Entra in contatto:

Parma Calcio

Pecchia: «Ancora non so la formazione. Recuperati Chichizola, Cobbaut e Coulibaly»

©Foto: SportParma

Pecchia: «Ancora non so la formazione. Recuperati Chichizola, Cobbaut e Coulibaly»

Alla vigilia del derby contro il Modena non poteva di certo mancare la conferenza stampa del tecnico del Parma, Fabio Pecchia.

Due settimane dopo l’ultima gara giocata, complice la sosta per le nazionali, la Serie B è pronta a tornare in campo. E Parma e Modena lo faranno nel sentito match della via Emilia, che mancava da sei stagioni. L’allenatore di Formia ha parlato, oltre che del clima che riguarderà la partita, anche dei recuperi di alcuni giocatori: Chichizola, Cobbaut, Coulibaly. Niente da fare, invece, per Romagnoli e Ansaldi che restano ai box. Sul possibile undici di partenza, Pecchia non si è sbottonato, tenendo così tutti i suoi ragazzi sull’attenti.

Ecco le parole del tecnico del Parma Calcio nella conferenza odierna, cui eravamo presenti anche noi di SportParma.

IL “MAESTRO” TESSER «Tesser allenatore meticoloso. Il Modena è una bella squadra, che si esalta in certe situazioni. Lo scorso anno hanno fatto una cavalcata, si portano a dietro ancora lo spirito di gruppo e l’entusiasmo. Questo è quello che mi aspetto da loro, ma mi aspetto anche l’attenzione da parte dei miei ragazzi».

L’ATTESA PER IL DERBY «Quando c’è una partita del genere, con attesa ed entusiasmo, questo deve rappresentare qualcosa in più. Poi però la partita si gioca sul campo, noi dobbiamo giocarla con la stessa voglia e la stessa identità. Quello che c’è fuori è una cornice importante: domani è un’ulteriore occasione per consolidare il legame con i tifosi».

DOVE VAZQUEZ E BERNABÉ?«Bernabé è in condizione, sta migliorando. Se giocherà dietro le punte lo dirà il campo. Con Bernabè dietro la punta e Vazquez basso oppure viceversa a partita in corsa, ma anche con Camara: è una situazione in più».

LA SOSTA E I RECUPERI «C’è stata la possibilità di lavorare a pieno organico in questa sosta: già avere il gruppo a disposizione per noi è stato importante. Abbiamo potuto vedere qualche allenamento di Cobbaut, il ragazzo ha voglia ed entusiasmo. Coulibaly è tornato, anche Chichizola si è allenato con la squadra: rispetto al Cittadella abbiamo recuperato questi giocatori. Ma quelli che con il Cittadella erano praticamente tirati, ovvero Mihaila, Bernabé e Man, hanno potuto aumentare il loro serbatoio. Questo momento ci è servito per allagare la rosa, per renderci conto che tutti i ragazzi sono importanti e fanno parte di un gruppo. Romagnoli e Ansaldi sono indietro, non sono nelle condizioni di poter stare dentro al gruppo. Stanno migliorando, ma sono fuori».

TOTO FORMAZIONE «Non voglio focalizzarmi sull’individualità, voglio focalizzarmi sul Parma che scende in campo e che dà una prova di forza con entusiasmo al di là degli interpreti. Può partire Bernabé dall’inizio, può entrare; può giocare Camara, può giocare Bonny… Ci possono essere le sostituzioni, ma alla fine del discorso ci deve essere una squadra di vincere le partite con un’identità chiara. C’è poi da dire: tanti possono giocare dall’inizio, perché hanno migliorato la condizione. I cinque cambi sono un’opportunità straordinaria. In questo momento faccio fatica anch’io a pensare a quale sarà la formazione di domani. ho un po’ di tempo anch’io per metabolizzarla (ride, ndr)».

PIANO PARTITA «Noi dobbiamo mettere il piede sull’acceleratore e spingere, abbiamo forza ed energie per farlo dall’inizio. Bisogna spingere e avere la qualità giusta per determinare. Tante volte le partite le immagini in un modo, poi l’atteggiamento dell’avversario va a determinare la partita. Il nostro atteggiamento dovrà essere quello quello di entrare in campo e spingere fin dall’inizio.
Chichizola? Anche lui ha ripreso, è con noi. Bene. Vedremo se sarà della gara…».

 

 

 

(In copertina, mister Pecchia nella conferenza di oggi – ©Foto: SportParma)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA