© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

Torna a parlare pure Rezart Taçi: “Ho comprato il Parma a certe condizioni, poi ho scoperto 254 milioni di debiti”

Torna a parlare pure Rezart Taçi: “Ho comprato il Parma a certe condizioni, poi ho scoperto 254 milioni di debiti”

Con una strana e dubbia coincidenza, dopo Pietro Leonardi, torna a parlare un altro dei protagonisti degli ultimi giorni di vita del vecchio Parma Fc, Rezart Taçi. L’imprenditore albanese, amico dell’ex premier Silvio Berlusconi, è stato intervistato dal canale LodiFanfulla.tv

Ecco un estratto dell’intervista: “L’idea di comprare il Parma fu di un legale italiano, ho preso tutta la documentazione e ho detto sì, a certe condizioni. E’ stato sottoscritto l’acquisto della società, la condizione principale era che la società non doveva avere più di 78 milioni di debito, invece dopo due settimane di gestione abbiamo scoperto che i debiti erano 214 milioni, più 50 per i prossimi mesi di attività. Il Parma era ultimo in classifica con 254 milioni di debiti e con altri problemi legali e un centinai di giocatori sotto contratto. Poi abbiamo ceduto la società a Manenti perché non c’erano più le condizioni per andare avanti. L’unico modo era denunciare la vecchia proprietà, ma alla fine abbiamo deciso di non fare male alla vecchia società”.

L’INTERVISTA ESCLUSIVA DI LODIFANFULLA.TV A REZART TACI

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio