Connect with us

Parma Calcio

PAGELLE: primo tempo da giganti, ripresa suicida

PAGELLE: primo tempo da giganti, ripresa suicida

Le pagelle di Parma-Udinese: un primo tempo esaltante, una ripresa orribile che ha consentito ai friulani di recuperare i due gol di svantaggio.

Cornelius – che ritrova la via della rete – e poi Kucka, su rigore, avevano illuso un po’ tutti. Prova super positiva di Mihaila, il migliore in campo dei crociati.

SEPE 6 Fino ai due gol dell’Udinese trascorre una domenica tranquilla, solo qualche uscita in presa alta e rinvii sempre precisi. Sui gol non ha particolari responsabilità.

CONTI 6 Nel primo tempo si mangia Zeegelaar, in tutti i sensi. Nella ripresa perde consistenza e sicurezza, tant’è che dalle sue parti l’Udinese sfonda più volte.

BANI 6 Aggressivo, puntuale negli interventi difensivi e negli anticipi. Partecipa poco alla costruzione del gioco, ma i suoi compiti sono altri. Fondamentale su De Paul lanciato a rete. L’unica sbavatura la commette sul 2-1, si dimentica di Okaka.

GAGLIOLO 6 Guardiano attento di una difesa che per una volta si dimostra granitica, coordinata e in perfetta sintonia. Peccato che duri solo un’ora, perché poi tutto il Parma comincia a imbarcare acqua e gol. All’89’ si divora il gol del successo.

PEZZELLA 6 Il padrone della fascia sinistra, sforna cross, assist (uno) e giocate di ottima fattura. La fase difensiva rispecchia l’andamento della partita: perfetta nel primo tempo, deficitaria nel secondo.
(34’ st) Laurini ng.

KUCKA 6,5 Finalmente con la fascia di capitano al braccio, il giusto premio ad uno che non molla mai, neanche dopo il triplice fischio finale. Segna il rigore del 2-0, in mezzo al campo detta legge con la solita prova generosa e aggressiva.

BRUGMAN 6,5 Il geometra del centrocampo, distribuisce palloni e idee, sempre con precisione, detta i tempi e mette ordine. Un giocatore ritrovato, esce stremato.
(25’ st) Cyprien 5,5 Lento e prevedibile, in pieno recupero sfiora l’incrocio dei pali su calcio pizzato.

HERNANI 6,5 Il suo osservato speciale è De Paul, che segue in ogni zona della propria metà campo, con risultati discreti. Palla al piede sforna diverse giocate di alta scuola brasiliana, in spazi strettissimi e complicati.
(21’ st) Grassi 5,5 Non riesce ad arginare la forza fisica dei centrocampisti friulani.

KARAMOH 6 Spreca un paio di ottime ripartenze, ma a parte questo gioca un grande primo tempo, condito da dribbling e buone intuizioni. La ripresa è la brutta copia dei primi 45 minuti.
(21’ st) Man 6 Spunti, passaggi e dribbling appariscenti, ma in zona tiro è poco visibile.

CORNELIUS 6,5 Un gol di testa liberatorio che non cancella un digiuno lungo 7 mesi. Si sacrifica su tutto il fronte offensivo, protegge palloni, lancia gli esterni e sulle palle alte ci arriva quasi sempre. E’ scontato dirlo, ma è la sua migliore prestazione in questa stagione.

MIHAILA 7 Il ragazzo della rivoluzione, spodesta Gervinho (in tribuna), mette lo zampino sul primo gol e con grande astuzia si procura il rigore del 2-0. Quando ha campo davanti è devastante. Finisce la benzina a metà ripresa.
(34’ st) Bruno Alves ng.

ALL. D’AVERSA 6 Ha il coraggio di fare fuori due senatori come Gervinho e Kurtic (in tribuna) e finalmente si affida all’astuzia e alla velocità di Mihaila. Il miglior Parma della sua gestione bis, ma nel secondo tempo i cambi indeboliscono la squadra, gli tolgono certezze e contribuiscono ad abbassare troppo il baricentro, in pratica un invito a nozze per l’Udinese.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma

Commenti Recenti

Altro in Parma Calcio