Entra in contatto:

Parma Calcio

Mercato, serie A, stadio e futuro: la conferenza stampa di Krause

Mercato, serie A, stadio e futuro: la conferenza stampa di Krause

Lunga conferenza stampa di Kyle Krause dal ritiro di Pejo dove la squadra in mattinata ha sostenuto la prima delle due sedute di allenamento in programma.

Il presidente crociato ha parlato a 360 gradi: Pecchia, calciomercato, stadio e prospettive future. Ecco le parole di Krause:

GLI ERRORI DEL PASSATO: “Lo scorso anno avevamo una squadra composta da giovani ed esperti, ne sono arrivati 14 nuovi, che non si conoscevano, non erano squadra. Quest’anno ci sono molti giocatori della passata stagione, più 5 nuovi acquisti, ho già visto che c’è una maggiore intesa tra di loro.
L’anno scorso ci ha insegnato due lezioni: evitare la retrocessione e mettere insieme nei tempi più brevi una squadra che possa funzionare come squadra”.

INCONTRO CON PECCHIA: “Lo incontrerò questo pomeriggio, sono a completa disposizione su esigenze e possibili acquisti. Lui ha avuto una buona impressione dei giocatori e dei talenti a disposizione. Una volta che il tecnico avrà espresso i suoi desideri sarà la parte scouting a fare il resto.
Per come gioca Fabio, per come gioca il Parma, sappiamo già che abbiamo bisogno di più esterni, di giocatori di profondità. Non abbiamo una mancanza di talenti, ma abbiamo bisogno di ruoli più specifici”.

MANAGING DIRECTOR SPORT: “È stato un piacere annunciare ieri Martines, un uomo di grande esperienza e una carriera molto significativa.
Il ruolo di Managing Director-Sport, come ho detto più volte in questi due anni, non è un’idea di una figura tipica di come si pensa in Italia e che faccia scouting o supervisione della prima squadra. Cerchiamo qualcuno che possa sovrintendere a tutte le aree della modalità Parma, nel settore sportivo 360°. Qualche conferenza fa ho detto che saremmo stati vicini all’arrivo del nuovo direttore, però sapete che le tempistiche possono allungarsi, specie se ci sono contratti in essere. La ricerca continua, è importante trovare la persona giusta che una persona. Comunque non siamo lontani da questa scelta e l’attuale area scouting sta lavorando molto bene.
Tornerò negli Stati Uniti questa settimana, non ho in previsione nessuna conferenza di emergenza per annunciare questa figura, almeno non prima della Coppa Italia”.

IL FUTURO: “Mi piace vincere, partendo dal settore giovanile e questo richiede tempo. L’obiettivo è ritornare in serie A, la promozione quanto prima possibile. Il tempo della pazienza è finito, per questo sono anche disposto a prendere decisioni a breve termine per riportare il Parma e il suo tifo dove merita.
Tra 5 anni rivedo il Parma stabilmente in serie A, non per lottare per la retrocessione. E sempre in un’ottica quinquennale, l’intenzione è di produrre tre giocatori che dalla Primavera possano passare in prima squadra. Ovviamente tre giocatori l’anno”.

LA SERIE B: “Sarà un campionato più forte, con squadre forti. Ovviamente per me sarebbe meglio poter giocare contro diciannove squadra amatoriali ma non è quello che succederà. Dal punto di vista del Parma, parlando per il Parma, il nostro scopo è fare investimenti per riportare la squadra in Serie A, che è quello che desidero io e la tifoseria. Ma ovviamente ho un occhio sulla B, è evidente che tanti ragionino come noi per salire in Serie A. L’intento è creare la squadra più competitiva possibile, il nostro è un percorso a lungo termine e ogni passo che facciamo serve per il nostro domani”.

NUOVO STADIO: “Tutto procede. Questa settimana ho incontrato il sindaco, abbiamo avuto un pranzo e abbiamo parlato dello stadio e devo dire che siamo stati fortunati, il nuovo sindaco è favorevole. Il piano ad oggi è di realizzare le modifiche suggerite dalla città, per migliorare il progetto e per migliorare le comunicazioni con la cittadinanza. L’intenzione è di presentare le revisioni richieste il prima possibile, per raggiungere la fase del progetto definitivo e iniziare le attività di costruzione prima della fine della stagione. Ho raccomandato a Pecchia di non fare i playoff, così possiamo cominciare prima i lavori”.

LA CONFERENZA INTEGRALE DI KYLE KRAUSE

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio