Entra in contatto:

Parma Calcio

PAGELLE: Juric e Valenti sbagliano troppo, Man incostante

PAGELLE: Juric e Valenti sbagliano troppo, Man incostante

Le pagelle di Sportparma di Parma-Lecce (1-3), trentaduesimi di finale di Coppa Italia.

Nel Parma male difesa e centrocampo, una prestazione condita da tanti errori tecnici e di marcatura. Il gol di Brunetta sembrava l’inizio di una bella serata e invece alla distanza è venuto fuori il Lecce, apparso più in condizione dei crociati. Maresca ha schierato una formazione offensiva ma la scelta non ha pagato, così come l’ingresso nel secondo tempo del neo acquisto Tutino il quale aveva svolto solo due allenamenti con i nuovi compagni.

Le pagelle di Parma-Lecce sono firmate da Antonio Boellis:

COLOMBI 6 Sul 2-1 del Lecce appare in leggero ritardo, ma nel complesso non ha particolari colpe sulla sconfitta.

SOHM 5 Meglio rispetto alle ultime uscite (amichevoli), soprattutto nella fase di possesso, ma la fase difensiva resta un grosso punto debole.

OSORIO 5 Marcature blande e letture difensive tardive per tutti i 90 minuti. La costruzione dal basso non funziona.

VALENTI 5 Una prestazione segnata da sbavature difensive ed errori tecnici che diffondono insicurezza a tutto il reparto difensivo. Suo l’errore del 3-1 definitivo; suo il lancio per il gol di Brunetta.
(27’ st) Balogh 6 Non commette errori evidenti ma anche lui è in ritardo nelle marcature.

GAGLIOLO 5,5 Il meno peggio del reparto difensivo. Tiene la posizione e ci mette il solito ardore, ma non spinge mai.

JURIC 4,5 Colleziona errori e apre voragini davanti alla difesa come in occasione del gol dell’1-1. Quasi sempre in ritardo nelle chiusure.

VAZQUEZ 5 In ritardo di condizione, ritmi bassi, combina poco.

MAN 5,5 Fa impazzire Vera a suon di dribbling. Il problema è l’incostanza, infatti sparisce per lunghi tratti della partita.
(15’ st) Tutino 5,5 Gettato nella mischia dopo solo due allenamenti, non riesce a sfondare la difesa salentina.

BRUNETTA 6 Un gol, tanta corsa e lavoro di smarcamento, porta palla e pressa. Evidentemente non basta a cambiare il volto del Parma.

D.IACOPONI 6 E’ sempre in agguato. L’assist per il momentaneo 1-0, un contropiede divorato a tu per tu col portiere

BENEDYCZAK 5 Tanto movimento, a destra e sinistra, avanti e indietro. Risultato? Zero tiri in porta. E sul 2-1 del Lecce si fa anticipare di testa da Tuia.
(25’ st) Inglese 6 Venti minuti a buon ritmo condito da una conclusione in porta.

ALL. MARESCA 5 Un Parma senza equilibrio. Squadra imbottita di trequartisti e giocatori offensivi, una difesa con grossi limiti in marcatura e una moltitudine di errori tecnici. C’è ancora tanto lavoro da fare.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio