Entra in contatto:

Parma Calcio

Maresca e Tutino nel post partita: «Segnali positivi»

Maresca e Tutino nel post partita: «Segnali positivi»

Il post partita di Frosinone-Parma (2-2) nelle parole di Enzo Maresca e Gennaro Tutino.

MARESCA: “Sia in Coppa Italia che stasera era un qualcosa che ci aspettavamo, sia perchè abbiamo iniziato un progetto nuovo il 12 luglio e sia perchè sapevamo che di alcuni giocatori la condizione non è quella ideale, ma sono giocatori importanti e per farli entrare in condizione abbiamo preferito farli giocare dall’inizio.
Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’ troppo, cosa che non deve succedere, secondo me il motivo è che la condizione non è stata raggiunta da alcuni giocatori e dunque è stata una cosa che ci aspettavamo. Siamo una squadra che ha bisogno del pallone per fare bene, nel secondo tempo l’abbiamo tenuto poco e abbiamo sofferto. Brunetta è un buon giocatore, mi piace tanto, può fare più cose, insieme ad altri puntiamo molto su loro.
Vazquez lo conosco bene, è ancora al 50%, gli abbiamo concesso di poter giocare dall’inizio per riprendere la forma, deve essere fondamentale tra linee o nell’ultimo passaggio come nel primo gol.
Stasera abbiamo visto che la serie B è difficile, non esistono campionati facili. Il Benevento (prossimo avversario) è stata costruita per fare qualcosa di importante così come ci sono molte squadre che vogliono avere un ruolo da protagonista. Alla fine dovrai giocartela un po’ con tutte”.

TUTINO: “Oggi è il mio compleanno, avrei voluto festeggiare con una vittoria e con i miei compagni. Non ci siamo riusciti. Il mio gol viene in secondo piano. Naturalmente sono contento però avrei voluto portarla a casa. Ci sono stati molti segnali positivi, anche perchè la nostra è una squadra tutta nuova, con giocatori che sono arrivati da poco. Non tutti ci conosciamo benissimo, c’è da migliorare e da lavorare, ma siamo sulla strada giusta.
Questo è un campionato difficilissimo, bisogna stare sempre sul pezzo fino al 90′, l’abbiamo visto oggi. Però abbiamo saputo soffrire, ed è un bel segnale, perchè queste partite a volte rischi anche di perderle. Oggi va bene così.
Colgo l’occasione anche per un pensiero: abbiamo saputo che è mancato un tifoso del Frosinone prima della gara, e a nome della squadra vogliamo mandare un abbraccio alla famiglia, siamo davvero dispiaciuti”.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio