Entra in contatto:

Parma Calcio

Rimonta e beffa finale: il Parma parte con un pareggio (2-2)

Foto Twitter Parma Calcio 1913

Rimonta e beffa finale: il Parma parte con un pareggio (2-2)

Un pareggio che ha un sapore amaro, troppo amaro, arrivato ad una manciata di secondi dal 90°. Frosinone e Parma impattano 2-2.

Partita bella e divertente, con la rimonta crociata firmata da Tutino e Man i quali rispondono al vantaggio inziale dei padroni di casa. nel finale l’inzuccata vincente del subentrato Charpentier che fa calare il sipario sulla partita.
Il bilancio crociato è positivo solo in parte, perché se dalla cintola in su questa squadra ha potenzialità enormi, la fase difensiva continua a non quadrare, malgrado prima del 2-2 il Parma aveva retto senza grossi patemi. Le statistiche finali completano il discorso: possesso palla del Frosinone (59%), tiri in porta 9-3 per i padroni di casa.
Sensazioni contrastanti, dunque: il pareggio è un segnale di crescita rispetto all’ultima sconfitta col Lecce, ma i limiti organizzativi e di squadra restano tali, compreso l’evidente calo fisico nell’ultimo quarto d’ora.

LA TATTICA – Maresca si schiera con il modulo 4-1-4-1: Schiatteralla in regia, Balogh preferito a Valenti e Tutino prima punta. I movimenti sono quelli voluti dal tecnico: Sohm parte terzino ma si trasforma in centrocampista, Vazquez a tutto campo (ma spesso è sotto ritmo), Tutino abile a giocare sul filo del fuorigioco.
Il Frosinone di Grosso risponde con l’annunciato 4-3-3. Il gioco dei laziali si fonda sulle giocate dei due esterni offensivi (Canotto e Zerbin) e sulle verticali innescate spesso da lanci lunghi.

PRIMO TEMPO – Come in Coppa Italia il Parma parte forte e nell’arco di 16 minuti si affaccia più volte dalle parti di Ravaglia, soprattutto con con Brunetta (testa alto) e Tutino (diagonale deviato in angolo), entrambi innescati da Man.
Il Frosinone è sempre kin partita e alla prima vera occasione colpisce. Minuto 32′: Vazquez perde palla al limite dell’area avversaria, il Frosinone riparte in contropiede, Canotto crossa teso, Buffon respinge come può, Sohm si dimentica di Zerbin che a porta vuota segna il gol dell’1-0.
Il Parma sbanda pericolosamente e tra il 35′ e il 38′ viene salvato due volte da Buffon (prima su Canotto e poi su una bomba di Ciano)
35′ Diagonale di Canotto deviato in angolo da Canotto. Quando tutto sembra precipitare arriva il pareggio con un’azione da manuale, orchestarata sulla sinistra: Vazquez, Brunetta e destro imparabile di Tutino (1-1).

SECONDO TEMPO – La prima sgommata è del Frosinone con un destro dalla distanza di Zampano che finisce lontano dalla porta. Al 50′ anzora Zampano con un diagonale basso respinto da Buffon.
Scampato il doppio pericolo il Parma alza la cresta e fa male: contropiede di Brunetta che percorre 5 metri palla al piede e serve a Man un assist perfetto: scavetto e palla in gol per il soprasso (1-2).
Il gol è una scarica elettrica sulla partita, anche se dura poco: il Frosinone si riversa nella metà campo crociata e il Parma è bravo nelle ripartenze come al 56′ quando Vazquez sfiora il palo con un diagonale dal limite. Grosso cambia il suo tridente offensivo inserendo Garritano e Iemmello. Al 33′ colpo di testa centrale di Charpentier parato da Buffon. Il Parma sembra reggere bene ma all’89’ crolla: cross lungo dalla destra, Osorio e Camara vengono beffati da Charpentier che di testa manda nell’angolino. Finisce 2-2, Maresca torna a casa con l’amaro in bocca, con la consapevolezza che i segnali di crescita ci sono stati ma allo stesso tempo c’è ancora tanto da fare.


FROSINONE – PARMA 2-2
Reti: 31′ Zerbin, 41′ Tutino, 52′ Man, 89′ Charpentier

FROSINONE (4-3-3): Ravaglia; Brighenti (15′ st Cotali), Gatti, Szymanski, Zampano; Rohden (25′ st Charpentier), Maiello, Boloca; Canotto (30′ st Garritano), Ciano (30′ st Iemmello), Zerbin (25′ st Tribuzzi).
A disposizione: De Lucia, Palmisano, Bevilacqua, Koblar, Kitten, Gori, Haoudi, Vitale, Matarese, Satariano. All. Grosso

PARMA (4-1-4-1): Buffon; Sohm, Balogh, Osorio, Gagliolo; Schiattarella (34′ st Brugman); Man (41′ st S. Iacoponi), Juric, Vazquez (34′ st Camara), Brunetta; Tutino (20′ st Benedyczak).
A disposizione: Turk, Colombi, Busi, Valenti, Dierckx, Zagaritis, D. Iacoponi. All. Maresca

ARBITRO: Irrati di Pistoia
NOTE: spettatori 8mila circa. Ammoniti Balogh, Gatti, Gagliolo. Recupero tempo: pt 1′, st 4′.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio