Entra in contatto:

Parma Calcio

Liverani: «Pari giusto, ma c’è rammarico. Pioli: «Una serata storta»

Liverani: «Pari giusto, ma c’è rammarico. Pioli: «Una serata storta»

Il commento a caldo dei due allenatori e del brasiliano Hernani, autore di un gol e di un assist nel pareggio di San Siro tra Milan e Parma (2-2).

Liverani incarta e porta a casa un punto importante e ammette che “il Milan meritava il pareggio”. Pioli, invece, parla di “una serata storta” e non solo per i quattro pali colpiti.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti di Milan-Parma:

LIVERANI: “Siamo partiti bene, abbiamo trovato il vantaggio, poi il Milan ha spinto molto, ha preso pali e obiettivamente meritava il pari. Poi nel secondo tempo abbiamo trovato meritatamente il pari, dopo il 2-1 non abbiamo rischiato nulla. Prenderlo così è una beffa, ma non posso dire nulla ai ragazzi. C’è il rammarico, ma lavoriamo per crescere.
Dopo il 2-1 non abbiamo concesso nulla, eravamo in superiorità numerica, abbiamo preso gol con la difesa schierata, ma la perfezione dopo tre mesi non è fattibile.
La forza del Milan è fuori discussione, pensavo che dalla parte di Gabbia e Calabria, dove poi è entrato Kalulu, con Gervinho potessimo creare problemi, e il primo gol è stato così con l’inserimento a rimorchio degli interni di centrocampo. La seconda giocata nasce con l’inserimento delle doppie mezzali, ci vuole tempo per gli automatismi, è normale, e poi ci sono giocatori diversi. Karamoh e Gervinho sono poco di manovra e molto di attacco diverso, dobbiamo trovare soluzioni diverse. Se il pari fosse arrivato prima ci sarebbe stato meno rammarico, fatto così dopo non aver subito quasi nulla dopo il 2-1 fa venire un po’ di rammarico. Continuiamo a lavorare, l’obiettivo è far crescere i giocatori presi e mantenere la categoria con serenità”.

PIOLI: “Giochiamo sempre per vincere, abbiamo avuto le possibilità. Abbiamo lasciato poco all’avversario, ma abbiamo commesso degli errori sui gol. Rimane una serata storta, abbiamo qualche difficoltà, la nota stonata sono gli infortuni. Dispiace per Gabbia e Bennacer. Non abbiamo approcciato bene alla gara, siamo stati un po’ molli, poi la gara si è fatta difficile. Potevamo fare gol prima, pareggiare prima, ma abbiamo cuore e volontà, siamo riusciti a riprendere una gara difficile.
Con Ibrahimovic siamo molto forti, ma la squadra ha creato tanto anche oggi.
Bisogna anche dar merito alla prova del Parma, Cornelius ha fatto girare bene la squadra. Sul primo gol è abbastanza evidente che ci siamo schiacciati troppo senza marcare gli avversari. Non bisogna marcare gli spazi, ma gli avversari. Mi aspettavo un inizio più veemente.
La squadra non è uscita dal campo soddisfatta, questo è un aspetto importante che accresce la nostra autostima.
Se firmerei per il quarto posto? Firmerei il rinnovo del contratto“.

HERNANI: “Eravamo vicini alla vittoria, c’è un po’ di rammarico. Potevamo portare i tre punti a casa però abbiamo giocato una partita a San Siro e portare a casa un punto è comunque importante per la squadra. Potevamo portare una vittoria a casa, ma adesso pensiamo alla gara con il Cagliari, per conquistare altri punti a casa nostra.
Mi è piaciuta molto la mia partita e anche quella della squadra, abbiamo giocato a San Siro contro un avversario importante. Giocare così, realizzando anche un gol, è importante per me, però tutti i miei compagni hanno fatto molto bene e mi hanno aiutato molto. Sono molto contento del punto che abbiamo conquistato che è la cosa più importante”.

 

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio