SEGUICI SUI SOCIAL

Parma Calcio

Tre ipotesi per sostituire Calaiò

Tre ipotesi per sostituire Calaiò

L’infortunio di Emanuele Calaiò (leggi qui) apre nuovi scenari nella testa di Roberto D’Aversa in vista della sfida di sabato pomeriggio a Carpi. Una trasferta che, in pratica, il Parma affronterà senza un attaccante centrale di ruolo. Il tecnico dovrà trovare la giusta alternativa, anche in ottica futura, in attesa della riapertura del mercato di gennaio. A proposito, il nome di Matri resta sempre di attualità.
Torniamo al sostituto di Calaiò: in settimana D’Aversa ha provato più soluzioni, ad iniziare da Baraye (nella foto). Un ruolo che il senegalese ha già ricoperto in passato seppur senza continuità e con risultati alterni. Le sue caratteristiche (velocità e profondità) sono decisamente diverse dagli altri due contendenti, Nocciolini e Siligardi. Il primo (anche lui ha già ricoperto in passato il ruolo di punta) è apparso in difficoltà nell’ultima sfida di campionato contro l’Ascoli ma forse è quello più predisposto al ruolo di prima punta, mentre il secondo è più una seconda punta e fino ad oggi, in maglia crociata, non ha quasi mai convinto, tant’è che nell’ultimo mese è sempre partito dalla panchina.
Baraye sembra in leggero vantaggio (con Insigne e Di Gaudio sarebbe un tridente a tutta velocità), ma le ipotesi Noccioli e Siligardi non sono da scartare del tutto. Fermo restano che il modulo di riferimento resterà sempre il 4-3-3.
L’allenamento di oggi e domani, e la rifinitura di domani serviranno a schiarire le idee.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Parma Calcio