© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

Parma e Lizhang, i retroscena della “battaglia”

Parma e Lizhang, i retroscena della “battaglia”

Nella” battaglia” in corso tra Nuovo Inizio e Jiang Lizhang (Link International) ci sono diversi retroscena che arricchiscono tutta questa storia. Un mix di accuse, controaccuse, bugie, forti divergenze, ritardi e soprattutto pesanti inadempienze da parte cinese. A fare il punto della situazione ci ha pensato oggi il nostro Antonio Boellis sulle colonne del quotidiano Tuttosport, il quale ripercorre la vicenda Lizhang-Parma e ricostruisce i veri problemi che sono alla base del “divorzio” tra Parma e Cina. Ecco alcuni stralci dell’articolo:

“(…) Ritardi e debiti che si sono accumulati col passare dei mesi e che, malgrado le insistenti richieste di Nuovo Inizio, sono arrivati a 20 milioni di euro. La lista delle inadempienze è lunga, tra queste l’acquisto del Centro Sportivo di Collecchio dal tribunale fallimentare, la festa promozione del giugno scorso, i premi promozione e una serie di importanti garanzie bancarie; ma la voce che fa più effetto è quella relativa alle garanzie economiche richieste dalla Figc per l’iscrizione del Parma al campionato di serie A 2018-19. In pratica, se non fossero intervenuti i soci parmigiani il Parma non si sarebbe iscritto all’attuale campionato. Idem per il calciomercato, tant’è che senza l’intervento di Nuovo Inizio, Gervinho e Inglese non sarebbero mai arrivati.
La mancata iscrizione al campionato in corso sarebbe stato un dramma sportivo di proporzioni gigantesche considerando che la società ducale è rinata appena 4 anni fa, dopo il fallimento del 2015 (…). Uno sforzo incredibile che è costato la bellezza di 40 milioni, a cui ha partecipato anche Lizhang con un importante contributo di 18,5 milioni. Poi inspiegabilmente l’imprenditore cinese ha chiuso i rubinetti, invocando le rigide restrizioni del governo cinese in materia di capitali da esportare all’estero come la principale causa delle sue difficoltà economiche. Difficoltà che Nuovo Inizio si è caricato sulle spalle e che dopo numerosi solleciti (tutti disattesi) hanno portato al ribaltone del novembre scorso. Il 23 ottobre 2018 Nuovo Inizio comunica ufficialmente a Link International l’esecuzione del mandato a vendere le sue quote al valore nominale di 45mila euro, come stabilito negli accordi tra le parti e ratificati davanti ad un notaio della città emiliana (accordi firmati a approvati dallo stesso Lizhang). Il bonifico è stato eseguito lo scorso ottobre, sebbene Lizhang, nell’ultimo comunicato stampa di 2 giorni fa, dica di non averlo mai ricevuto”.

Nello stesso comunicato di Link International, aggiungiamo noi di Sportparma, si fa riferimento anche a “transazioni tra il Club e Errea che sono state effettuate senza alcun dialogo e dibattito chiari all’interno del consiglio di amministrazione, il che comporta violazioni evidenti e gravi della clausola dell’accordo”. In realtà l’accordo tra il Parma ed Erreà (socio e sponsor tecnico) risalgono al 2015, cioè all’anno della rinascita del club, quindi antecedente l’arrivo di Lizhang.

Comunque, dopo aver partecipato all’aumento di capitale versando 3,3 milioni di euro (30%), Lizhang ha iniziato la guerra dei comunicati: l’accusa rivolta ai parmigiani è di “violazione dei principi di correttezza e buona fede”, ma ad oggi i fatti e i documenti ufficiali raccontano un’altra verità. Una verità di debiti, inadempienze e accordi non rispettati. L’altra verità finora non emersa è che “nei mesi scorsi tra i due soci c’è stato anche un tentativo di transizione (una buonuscita), probabilmente la soluzione più logica, ma non è andato a buon fine. A sbrogliare la matassa ci penserà la Camera Arbitrale di Milano, ma i tempi non saranno brevi. A meno che le parti non raggiungano prima un accordo e chiudano definitivamente la storia, con Lizhang che potrebbe restare socio di minoranza (30%), oppure abbandonare definitivamente la sua breve e inspiegabile avventura parmigiana.

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio