti e convive con i crampi, ma di fatto sulla destra il Parma non spinge più.
(34’ st) Bastoni ng.

IACOPONI 6 Diversi interventi risolutivi, pochissime sbavature, tanti lanci lungi e un grande intervento in scivolata su Trotta che salva la porta di Sepe. Incerto sul primo di Pinamonti.

SIERRALTA 5 Non riesce a trovare le misure e i tempi giusti per marcare Pinamonti, vera spina nel fianco della difesa gialloblù. In area di rigore, però, i suoi centimetri sono una preziosa risorsa.

GAGLIOLO 6 Combattivo e agguerrito, in area di rigore sa sempre come sbrogliare la matassa. Firma l’assist per il gol di Barillà. Perde consistenza nel finale.

KUCKA 6 Nel primo tempo intercetta numerosi palloni, combatte sempre e non sbaglia una giocata; nella ripresa la stanchezza si fa sentire e il rendimento cala vistosamente, scoprendo la difesa alle incursioni centrali dei centrocampisti del Frosinone.

SCOZZARELLA 5 Serata complicata, è costretto a defilarsi molto per uscire dal traffico e trovare spazi dove agire. Il risultato è che si vede poco.
(21’ st) Gobbi 5 Un giocatore della sua esperienza non può commettere un fallo da rigore in pieno recupero.

BARILLA’ 6 Un gol fortunato, col fondoschiena, ma anche tanta corsa, inseguimenti, recuperi, pressing e sporadici inserimenti. Al triplice fischio è stremato.

SILIGARDI 6,5 Il più intraprendente, quello con più qualità ed esperienza del tridente offensivo. Si sacrifica anche in difesa. Costruisce l’azione del primo gol e si procura il rigore del 2-2.

SCHIAPPACASSE 5 Un corpo estraneo alla partita, ma le principali responsabilità sono della squadra che non lo supporta in nessun modo, neanche nella situazioni più semplici.
(7’ st) Ceravolo 6,5 Si assume la pesante responsabilità del rigore. E’ freddo e non sbaglia. Finalmente decisivo. Tiene palla e fa respirare la squadra nei momenti di difficoltà.

SPROCATI 5,5 Discontinuo, appare e scompare. Nella ripresa le ripartenze del Parma passano quasi tutte dai suoi piedi. Sul 2-2 commette un grave errore che interrompe un pericolosissimo contropiede.

ALL. D’AVERSA 5,5 Troppe assenze e troppi problemi, ma anche poco coraggio e troppa paura di perdere. La difesa continua ad essere il problema numero uno. Tatticamente era difficile immaginare una partita diversa, ma dopo l’ingresso di Ceravolo il volto della squadra è cambiato.

FROSINONE: Sportiello 6; Brighenti 6, Salamon 6, Capuano 6; Paganini 5.5, Sammarco 5 (27′ st Maiello 6), Valzania 7 (35′ st Chibsah ng.), Beghetto 6; Ciano 6.5; Trotta 6 (40′ st Ciofani 6.5), Pinamonti 7. All. Baroni 6.5

 

(Nella foto la formazione iniziale del Parma a Frosinone – Foto Parma Calcio 1913)

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio