Entra in contatto:

Parma Calcio

Rissa dopo Parma-Lecce, la Questura emette 4 Daspo

Foto di Annarita Melegari

Rissa dopo Parma-Lecce, la Questura emette 4 Daspo

“Episodi del genere vanno immediatamente puniti e condannati. Il comportamento di pochi rischia di pregiudicare la correttezza e la lealtà della maggioranza delle persone che vanno a tifare la propria squadra del cuore. Tutta l’attività svolta dalla Polizia di Stato, in occasione dei servizi di ordine pubblico per le partite è proprio quella di prevenire condotte del genere. Le intensificazioni del controllo del territorio e l’aumento delle pattuglie impegnate consente di contrastare questi fenomeni di illegalità per fortuna sporadici”.

Queste le parole di condanna del Questore Macera in riferimento ai provvedimenti di Daspo emessi nei confronti di 4 tifosi del Parma autori di aggressione ai danni di un tifoso del Lecce un’ora e mezza dopo la conclusione dell’incontro.

Lo scorso 19 marzo, si è disputato a Parma, presso lo stadio “Ennio Tardini” l’incontro di calcio Parma – Lecce, , valevole quale gara di campionato italiano di calcio di serie “B”. All’incontro hanno assistito circa 8000 tifosi, di cui 2000 supporters del Lecce.
La gara si è svolta regolarmente, senza nessun disordine né alcuna problematica per l’ordine pubblico nelle fasi di afflusso e deflusso dei tifosi grazie al dispositivo di sicurezza messo in campo dalla Questura e dalle altre Forze dell’ordine.

Circa un’ora e mezza dopo la fine della partita, al personale ancora impiegato in servizio è pervenuta la segnalazione della Sala Operativa in quanto una passante aveva contattato il 113 segnalando in via Emilia di fronte al Barilla Center un gruppo di tifosi parmigiani.
Immediatamente le pattuglie si sono recate sul posto e sono riuscite a bloccare nei pressi di una Pizzeria poco distanti 4 ragazzi. Subito dopo è stato chiamato il 118 al fine di prestare le necessarie cure alla vittima di aggressione che è stato portato in Ospedale a fini precauzionali e successivamente dimesso con prognosi di 15 giorni per la frattura del setto nasale.

Dopo aver bloccato i 4 tifosi del Parma personale della Digos ha proceduto alla loro identificazione e per questo motivo sono stati condotti in Questura. Ascoltate le testimonianze dei presenti e della vittima di aggressione i quattro tifosi parmigiani, tutti di età compresa tra i 20 e i 40 anni sono stati denunciati per lesione in concorso.

Al termine delle attività di rito la Divisione Polizia Anticrimine ha inoltre emesso nei loro confronti un provvedimento di Daspo della durata di 2 anni per due di loro e di 3 anni per un altro, per aver preso parte attiva ad episodi di violenza su persone o cose in occasione o a causa di manifestazioni sportive. Infine per il 40enne del gruppo, già sottoposto in passato ad analogo divieto di partecipare a manifestazioni sportive “D.A.SPO”, è stato disposto un Daspo della durata di 5 anni.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA