Connect with us

Il Gede Risponde

IL GEDE: “Il Parma ha perso un’occasione. Calaiò? Mancava anche contro l’Ascoli”

IL GEDE: “Il Parma ha perso un’occasione. Calaiò? Mancava anche contro l’Ascoli”

Il Gede Risponde, la rubrica del lunedì, un’esclusiva di Sportparma, per analizzare e commentare l’ultima sconfitta del Parma a Carpi e l’intera giornata di serie A. La firma inconfondibile è quella di mister Pietro Gedeone Carmignani.

Come si spiega la sconfitta del Parma a Carpi?
“C’è grande rammarico per le occasioni sprecate nel primo tempo e per la prestazione generale. A parte i primi minuti, poi il Parma ha avuto un calo, ha preso 2 gol in 5 minuti. Assurdo. Nel primo tempo la squadra di D’Aversa ha creato più occasioni, tutte sprecate. Mi aspettavo lo steso atteggiamento nella ripresa e invece non c’è stata. Anzi, nella ripresa le occasioni migliori le ha avute il Carpi”.

E’ una sconfitta che fa male o, visto l’andazzo della serie B, è una sconfitta indolore?
“E’ una sconfitta che brucia, per la classifica e per il periodo positivo che stava attraversando il Parma. Per fortuna la classifica sorride ancora, la vetta dista soltanto 3 punti. Diciamo che sabato il Parma ha perso un’occasione. In serie B ci stanno queste sconfitte, perché è un campionato equilibrato, livellato nella parte alta della classifica. Non va mai bene perdere, ma ci può stare. Il Bari ha vinto il derby col Foggia al 92’. La classifica resta aperta.
E poi, non c’è molta differenza tra le prime della classifica, a differenza di quanto succede in A dove le differenze tra le prime 3-4 squadre rispetto alle altre sono più marcate”.

Quanto è pesata l’assenza di Calaiò?
“Calaiò mancava anche contro l’Ascoli eppure il Parma ha segnato 4 gol. Certo, è meglio avere tutti gli attaccanti a disposizione, ma allo stesso tempo non creiamo troppi alibi alla squadra”.

In serie A la notizia del giorno è l’esonero di Vincenzo Montella dalla panchina del Milan. Se lo aspettava?
“Dispiace per Montella, bisogna capire se lo spogliatoio era compatto. Però i risultati non sono arrivati, la società ha provato a cambiare allenatore, perché cerca una reazione. Una scossa. Anche ieri il Milan ha attaccato di più e meritava di vincere, ma è dal 20 settembre che non fa gol in casa, Coppe a parte. Ci sono sempre errori nell’ultimo passaggio e nelle conclusioni.
Oltretutto il Torino mi è sembrato in difficoltà, nel primo tempo si è solo difeso, forse è un po’ orfano di Belotti che non è ancora al top. Nel finale ha rischiato di vincere.
Ora tocca a Gattuso, il quale cercherà di trasmettere tutta la sua grinta… e questo aspetto nel calcio è sempre positivo. Bisogna capire se i giocatori lo seguiranno”.

L’Inter chiama e il Napoli risponde….
“Napoli meno brillante, d’altronde la Champions ti toglie qualcosa. Mi sembra assurdo che dopo ogni partita di Coppa ci sia un rendimento inferiore. La squadra di Sarri è stata pratica e ha gestito la gara come fanno le grande squadre quando vanno in sofferenza. L’Inter è qualcosa di più di pratica. E’ una squadra che gioca per lo scudetto, basta nascondersi. Fa arrabbiare anche le dirette contendenti, perché vince anche quando soffre e gioca male. Ha carattere e sa leggere le partite, e poi c’è Icardi. Il Cagliari ha sprecato, meritava di più”.

Quante polemiche per la VAR…
“A Cagliari ha dato un gol ma c’era una spinta sul portiere. Il rigore della Fiorentina dopo una gran parata del portiere su Pezzella. La Var ha annullato gli episodi più belli di queste due partite. Vorrei sapere se Pezzella faceva gol e la Lazio reclama il Var, cosa avrebbero fatto l’arbitro, avrebbero annullato il gol e fatto calciare il rigore?”.

Tutto facile per la Juve contro il Crotone?
“La Juve gioca sempre con una formazione diversa e adotta più moduli. Quando gli avversari calano un po’ fisicamente viene fuori tutto il tasso qualitativo dei bianconeri. E’ succeso anche ieri contro il Crotone. Venerdì si gioca il big match Napoli-Juve: in un modo o nell’altro (pareggio o sconfitta) chi avrà un vantaggio è l’Inter”.

Chi deve recriminare di più tra Lazio e Fiorentina?
“I giocatori della Lazio sono complementari tra loro, c’è grande intesa e un gioco corale. La Fiorentina ha portato via un punto, ma è sempre un’incompiuta che alterna momenti di bel gioco ad altri insufficienti”.

Il Genoa si è preso il lusso di fermare la Roma. Ma quanto pesa il rosso a De Rossi?
“E’ stato De Rossi a fermare la Roma e non il Genoa, con tutti il rispetto per la squadra di Ballardini. Senza nessun motivo il capitano giallorosso ha dato una manata che ha avuto effetti devastanti: rigore, pareggio ed espulsione. Sono 2 punti persi che pesano come un macigno. Il Genoa si è difeso bene, Roma più lenta del solito”.

Vittoria pesante in ottica salvezza del Verona a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Tra l’altro sconfitta fatale per Bucchi (esonerato), al suo posto Iachini.
“Grande partenza del Verona e di Cerci, finalmente. Ma anche grandi parate da parte di Consigli; vittoria meritata con un gran primo tempo. Sassuolo in grande difficoltà, subiva e non ripartiva, mi è apparso sfiduciato. Sono tre punti in uno scontro diretto che rilanciano Pecchia e lo mettono al sicuro. E condannano Bucchi”.

Rimonta Chievo ma suicidio Spal?
“La Spal ha sprecato tantissimo, ha buttato via una vittoria. Ha fatto un grandissimo primo tempo, è stata fermata dalle grandi parate di Sorrentino. Nella ripresa c’è stato il ritorno del Chievo con l’ingresso di Pellissier e la doppietta di Inglese; entrambi determinanti. La Spal è calata e l’ha pagata cara. Doenica prossima c’è Inter-Chievo, partita difficile ma la squadra di Spalletti gioca in casa dove ultimamente si respira entusiasmo”.

Perplesso dalla rotonda sconfitta della Sampdoria a Bologna?
“No, perché la Samp ha una doppia personalità, in casa e fuori. Lontano da Genova ha fatto pochi punti, mentre in casa è infallibile. Il Bologna è stato bravo ad aspettare e ripartite, ma ci ha messo molto di suo la Samp. Bologna concentrato e pratico, merito del lavoro di Donadoni e del suo staff”.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Gede Risponde

Cliccando su "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dei dati e utilizzo dei cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003)
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi