SEGUICI SUI SOCIAL

Parma Calcio

Verso Perugia-Parma: seduta a porte chiuse, dubbi a centrocampo e in attacco

Verso Perugia-Parma: seduta a porte chiuse, dubbi a centrocampo e in attacco

A Perugia novità eclatanti di formazione non ce ne saranno. Anche se D’Aversa e il suo staff stanno studiando la possibilità di un mini turnover in vista dei prossimi tre impegni in 7 giorni. In rampa di lancio ci sono Siligardi e Di Gaudio, uno dei due sabato potrebbe partite dal primo minuto, con l’opzione Insigne non da scartare del tutto. L’altro che scalpita per una maglia da titolare è Scozzarella, frenato in questo avvio di stagione da un problema muscolare che ha comunque superato.
L’allenamento di oggi a Collecchio si è svolto a porte chiuse (idem domani), quindi difficile trarre indicazioni utili (Saporetti a parte). Difficile ma non impossibile ipotizzare un cambio di modulo: il 4-3-3 è il sistema di gioco di riferimento, ma il 3-5-2 resta una valida alternativa.
Comunque, il quartetto difensivo dovrebbe essere lo stesso (affidabile) delle prime 3 giornate di campionato (Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo, Scaglia), mentre a centrocampo e in attacco ci sono dei dubbi da sciogliere, i soliti: il regista basso (Munari o Scozzarella) e l’esterno destro d’attacco (Siligardi, Di Gaudio o Insigne).
Ceravolo c’è e da ieri si allena regolarmente, ma è impensabile vederlo in campo subito, cioè tra i titolari. Saporetti infortunato (si allena a parte), mentre Di Cesare anche oggi “ha continuato a dedicarsi al proprio programma personalizzato pianificato” ma non è a rischio per Perugia.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Parma Calcio