Entra in contatto:

Parma Calcio

LE PAGELLE: Sereni e Lauria cambiano il volto del Parma e della partita

LE PAGELLE: Sereni e Lauria cambiano il volto del Parma e della partita

Le pagelle di San Marino-Parma: gli ingressi di Sereni (finalmente decisivo) e Lauria cambiano il volto del Parma e della partita. Splendida doppietta di Musetti, buona prova di Baraye che ha spaziato su tutto il fronte d’attacco.

FALL 6 Sul gol di Braccini non può fare nulla. Resta inoperoso per lunghi tratti della partita. Questa volta non mostra incertezze nei rinvii con il piede destro.

MESSINA 5,5 La sua fascia è il punto debole della difesa del Parma, da quelle parti Baldazzi fa sfracelli, per fortuna solo nel primo tempo perché poi si infortuna e viene sostituito. Da quel momento in poi la partita diventa in discesa.

CACIOLI 6 Nel primo tempo è in affanno sulle veloci ripartenze del tridente offensivo del San Marino. Molto meglio nella ripresa, chiude tutto quello che c’è da chiudere.

LUCARELLI 6 Si fa anticipare da Braccini sul gol dell’1-0. In ritardo su alcune chiusure, ma nel complesso non commette gravi errori. Più ordinato nel secondo tempo.

AGRIFOGLI 5,5 Mantiene a galla il Parma con un provvidenziale salvataggio (nel primo tempo) sul punteggio di 1-0. Non riesce a trovare valide soluzioni all’intraprendenza di Braccini che sulla sua fascia è sempre insidioso.
(41′ st) Saporetti ng.

GIORGINO 6 Meno appariscente rispetto ad altre volte, anche perché ha sempre un uomo addosso che non lo fa ragionare, almeno fino al 3-1 che ha chiuso definitivamente la partita.

CORAPI 6,5 Un trascinatore, secondo gol in quattro giorni. Prestazione di sostanza, in mezzo a tante difficoltà, anche a causa dell’approccio sbagliato nel primo tempo.

SOWE 5 Confusionario, solo due-tre accelerazioni. Troppo poco. E non aiuta Messina in marcatura. Sostituito per scelta tecnica.
(36′ pt) Sereni 7 Si presente con un erroraccio a porta vuota, roba da censura. Un errore che non lo abbatte psicologicamente, perché cresce alla distanza mettendo lo zampino in entrambe i gol, oltre a diverse ripartenze velenose.

MUSETTI 7,5 Aveva ragione Apolloni, quando parte da dietro può fare male. E così è stato, schierato alle spalle di Baraye, ha segnato una doppietta che ha ribaltato il San Marino. Scattante e sempre propositivo, difficoltà iniziali a parte.

MELANDRI 5,5 I primi 15 minuti sono promettenti, poi si spegne lentamente restando ai margini della partita. La sostituzione ad inizio ripresa fa pensare che in questo momento non abbia i 90 minuti nelle gambe.
(1′ st) Lauria 6,5 L’assist per il gol di Corapi è una delizia. Il suo ingresso (e quello di Sereni) cambia il volto della partita.

BARAYE 7 In avvio si divora il gol dell’1-0, ma è l’unica nota stonata di una domenica quasi perfetta, da attaccante completo e moderno, che spazia su tutto il fronte offensivo, distribuendo assist e aprendo spazi. Finalmente il vero Baraye.

ALL. APOLLONI 6,5 Vittoria pesantissima. Vittoria di carattere (mai in questa stagione il Parma aveva chiuso il primo tempo in svantaggio), dopo i tanti errori del primo tempo, comprese alcune scelte di formazione che sono risultate sbagliate. Sono stati fondamentali, infatti, gli ingressi di Sereni (finalmente) e Lauria per dare brio e inventiva ad una squadra che prima aveva sofferto, e non poco, le veloci ripartenze degli avversari.

SAN MARINO: Dini 5.5; Menini 6, Bova 6, Arrigoni 5.5 (22′ st Mendy 6), Paolini 6; Loiodice 6, Magnanelli 6, Gambini 5 (28′ st Pierfederici 5.5); Buonocunto 6, Braccini 6.5, Baldazzi 7 (10′ st Camara 5.5). All. Medri 6

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio