Entra in contatto:

Parma Calcio

MARESCA: «Le difficoltà di oggi erano previste»

MARESCA: «Le difficoltà di oggi erano previste»

Mister Maresca il giovane Camara hanno commentato la vittoria per 2-0 del Parma contro il Stegen Stegona (leggi qui).

L’analisi del tecnico: “Le difficoltà oggi erano comunque previste, sia per l’accumulo di lavoro e sia per l’atteggiamento degli avversari con tutti e undici i giocatori sempre lì ed era difficile trovare spazi; ma quando ci siamo mossi come dovevamo abbia trovato le giuste soluzioni, dunque bene. Il concetto è abbastanza semplice, muovi da una parte per uscire dall’altra e quando è successo soprattutto a sinistra giocando con Sohm e trovando Brunetta, sono state quelle combinazioni che ci hanno permesso di trovare alcune soluzioni.
Abbiamo iniziato da 4-5 giorni, abbiamo già fatto molto ma ci sono altre tantissime cose da fare, oggi ci è mancato ad esempio il fatto che l’attaccante si deve muovere per dare la possibilità al compagno di ricevere.
La cosa più difficile è convincere i giocatori che se loro restano fermi molto probabilmente fanno la miglior cosa, c’è la tendenza a correre ma spesso si crea confusione, dovremo fare capire e ci stiamo già riuscendo che restando nella propria posizione, quella giusta, il pallone ti arriva.
Sul mercato abbiamo fatto già abbastanza, la sessione è ancora lunga, ci sarà tempo per fare eventualmente altro, la rosa è lunga, ci sarà anche da fare in uscita”.

Il commento del giovane Drissa Camara: “Mi sto trovando molto bene, ho ancora voglia di crescere, l’anno scorso non ho giocato molto quindi voglio imparare ancora. Per il mio modo di giocare ho spesso subìto contrasti, quando ero in Under 15 mi capitava più volte di uscire dolorante. Con Maresca abbiamo appena iniziato, mi sto trovando bene, voglio crescere con i più grandi. I giovani qui sono importanti, lo ha sempre detto anche il Presidente, vogliamo crescere grazie ai più grandi e questo per noi conta molto. Buffon qui è un sogno, giochiamo con un campione del mondo, è un piacere vederlo in campo. Anche a cena ridiamo, mi chiede se può alzarsi e io gli dico di sì, che possiamo”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio