Connect with us

Il Gede Risponde

Il Gede: “Aspettiamo giovedì, ma Tavecchio non ha la bacchetta magica. Sottoscrivo in pieno le parole di capitan Lucarelli”

Il Gede: “Aspettiamo giovedì, ma Tavecchio non ha la bacchetta magica. Sottoscrivo in pieno le parole di capitan Lucarelli”

L’analisi sul campionato di Serie A e sull’ultimo pareggio interno del Parma nelle parole di mister Pietro Carmignani, il “titolare” storica rubrica “Il Gede risponde”, un’esclusiva di Sportparma.

Il Parma si congeda dal Tardini con un pareggio e al triplice fischio finale è scoppiata un’insolita festa. E’ un segnale di grande maturità da parte della tifoseria, non crede?
“E’ stata una festa che di speranza, di ritrovarci il prossimo anno in serie B. Non è un saluto d’addio, secondo me, è un ringraziamento per tutto quello che ha fatto il Parma calcio, inteso come storia. I tifosi hanno capito i problemi che hanno vissuto i giocatori, dimostrando grande attaccamento alla squadra, al di là dei risultati sul campo. Era una stagione che si poteva chiudere in modo peggiore, e invece la squadra si è compattata e ha chiuso con dignità e coraggio, come hanno dimostrato ieri.

Prima degli applausi e dei cori, però, in curva nord è apparso uno striscione polemico contro Tavecchio e la stessa squadra. Cosa ne pensa?
“Penso che Tavecchio non ha la bacchetta magica. Il resto non posso commentarlo perché non conosco la situazione. Ora aspettiamo giovedì per capire come andrà a finire, anche se ho sentito dire che finite le aste può sempre venire fuori l’interesse di qualcuno e intavolare una trattativa. Sono state fatte talmente tante chiacchiere che chi vuol comprare al momento preferisce rimanere in silenzio”.

Lucarelli, invece, ha attaccato gli ex compagni di squadra che non hanno accettato la riduzione degli stipendi. E’ d’accordo?
“Sì, sono d’accordo con il capitano. Chi ha vissuto il dramma del Parma ha fatto di tutto per salvare la società, a differenze di chi è andato via. Credo che sarebbe opportuno fare qualcosa anche per gli altri, cioè per i dipendenti del Parma. Inutile che i giocatori dicano sempre che hanno dato tanto, poi in realtà sono le società a dare tanto, in termini economici. Un atto di generosità sarebbe indicato, anche perché molti di loro giocano ancora e guadagnano”.

Quale sarà il futuro di Donadoni?
“Bisogna vedere innanzitutto se il Parma riparte dalla B e se lui vuole restare. Potrebbe essere il punto da cui ripartire per un pronto ritorno in serie A. Se le ambizioni della nuova società saranno altre allora il futuro di Donadoni sarà sicuramente lontano da Parma, soprattutto da un punto di vista professionale. Lui comunque deve pensare alla sua professione, soprattutto dopo una stagione come questa. Di sicuro in A cambieranno diverse panchine…”.

Il Tardini ha fatto sorridere anche Luca Toni, il quale a 38 anni punta al titolo di capocannoniere…
“Fa piacere che ci siano dei giocatori che anche in età non più giovanile dimostrino di essere sempre efficaci. La sua potenza e tecnica non hanno età, come per Di Natale. Mi auguro continuino a giocare. Può andare anche all’estero, Stati Uniti o Emirati.

Juventus insaziabile e fallimento Napoli?
“La Juventus era ancora in festa ma solo nei primi 10 minuti, poi è venuta fuori la solita squadra, seppur con un turnover quasi totale. Per il Napoli ancora una delusione. Il volto di Higuain è quello della resa”.

Come si può giudicare il lavoro di Benitez? In fondo a Napoli ha tradito le attese, o no?
“Il progetto Inter non era facile (post Mourinho), ma a Napoli la sua avventura è stata deludente. E’ un allenatore che non cambia mai sistema di gioco e questo dà troppi punti di riferimento agli avversari. Ha sbagliato diverse partite con le squadre piccole. Credo che si possa dire che la sua esperienza partenopea non sia stata buona”.

Il Genoa continua a vincere ma deve convivere con l’incubo della mancata licenza Uefa. Come andrà a finire?
“La partita con l’Inter è stato uno spot per il calcio, poteva vincere chiunque. Per il Genoa e Gasperini sarebbe un brutto colpo non avere la licenza Uefa. L’Inter? Anche Mancini non ha fatto quello che si aspettavano la piazza e i dirigenti. Mancini e Benitez sono allenatori che non vincerebbero mai con delle piccole squadre. Gli allenatori bravi si vedono nelle categorie inferiori o nelle squadre piccole. Vedi Sarri”.

La Fiorentina è in Europa League ma la panchina di Montella resta in bilico. Come andrà a finire?
“E’ vero che la Fiorentina è entrata in Europa League, ma in alcuni momenti della stagione ha giocato da Champions League. Non è stata continua, questo è stato l’unico vero problema. Forse Montella è rimasto deluso dall’atteggiamento del pubblico dopo l’eliminazione dall’Europa League e per questo il suo futuro è incerto. Credo che i dirigenti sapranno convincerlo a restare, lui può essere un valore aggiunto”.

Il Milan batte il Toro, ma ormai è troppo tardi…
“Per parlare di questa vittoria bisogna parlare della prestazione del Torino che lo stesso Ventura ha definito deconcentrato in virtù del pareggio, nell’anticipo domenicale, tra Empoli e Sampdoria. Il Torino ha esaltato le qualità del Milan. Tatticamente e paradossalmente l’espulsione di Zaccardo ha favorito il Milan. Al Torino sono mancate le ripartenze. Mi fa piacere che Inzaghi abbia chiuso con una vittoria, ma non cambia niente sul giudizio finale”.

Continua vincere anche il Sassuolo…
“Per il Sassuolo è la terza vittoria consecutiva, sta finendo in crescendo. Ha avuto un momento di appannamento ma Di Francesco ha saputo risolvere i problemi e ha fatto crescere la squadra. Credo che Di Francesco possa rimanere in Emilia. L’Udinese era partita bene e meritava il vantaggio, ma il vero problema ora è capire cosa farà Di Natale”.

Come finirà il derby romano in programma oggi alle 18?
“Sono convinto che vedremo giocare a calcio, speriamo non ci siano casini prima e dopo. La Lazio meritava qualcosa in più nella finale di Coppa Italia e quindi sarà arrabbiata. Il pareggio manderebbe tutte e due in Champions, ma sono convinto che se la giocheranno fino alla fine. Comunque, nel derby non si fanno calcoli”.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Gede Risponde

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi