Entra in contatto:

Parma Calcio

L’entusiasmo di Pecchia e il mercato in stand-by

L’entusiasmo di Pecchia e il mercato in stand-by

Riportare entusiasmo, è questa la missione di Fabio Pecchia e del suo staff.

Lo si percepisce a Pejo dove la squadra è in ritiro e si allena al ritmo di due sedute al giorno. Ma lo si capisce anche dalle iniziative messe in campo dalla società, compresa la campagna abbonamenti a prezzi popolari.
Il clima attorno al Parma è decisamente diverso rispetto alla passata stagione, in attesa dei risultati del campo, condizione indispensabile per alimentare la passione e, appunto, l’entusiasmo. La convinzione dello staff tecnico del Parma è che questa squadra debba essere rivitalizzata innanzitutto dal punto di vista psicologico, poi verrà tutto il resto, tattica compresa. Lo stesso Pecchia sta avendo risposte positive da diversi giocatori che lo scorso anno sembravano scomparsi dai radar.

In allenamento il tecnico sprona tutti, incita e rimprovera, accompagnando ogni azione di gioco con le proprie indicazioni tattiche. Una sorta di scossa elettrica indispensabile dopo due anni da cancellare, in attesa dei rinforzi del mercato, perché le idee di Pecchia richiedono rinforzi mirati, con precise caratteristiche tecniche.
Al momento, però, il mercato è in stand-by, complice la rosa lunga da sfoltire (compresi i tanti esuberi) e le richieste esose degli obiettivi seguiti da tempo dal ds Pederzoli, soprattutto in attacco, il reparto che necessità di maggiori rinforzi, ma anche di una decisa sforbiciata, sempre che il Parma non decida di rimanere con gli attuali attaccanti a disposizione, con riferimento alle prime punte (Benedyczak, Bonny, Inglese, Sits e Tutino).
Il mercato chiude tra un mese e mezzo, questo significa che c’è tempo e spazio per piazzare i colpi in entrata e in uscita, fermo restando che le altre squadre non stanno a guardare.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA