Entra in contatto:

Parma Calcio

MARESCA: «Concesso un tempo». BUFFON: «Dobbiamo crescere»

Foto: Parma Calcio 1913

MARESCA: «Concesso un tempo». BUFFON: «Dobbiamo crescere»

Il Parma perde al “Tardini” contro la Cremonese (1-2) e il tecnico degli emiliani, Enzo Maresca, non ha apprezzato l’approccio alla gara del suo undici.

«Il primo tempo lo abbiamo concesso agli avversari – ha specificato l’allenatore ai canali ufficiali della società – sbagliando l’approccio. Nel secondo abbiamo avuto una reazione molto positiva, con uno in meno abbiamo giocato nella loro metà campo. Credo che per noi possa essere una grande lezione se la prendiamo nel modo giusto».
Più soddisfatto per lo spirito con cui la squadra è scesa in campo dopo l’intervallo: «L’atteggiamento del secondo tempo dimostra che avendo quello giusto ci possiamo togliere delle soddisfazioni, se invece manca soffri contro chiunque e oggi ne abbiamo avuto la prova nel primo tempo. Abbiamo la possibilità di tornare in gara tra 72 ore e quindi di cercare di rifarci dal punto di vista dell’atteggiamento per tutti i 90 minuti».

Autocritica da parte del capitano del gruppo, Gianluigi Buffon, che ai microfoni di SkySport ha sottolineato l’importanza del fattore umiltà: «Nel primo tempo abbiamo avuto delle difficoltà palesi, ma dobbiamo cominciare a capire che potrebbe essere nella norma questa cosa, perché gli avversari ci affrontano, almeno nei primi 30′-40′, a tutta birra. Dobbiamo crescere e trovare l’umiltà, in alcuni momenti della partita, di capire che ci si può difendere in maniera compatta, senza dare per forza agli altri 3-4-5 palle-gol, perché poi se vai all’intervallo 0-2, 0-3 o 0-4 poi diventa difficile recuperare».
Buffon è tornato anche sull’episodio del calcio di rigore, prima parato e poi fatto ripetere: «Un po’ di nervosetto ulteriore. Già abbondava, visto il risultato. Però alla fine, la cosa che mi son detto anche in quel momento, è non andare alla ricerca dell’alibi». Sulla scelta estiva di sposare il progetto dei crociati: «E’ una bella sfida, è una cosa che mi sta prendendo tanto e che mi sta piacendo tanto. Sono contento di aver fatto questo tipo di scelta: nella mia carriera ho sempre fatto le scelte più complicate. Questa decisione la riprenderei mille volte».

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio