Connect with us

Parma Calcio

Tarozzi: «Vittoria dedicata a Krause e tifosi». Brugman: «Non guardiamo la classifica»

Tarozzi: «Vittoria dedicata a Krause e tifosi». Brugman: «Non guardiamo la classifica»

Il ritorno alla vittoria del Parma, dopo 104 giorni, che torna a far credere nella rimonta salvezza. La gioia dell’allenatore in seconda Andrea Tarozzi e del centrocampista Gastòn Brugma, da un lato, l’amarezza del tecnico della Roma Paulo Fonseca a fare da contraltare, dall’altro.

Riportiamo le dichiarazioni a caldo dei protagonisti, rilasciate ai microfoni di DAZN.

TAROZZI: «Il mister era da tanto che ci teneva a fare una vittoria da dedicare al presidente. Siamo molto molto felici che sia venuta. Era una partita difficile, perché siamo in un momento di grande crescita, ma i risultati non venivano, ci mancavano dei punti nel nostro percorso. Oggi si è visto un Parma che finalmente ha raggiunto una condizione fisica e un’attenzione importante, ma dobbiamo essere bravi a proseguire con questa determinazione sulle palle inattive e a giocare a viso aperto a tratti.
Può essere questa la svolta? Aspettavamo una scintilla importante. L’aspettavamo perché vediamo la crescita che ha avuto la squadra: nelle ultime partite, a parte un po’ di braccino corto, avevamo sempre fatto delle buone prestazioni. Oggi si è rivisto uno spirito, che era da un po’ che non si vedeva qua a Parma. Lo spirito nostro, che il mister ha portato qua a Parma. Bisogna stare molto con i piedi per terra, ma non dobbiamo fermarci. Questa partita deve darci ancora più motivazione e molta speranza per arrivare a una salvezza che sarebbe molto importante.
Noi crediamo tantissimo in questa squadra: il mister vede un grande potenziale. Ma – ahimé – il tempo è stato poco. Per fare crescere una squadra e per farle conoscere bene le richieste dell’allenatore ci vuole tempo. Ora siamo a buon punto. Stiamo usufruendo anche del fatto che ci credono tantissimo i tifosi e tutto l’ambiente. Lo spirito è dovuto dal fatto che i tifosi ci hanno fatto trovare un video, che ci ha fatto sentire la loro vicinanza. Per cercare di raggiungere questo obiettivo, i nostri tifosi in questo finale di stagione saranno fondamentali. Non avendoli a disposizione in Curva, ci hanno mostrato la loro vicinanza con un video motivazionale.
Il mister era molto contento: sia per la vittoria che dedichiamo al presidente, sia per i ragazzi che avevano bisogno di una vittoria simile».


BRUGMAN: «C’è un bel mix dentro la squadra: i più anziani danno consigli ai giovani, che sono bravi a raccoglierli. La classifica? Diciamo che non la guardiamo. Da quando è arrivato D’Aversa ci siamo messi in testa di fare più punti possibili: siamo indietro ancora, ma questo atteggiamento ci dà la forza per lottare. Nelle partite prima abbiamo avuto difficoltà non tanto nel gioco ma nel risultato, e questo ci ha penalizzati un po’.
I tifosi ci hanno caricato molto. Questa vittoria è dedicata a loro; ci mancano tanto negli stadi. Speriamo presto di poter tornare insieme.
Il piano partita? Sapevamo che loro avevano una difesa troppo alta e con una palla alle loro spalle avremmo potuto metterli in difficoltà. Anche perché davanti avevamo due molto veloci. Una partita studiata così».


FONSECA: «Non voglio alibi di stanchezza. Non possiamo prendere gol così perché cambiano le partite. Dopo il gol loro si sono difesi compatti. Abbiamo preso un gol in due contro quattro. Abbiamo avuto tante difficoltà nel creare occasioni con una squadra molto bassa.
Io penso che il problema è stato nel fatto che non abbiamo mai avuto il corridoio centrale, nel primo tempo il Parma è arrivato uno-due volte dalla nostra porta. Non possiamo permetterci questi momenti, è stata una questione di concentrazione e quando sbagliamo l’atteggiamento dopo è dura perché poi cambiano le partite e diventa difficile. Nel primo tempo non abbiamo mosso la palla rapidamente come dovremmo fare».


(In copertina, il vice allenatore del Parma Andrea Tarozzi)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma

Commenti Recenti

Altro in Parma Calcio