Connect with us

Parma Calcio

Un’inzuccata di Kucka fa volare il Parma a +10 dalla zona rossa

Un’inzuccata di Kucka fa volare il Parma a +10 dalla zona rossa

Un gol su calcio d’angolo di Kucka, una rarità in questa stagione. E’ così che il Parma espugna Marassi (0-1) e si porta a casa tre punti pesantissimi che lo portano a +10 dalla zona retrocessione. Una vittoria di carattere che ha esaltato lo spirito battagliero di una squadra che fuori casa non vinceva da 3 mesi, dalla 2a giornata di campionato a Udinese.

PRIMO TEMPO – La partita stenta a decollare nei primi minuti, il gioco delle due squadre è lento e prevedibile, tant’è che bisogna aspettare il 15 per il primo sussulto: cross lungo di Gagliolo e colpo di testa in corsa di Kucka che termina a pochi centimetri dal palo. Azione fotocopia 3 minuti dopo: cross di Barillà e tiro al volo svirgolato da Kucka che non inquadra lo specchio della porta. La Samp sbaglia molto e fa fatica a giocare nella metà campo avversaria, anche perché Ramirez è ben schermato da Hernani.
Al 21′ arriva il gol: angolo di Hernani dalla sinistra, imperioso stacco aereo di Kucka sul primo palo e colpo di testa vincente che porta in vantaggio i crociati (0-1). La Samp si sveglia solo negli ultimi 10 minuti e nel giro di 6 minuti, dal 38′ al 44′, costruisce due pericoli, prima con Murru che ben innescato da Quagliarella entra in area e calcia di sinistro ma non trova la porta; poi con un diagonale di Vieira respinto da Sepe. Squadre negli spogliatoi sullo 0-1, con Kucka che si tiene il polpaccio e non rientrerà più in campo (entra Brugman).

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con una galoppata di Gervinho che fa fuori tre avversari e calcia in porta trovando il corpo di Audero. Al 12 cross di Murru dalla sinistra, al centro Ramirez salta più alto di Gagliolo e schiaccia di testa: è fuori. Al 18′ punizione da 25 metri di Gabbiadini, posizione centrale: un destro forte e velenoso che colpisce la parte superiore della traversa. Ranieri ci crede e rischia il tutto per tutto mandando in campo il polacco Linetty, passando ad un super offensivo 4-2-4. D’Aversa annusa il pericolo e decide di rinforzare la difesa, togliendo Cornelius e mandando in campo Dermaku. La mossa per poco gli si ritorce contro, perché l’albanese commette il fallo da rigore su Quagliarella che lo stesso attaccante si fa prima parare da Sepe e poi mette in rete, senza fare i calcoli con il Var che 4 minuti dopo annulla per fuorigioco dello stesso Quagliarella.
Al 38′ ancora protagonista Sepe che si oppone alla grande ad un’incursione centrale di Vieira. E’ l’ultimo pericolo per la porta gialloblù, il triplice fischio finale accende la festa gialloblù.

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA