Connect with us

Parma Calcio

PAGELLE: il guerriero Kucka non basta. Hernani disastroso

PAGELLE: il guerriero Kucka non basta. Hernani disastroso

Una sconfitta, quella maturata stasera, che inchioda i crociati al penultimo posto, a soli 13 punti, al termine del girone d’andata. Kucka lotta, combatte e tira in porta, ma non trova il gol.

Hernani commette un errore imperdonabile che incanala la partita. Male Gervinho e Cornelius, che non pungono quasi mai in attacco.
Le pagelle di Parma-Sampdoria (0-2) a cura di Lorenzo Fava.

SEPE 6 Nel primo tempo non deve nemmeno sporcarsi i guanti, ma gli unici due palloni che transitano nella sua area si trasformano in gol imparabili. Miracoloso nella ripresa a tenere in piedi la squadra con una parata di pura reattività su Damsgaard.

CONTI 6 Debutta con un buon piglio, cercando un’incursione in area che lo porta al tiro. Poi, poco alla volta, pensa più a difendere che non ad offendere, in una serata in cui non ha dovuto fare gli straordinari.

IACOPONI 5,5 Torna a comandare la difesa con una buona sicurezza. La prestazione non è male, ma sullo 0-2 viene seminato dal più veloce Keita Balde.

GAGLIOLO 6 Prezioso nel gioco aereo, sicuro in marcatura su Quagliarella, prima, e Torregrossa, poi.

PEZZELLA 6 Contribuisce alla fase offensiva con una buona spinta e con tanti traversoni nel cuore dell’area degli ospiti. Anche se non sempre è preciso nella misura.
(dal 40′ st) Ricci ng

GRASSI 5,5 Svolge i compiti in fase di copertura con diligenza, ma mancano i suoi inserimenti in area di rigore avversaria. D’Aversa lo sostituirà per cercare maggiori geometrie.
(dal 20′ st) Brugman 5,5 Entra con il compito di rendere più fluida e precisa la manovra, ma il suo ingresso coincide con un progressivo calo della squadra.

KURTIC 6 Dopo la prestazione da difensore centrale in Coppa, D’Aversa lo schiera nell’insolito ruolo di regista, mentre nella ripresa torna nel suo ruolo naturale di mezz’ala. Unisce un po’ di qualità a tanta quantità, fornendo una discreta prestazione.

HERNANI 4,5 Perde un pallone sanguinoso a centrocampo che costa un prezzo carissimo, il raddoppio della Samp. Una leggerezza imperdonabile, anche per mister D’Aversa, che lo lascia negli spogliatoi durante l’intervallo.
(dal 1′ st) Karamoh 5,5 Al rientro dall’infortunio accusato a Bergamo, viene gettato nella mischia forse troppo presto. E, infatti, dopo una mezz’oretta povera di spunti personali, si fa male di nuovo ed esce.
(dal 34′ st) Mihaila ng

KUCKA 6,5 Ci prova con caparbietà e costanza. Ma Colley sulla riga di porta, la traversa e Audero in diverse circostanze infine si mettono sulla strada tra lui e la via della rete, che avrebbe senz’altro meritato. La reazione del Parma è passata dal “solito” guerriero slovacco. Inesauribile.

CORNELIUS 5 Si rende complice, suo malgrado, dello 0-1 Samp fornendo un assist involontario a Yoshida che lascia il segno. Non lascia mai il segno, invece, nell’area di rigore avversaria, dove gli sarebbe richiesto di concludere e realizzare. A sua parziale discolpa, mancano i rifornimenti.

GERVINHO 5 Testa i riflessi del portiere blucerchiato con un tiro ben indirizzato che si stampa sul palo. Ma è tutto qui. Dovrebbe essere l’uomo delle giocate decisive, delle fiammate che riscaldano i cuori e riaccendono la speranza; invece, è solo un fuoco di paglia.

All. D’AVERSA 6 Sulla sconfitta del Parma non gli si possono imputare grandi colpe. Un rimpallo sfortunato in area e un disgraziato errore a centrocampo lo condannano alla sconfitta. Peccato, perché la squadra aveva approcciato bene il match, dimostrando piglio, determinazione e voglia di tornare a vincere. Poche le carte da pescare dalla panchina per provare l’impresa in una ripresa in cui la reazione sperata non si è verificata.

(Nella foto il neo acquisto Andrea Conti – Foto Parma Calcio 1913)

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Parma Calcio