Connect with us

Parma Calcio

SOCIETA’: nuovo incontro tra Parma e Desports, accordo vicino

SOCIETA’: nuovo incontro tra Parma e Desports, accordo vicino

I cinesi della Desports entreranno nell’azionariato del Parma Calcio 1913 con una quota importante. La conferma dell’accordo è arrivata nella giornata di oggi, dopo settimane di trattative e incontri più o meno segreti. La maggioranza del club resterà nelle mani dell’attuale proprietà, “capitanata” dal vice presidente Marco Ferrari. Oggi, al termine dell’ennesimo incontro negli uffici dello stadio Tardini – dove erano presenti Ferrari, l’ad Carra ed Hernan Crespo, in rappresentanza della Desports del magnate cinese Jiang Lizhang (nella foto) – le due parti hanno raggiunto un accordo di massima che verrà ratificato solo a fine campionato. Ai cinesi andrà il 40% delle azioni del Parma Calcio 1913 che potrà ancora contare sul sostegno di Parma Partecipazioni Calcistiche che, a sua volta, detiene il 10% delle azioni. Nei progetti futuri del nuovo sodalizio parmigiano-cinese c’è anche la volontà di acquistare il Centro Sportivo di Collecchio.
Al termine dell’incontro odierno, l’ad Carra ha confermato la chiusura imminente della trattativa: “C’è la volontà da entrambe le parti di trovare un accordo – ha dichiarato a parma.repubblica.it -. Gli investitori sono interessati a entrare a far parte dell’azionariato del club dove resterebbe comunque anche l’attuale presenza parmigiana. Stiamo valutando aspetti legali e cercando un incastro rispetto a tutte le necessità, per questo al momento non ci sono tempi fissati per chiudere l’operazione”. E’ ancora presto per parlare di progetti e futuro, ma una cosa è certa: rinforzare le ambizioni crociate e riportare il Parma in serie A al più presto. Resta da capire, oltre all’aspetto economico di tutta l’operazione, quale ruolo avrà Crespo nella nuova società.

(Vittorio Primiceri)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA