Connect with us

Parma Calcio

PAGELLE: il Parma che non ti aspetti, Ricci assistman e Mihaila cecchino

PAGELLE: il Parma che non ti aspetti, Ricci assistman e Mihaila cecchino

Le pagelle di Lazio-Parma (2-1) esaltano la prova di due giocatori considerati normalmente due riserve, Mihaila e Ricci (nella foto). Il primo ha segnato il gol del momentaneo 1-1, il secondo ha firmato l’assist.

Un Parma pieno di sorprese e giovani che non ha sfigurato contro la Lazio, anzi nei minuti finali ha assaporato anche il gusto dolcissimo dell’impresa. Poi al 90′ la beffa. Ecco le pagelle firmate da Antonio Boellis:

COLOMBI 6 Il gol del 2-1 nasce da un rimpallo sfortunato, dopo che la Lazio aveva colpito tre pali (compreso quello dell’azione del gol finale). Si fa trovare pronto sulle conclusioni da fuori area; mura un destro insidioso di Akpa Akpro.

BUSI 5,5 Un’altra prova a metà. Sufficiente in fase di copertura, che esegue con la giusta cattiveria, insufficiente quando si tratta di spingere sulla fascia e giocare in verticale.

DIERCKX 5,5 Seconda partita da titolare, ma non ripete la buona prova fornita contro il Sassuolo. Una serata incerta, sul primo gol si dimentica di Parolo alle sue spalle. Compie anche un paio di interventi difensivi importanti.
(31’ st) Camara ng.

KURTIC 6,5 Adattato nell’insolito ruolo di difensore centrale; non fa una grinza, gioca una partita attenta, aggressiva e ordinata, con tempismo e tempi giusti negli interventi difensivi.
(31’ st) Camara ng.

RICCI 6,5 Non sfigura, neanche dinanzi alla freccia Lazzari, che riesce a contenere con una marcatura stretta, senza timori. E sulla fascia spinge con una discreta frequenza, soprattutto nella ripresa quando confeziona il cross concluso poi da Mihaila sulla traversa. E nel finale firma l’assist per il gol dell’illusorio 1-1.

DEZI 5 Una partita di sofferenza, intrappolato nelle maglie del centrocampo laziale. Recupera pochi palloni e ne gestisce ancora di meno. Non è lucido.
(17’ st) Hernani 6 Al servizio della squadra, con impegno e grinta, prima a centrocampo e poi in difesa.

CYPRIEN 6 Regista davanti alla difesa, la costruzione del gioco passa spesso dai suoi piedi, tant’è che quando ha il pallone tra i piedi, si abbassa molto, fino alla linea dei difensori. Buona la prima mezz’ora, giocata con intensità e velocità, finisce in calando.
(17’ st) Brugman 6 Aggiunge rapidità alla manovra.

SOHM 5 La presenza di Milinkovic nella sua zona di campo è penalizzante, non a caso scompare per lunghi tratti della gara.

MIHAILA 7 Rapido, scaltro, combattivo, veloce e sempre in agguato. Il più ispirato dei tre attaccanti. Segna un gol e prima colpisce una traversa (clamorosa). Ragazzo di grandi prospettive.
(47’ st) Traorè ng.

SPROCATI 5,5 Dopo mezza stagione trascorsa seduto in tribuna non era facile trovare il ritmo partita contro un avversario di spessore come la Lazio. E infatti la sua prova è insipida, piena di errori e imprecisioni. Cresce nella ripresa, è più intraprendente e dentro la partita.
(47’ st) Adorante ng.

BRUNETTA 6 Il primo tiro in porta del Parma è suo (fuori di poco). Cattivo e determinato, non tira mai indietro la gamba, una qualità che costringe i difensori avversari a commettere alcuni errori. Deve migliorare nell’ultimo passaggio e nell’aggressione degli spazi.

ALL. D’AVERSA 6,5 Una squadra rivoluzionata dalle assenze e dalle esigenze di classifica, che sfiora l’impresa all’Olimpico, contro un avversario di un altro livello. Confermati i segnali di crescita intravisti contro il Sassuolo. La fase difensiva offre maggiori garanzie rispetto al passato (chiunque siano gli interpreti), oggi il Parma sembra una squadra compatta e coesa.

(Foto Parma Calcio 1913)

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Parma Calcio