Connect with us
 

Parma Calcio

Zamparini multato, la Corte d’Appello dà ragione al Parma

Zamparini multato, la Corte d’Appello dà ragione al Parma

Ricordate l’ultimo Parma-Palermo dello scorso campionato in serie B? Finì con la vittoria dei crociati per 3-2, ma al triplice fischio finale scoppiò l’ira del presidente Maurizio Zamparini, il quale attaccò la terna arbitrale, il sistema calcio e indirettamente anche il Parma. Parole di fuoco a cui siamo abituati da troppo tempo, le utlime quest’estate, quando il patron dei siciliani ha tentano invano di approdare in serie A tramite le aule dei tribunali.
“Era una partita che temevo molto per l’arbitraggio – disse Zamparini -, sono cose che succedono sempre con il Parma e con Tedino. Guardate lo scorso anno le partite dei playoff, Parma-Pordenone c’è stato lo stesso filo di ieri sera. Quando l’arbitro fa un errore è un conto, quando ce ne sono 2-3 solo nei confronti del Palermo c’è bisogno che qualcuno indaghi”.
Dopo quella partita dello scorso aprile, la società crociata, stanca dei continui attacchi di Zamparini (che sono continuati anche in estate), decise di presentare un esposto alla Procura federale. A distanza di 6 mesi (tempistiche assurde) i giudici della Corte d’Appello si sono espressi: ammonizione con ammenda di 2,500 euro per Zamparini. E capitolo chiuso. Forse.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi