Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: Roncarati pazzesco a Colorno, Dallaglio gioca e segna in onore dell'amico Adil

Il pagellone del Gando: Roncarati pazzesco a Colorno, Dallaglio gioca e segna in onore dell'amico Adil

Appuntamento del lunedì con i campionati dilettantistici e "Il pagellone del Gando", una delle rubirche più seguite di sportparma.com. Consueta carrellata settimanale di squadre e personaggi che nell'ultima domenica, nel bene ma anche nel male, si sono fatti maggiormente notare. Sugli scudi lo scatenato Roncarati, seguito da altri noti bomber come Bonazzi e Zanni, ma anche il commovente gol di Dallaglio per il Fidenza e il difensore Baratti. Male il Soragna e Orrù, protagonista in negativo nonostante il successo della Fidentina.

PROMOSSI

Stefano Roncarati: 9
(Attaccante Colorno)
Segnare sette gol in una partita come ha fatto il Colorno non è usuale, figuriamoci l’exploit dell’attaccante, che ha messo lo zampino in sei delle sette marcature. Per la cronaca: realizza di persona tre reti, l’ultima un capolavoro balistico, ne sfiora altrettante, consegna due palloni con scritto “basta spingere” a Ottoni e Lorenzini e guadagna la punizione-gol di Fiorasi procurata. Semplicemente pazzesco!

Cristian Bonazzi: 8
(Attaccante Biancazzurra)
Il bomber 31enne della Biancazzurra firma l’ultimo episodio calcistico di Davide che batte Golia. Un gol per tempo, il primo su rigore in una domenica perfetta per i sorbolesi, che piegano, con assoluto merito, la Sampolese, una delle squadre accreditate per vincere il campionato e fanno capire di essere più che degni del campionato di Promozione.

Nicolò Dallaglio: 8
(Attaccante Fidenza)
Oltre il calcio. In una settimana all’insegna di notizie tragiche per lo sport locale quanto per quello nazionale, Nicolò ha perso ieri mattina, poche ore prima della partita, il suo migliore amico Adil, che non era un noto sportivo e quindi non ha strappato titoli di giornali, ma era un ragazzo di 18 anni pieno di sogni e speranze. Gioca ad Olginate, segna il 2-0 che consegna alla squadra il primo successo esterno, e dedica all’amico tragicamente scomparso uno dei gol più importanti della sua giovane tra le lacrime.

Giovanni Zanni: 7,5
(Attaccante Langhiranese)
E’ ancora presto per capire se questa Langhiranese è pronta o no per salire in Eccellenza, ma di sicuro ieri contro la Meletolese ha superato un difficile esame contro una squadra di grande esperienza e qualità. Prima si vede assegnare un rigore (dubbio dicono a Meletole, ad onor del vero) e lo trasforma, poi infila il 2-0 da rapinatore quale “l’Inzaghi de noantri” è sempre stato. Terzo posto e unica squadra insieme alla Casalese a non avere ancora perso.

Davide Baratti: 7
(Difensore Pallavicino)
La riscossa del Pallavicino arriva sul campo di una delle squadre più forti del girone, i Crociati Noceto, e mister Melotti lo trova grazie alle sue scelte coraggiose. Molti hanno storto il naso a vedere il “monumento” Rastelli in panchina, ma la squadra ha vinto. Grazie alle giocate di Pin, ma soprattutto a Baratti, tanto bravo dietro insieme ad Arata ad arginare la temuta coppia Pietranera-Iadaresta, quanto davanti a segnare il gol-partita del 2-1.

Bardi: 7
Se vedere il Collecchio in cima al girone C di Seconda categoria non è una sorpresa, lo è assolutamente il Bardi. L’anno scorso si è salvato ai playout, peraltro acciuffati per il rotto della cuffia, quest’anno, con una rosa non molto diversa ma un nuovo mister, Fabrizio Bianchi (ex Collecchio peraltro). E con in sella il baffuto tecnico, un predicatore (rigorosamente in dialetto) di bel gioco e spirito di gruppo, la squadra ha ottenuto 14 punti in sei partite.

Patrice Beki Ndeck: 6,5
(Centrocampista Levante)
Ve lo ricordate? Esterno di centrocampo camerunense meteora dei Crociati Noceto passato alle cronache più per il fatto di essere un rifugiato politico che per quanto non ha potuto far vedere sul campo, prima a Livorno, poi con Crociati e Pistoiese. Beh, ora, tre anni dopo il caso, a 27 anni è rientrato in città e gioca in Seconda categoria nel Levante, dove ha segnato sia domenica scorsa nel 2-1 al Barcaccia che ieri al Terre Matildiche. Bentrovato!

Madregolo: 6,5
La piccola frazione di Collecchio insegue la Seconda categoria da almeno tre stagioni. La scorsa sembrava quella buona, ma nel finale di campionato la promozione è sfuggita, quest’anno ci riprova con una squadre esperta e alcuni giocatori di altra categoria come Varotti e soprattutto Zanichelli. Battuto uno degli ossi più duri, il Valgotra, ora deve ripetersi domenica a Felegara, avversario di domenica secondo a un punto.

Marco Santi: 6,5
(Centrocampista Fidentina)
Non è che il suo gol, da dividere sicuramente con il suo capitano Vincenzi, passerà alla storia per essere il più bello della stagione, ma, entrato in campo da 8 minuti, si è fatto trovare al posto giusto nel momento giusto. Il giusto premio a un ragazzo serio, sempre a disposizione delle esigenze della squadra del quale si parla sempre troppo poco.

BOCCIATI

Torrile San Polo: 5,5
La parabola discendente inziata nella seconda metà della scorsa stagione prosegue anche in Seconda categoria. Tra le delusioni del girone C, ieri ne ha presi 3 in casa dal Lemignano, stenta a decollare e la campagna acquisti non convince. Così si rischia grosso.

Soragna: 5
Cinque come i punti portati a casa in 6 partite. Sembra che i neroverdi e i cugini della Fontanellatese si alternino e anche quest’anno vogliano contendersi il titolo di delusione stagionale. La sconfitta interna contro la Viarolese è pesante, e la classifica non è certo quella che la società si attendeva, visti anche i rinforzi arrivati in estate a Soragna.

Marco Orrù: 4
(Centrocampista Fidentina)
Se era evitabile l’espulsione di Montali di due settimane fa figuriamoci questa… Il primo giallo lo prende dopo il gol dei suoi reagendo alle provocazioni dell’avversario Modica, irritato ed espulso. Montanini capisce che rischia il rosso e lo toglie dopo 3 minuti, ma lui riesce comunque a farsi cacciare fuori a partita (vinta) finita. Difficilmente sarà una squalifica di un solo turno, e la Fidentina dovrà fare a meno di un’altro dei suoi giocatori più forti per un episodio decisamente evitabile.

CURIOSITA’

Bedonia cambia… ma non cambia
Arriva Cassiani, un tecnico che nel parmense ha fatto benissimo con la Valtarese e discretamente con il Berceto,ma la sostanza non cambia: il Bedonia delude, perde in casa contro la non irresistibile Bobbiese e ora chiude la classifica insieme al River.

I Crociati e la maledizione de “Il Noce”
Un campo casalingo poco amico è “Il Noce” per i Crociati. Dopo la vittoria sulla Correggese, in serie Rolo, Bibbiano e Pallavicino hanno sbancato lo stadio che negli ultimi due anni ha ospitato squadroni come Carpi e Carrarese. 3 ko in casa su 4 sono tanti: così non si vincono i campionati.

Gasparini, un ritorno quasi perfetto
La sua decisione di tornare in campo a 45 anni, dopo due stagioni vissute da allenatore a Berceto, per sostituire l’amico Gabriele Compiani nella sua Noceto è stata commovente. E l’esordio a Marzolara quasi perfetto, se avesse anche parato il rigore di Pagnottaro al 93′ che ha decretato l’1-1 finale.

Seconda C: domina il segno “2”
Nessuna vittoria delle squadre di casa e cinque successi esterni su sette incontri, quasi tutti a sorpresa nel girone C di Seconda categoria. Mentre le “big” in Collecchio-Scanderbeg e Solignano-Felino si sono divise la posta, il Bardi ha sbancato Tizzano, il Lemignano ha vinto a Torrile, il Ghiare a Sivizzano, l’Audace a Compiano e il Borgotaro del nuovo mister Fabrice Biagi a Torrile (primo successo per le ultime tre citate).

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi