Entra in contatto:

Parma Calcio

Storie di ex: Cannavaro, Malesani e il modulo 3-4-2-1

Storie di ex: Cannavaro, Malesani e il modulo 3-4-2-1

In un’intervista all’Ansa Fabio Cannavaro ha parlato di presente e futuro (da allenatore).

Fresco di rescissione consensuale con i cinesi del Guangzhou, e dopo otto anni da globetrotter in giro per il mondo a fare esperienza (tanta Cina, ma anche Arabia Saudita ed Emirati Arabi), Fabio Cannavaro ha voglia di cimentarsi col campionato italiano e lancia la sua candidatura per una panchina. Nessuna preclusione verso l’estero, anche se l’ex Pallone d’oro mette l’Italia in cima alle sue preferenze: “Vorrei rimanere in Europa – sottolinea – nelle scorse settimane ci sono stati dei contatti con società di serie A che mi hanno chiamato, ma non dico no neanche alla serie B o a una squadra Primavera”.

L’ex difensore gialloblù  continua: “Quando una società ti chiama è giusto ascoltarla, anche subentrare può essere gratificante. Non chiudo le porte a nessuno, ho solo tanta voglia di allenare e proseguire nel mio percorso mettendo a frutto l’esperienza importante maturata in questi anni. Il mio modulo preferito è il 433, ma negli ultimi tempi in Cina ho sperimentato anche il 3421 che facevo a Parma con Malesani e devo dire mi sono divertito tanto. Lui, Capello e Lippi sono i mister che ho avuto ai quali mi ispiro di più”.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio