Entra in contatto:

Parma Calcio

Liverani: «Sono convinto che domani la squadra farà la prestazione»

Liverani: «Sono convinto che domani la squadra farà la prestazione»

Nella sala stampa dello stadio Tardini Fabio Liverani ha parlato della gara di domani tra Parma e Hellas Verona.

Il tecnico ha parlato di mercato, e si è detto soddisfatto delle ultime operazioni della società, ma anche di campo, recuperi e unione di intenti.

La conferenza stampa di Liverani:

IL MERCATO APERTO: “Mancando due giorni alla fine del mercato, la squadra mi è sembrata più concentrata e meno attenta a quel che succedeva su radio mercato. Per noi questa situazione ha portato a un po’ di dispendio a livello mentale e dunque sono felice che fra 48 ore il mercato finisca, tra martedì e mercoledì riprendiamo con il gruppo che sarà a Collecchio e sarà diverso poter lavorare, anche se in settimana ho visto i ragazzi vogliosi di fare una partita di sostanza, sarà una battaglia per la squadra che affrontiamo”.

ESSERE TOSTI: “L’essere tosti è soprattutto una condizione mentale, questa caratteristica non deve mancare mai in una squadra a prescindere da chi l’allena. Questa squadra credo che l’abbia nel dna e se in certi momenti non c’è stata, è stato dovuto ad altre situazioni. La squadra è stata toccata nell’orgoglio da queste due sconfitte e sono convinto, avendo sentito che loro vengono a Parma per vincere, che la mia squadra farà una gara tosta, cattiva, che ci dia convinzione visto che poi ci sarà la sosta”.

CORNELIUS E INGLESE: “Ci sono voluti essere, dando un segnale importante, anche se non hanno i novanta minuti. E’ un segnale per tutto il gruppo di grande unità d’intenti soprattutto nelle difficoltà, che avevamo messo in preventivo per un periodo”.

MARGINI MIGLIORAMENTO: “Abbiamo creato un progetto su 22-23 giocatori di movimento, tra questi ci deve essere un mix di esperti e giovani. Una condizione condivisa tra noi e la dirigenza è che siano giocatori forti, su quali fare investimenti importanti. Quando avremo la rosa al completo si potrà lavorare per 15 giorni e allora questa squadra avrà margini di miglioramento”.

VOGLIA DI RIVALSA: ” Il calcio è fatto di episodi, in tre minuti abbiamo avuto due palle gol. Non dobbiamo più pensare alla gara con il Bologna ma concentrarci sapendo che affrontiamo un avversario che ha 6 punti e che vuole venire a vincere: noi dobbiamo tenerci il risultato con i denti, provando a vincerla e fare una gara di sostanza, di tecnica e qualità. Sono convinto per come li ho visti in settimana che i ragazzi faranno una gara importante”.

DARMIAN CONVOCATO: “E’ un ragazzo eccezionale e fa capire la forza di questo gruppo nelle difficoltà: è quasi dell’Inter ma ha dato disponibilità per dare una mano, non partirà dall’inizio perché è giusto costruire con chi sarà del Parma”.

VALENTI CONVOCATO: “Sapete i protocolli per i calciatori extracomunitari, è convocabile perché lo ha seguito ma non si è allenato con il gruppo, ma noi dobbiamo stare insieme ed essere uniti il più possibile quindi sarà in panchina. Certo è più indietro agli altri, per giocare domani Valenti dovrebbe esserci un’emergenza quasi totale. Credo che stare col gruppo lo aiuterà più velocemente ad integrarsi”.

IL VERONA: “Questa è una gara che va sui duelli, giocano uno contro uno con grande intensità, per opporsi ci vuole la stessa forza e metterci ognuno di noi le proprie caratteristiche. Credo che abbiamo la fame e le caratteristiche per poter giocare questa partita e sono convinto che la squadra farà la prestazione”.

MERCATO IN USCITA: ” Il post Covid è stato difficile per tutti, il Parma ha un patrimonio importante e lo sta migliorando, bisogna dare merito alla proprietà e al direttore sportivo perché stanno acquistando senza aspettare le cessioni. C’è bisogno di almeno 6 mesi per capire se la scelta è stata giusta, è un mercato che finisce ma riparte fra due mesi; il Parma non deve svendere come da segnale dato dalla proprietà, ma al momento non sono arrivate così tante offerte cash, dunque il Parma ha dato un messaggio forte: mantenere questa rosa, migliorarla e vedere poi, nelle prossime sessioni, se ci saranno giocatori attenzionati verranno presi in considerazione. A me interessa avere i 22-23 giocatori, c’è grande coesione sulle loro caratteristiche. Da martedì ci metteremo a lavorare con il gruppo finito fino a gennaio”.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio