Connect with us

Calcio Serie C

3 Minuti di follia. Il Parma battuto dal Venezia 2-1 con due reti nel finale

3 Minuti di follia. Il Parma battuto dal Venezia 2-1 con due reti nel finale

Che sarebbe stata una faticaccia, questa Lega Pro, lo si sapeva e Apolloni non si è nascosto. Ma una sconfitta come quella subita al Tardini questa sera è difficile da archiviare come incidente di percorso. Il rigore di Evacuo a pochi minuti dall’avvio del match ha infatti resistito fino all’87’ e nel momento in cui il risultato contro la formazione guidata da Filippo Inzaghi sembrava ormai acquisito ecco il tracollo dei crociati incapaci di fermare Moreo per il temporaneo pareggio e soprattutto di contenere Domizzi che di testa chiude la partita al 45′ sul definitivo 2-1 per i lagunari.

La partita inizia subito bene per i padroni di casa che in neanche un minuto conquistano l’illusorio vantaggio con un calcio di rigore. Malomo abbatte Evacuo che dagli 11 metri non sbaglia e batte Facchin. 1-0 e la partita sembra tutta in discesa in particolare guardando ai primi 45 minuti.
E forse proprio questa errata convinzione porta il Parma a sprecare. Prima Calaiò all’8 che in sforbiciata spedisce fuori, poi Nocciolini, al 12′ che si fa letteralmente ipnotizzare dall’estremo difensore del Venezia in una delle occasioni più limpide del primo tempo.
Dei lagunari come detto nella prima frazione di gioco nemmeno l’ombra, per quella che sembra una partita da normale amministrazione.

La ripresa vede subito l’azzardo di Inzaghi che mette un attaccante al posto del difensore che aveva provocato il rigore al 1′. E il risultato si vede già dopo un solo minuto quando Lucarelli è costretto alle maniere forti su Acquadro, steso a metà campo. Non si vede forse la forza necessaria a ribaltare il risultato, ma il Venezia non demorde e l’entrata di Geijo e Tortori probabilmente sono mosse azzeccate da Inzaghi che unite al “calo di tensione” gialloblù cambiano l’inerzia del match. Negli ultimi 15 minuti il Venezia compie il sorpasso. Il primo colpo, come detto, lo assesta Moreo al 87′. Il KO finale è firmato Domizzi che di testa su calcio d’angolo non si fa pregare.

Un risultato forse non del tutto giusto guardando all’intero andamento del match, ma certamente significativo per capire come funziona la Lega Pro. Il Parma ora ha 5 punti ed è a metà classifica. Il Pordenone è primo.

 

IL TABELLINO

Parma – Venezia 1-2

Marcatori: 1′ Evacuo su rig., 88′ Moreo, 91′ Domizzi

PARMA CALCIO 1913: Zommers, Canini, Corapi, Lucarelli (Cap.), Giorgino (V.Cap.) (68′ Miglietta), Nocciolini (51’st Messina), Calaiò, Nunzella, Coly, Scavone, Evacuo (84′ Guazzo). All.: Apolloni. A disposizione: Coric, Saporetti, Baraye, Melandri, Mastaj, Garufo, Benassi, Ricci, Simonetti.

VENEZIA FC: Facchin, Pederzoli, Malomo (1’st Marsura), Domizzi (Cap.), Bentivoglio, Ferrari (62′ Geijo), Modolo (V.Cap.), Moreo, Acquadro (77′ Tortori),Fabris, Garofalo. All.: Inzaghi. A disposizione: Sambo, Luciani, Galli, Soligo, Pellicanò, Edera, Vicario, Baldanzeddu, Cernuto.

Arbitro: Sig. Fabio Piscopo di Imperia. Assistenti: Sigg. Salvatore Affatato di Vico e Marco Scatragli di Arezzo

Note – Calci d’angolo: 5-5. Ammoniti: Pederzoli (37′), Lucarelli (48′), Canini (67′). Recupero: 0’pt, 4’st.

 

RISULTATI LEGA PRO GIRONE B
Bassano V. – Sudtirol 1 – 1
Fano – Padova 3 – 1
Feralpisalò – Lumezzane 2 – 2
Forlì – Albinoleffe 2 – 2
Gubbio – Samb 1 – 3
Maceratese – Ancona 1905 0 – 0
Mantova – Pordenone 0 – 2
Parma – Venezia 1 – 2
Reggiana – Santarcangelo (si gioca il 4 ottobre ore 20.30)
Teramo – Modena 1 – 2

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti

Commenti Recenti

Altro in Calcio Serie C