© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: l'Aurora sorprende tutti ed è prima, attenzione a Iadaresta e al Marzolara

Il pagellone del Gando: l'Aurora sorprende tutti ed è prima, attenzione a Iadaresta e al Marzolara

Consueto appuntamento del lunedì calcistico di Sportparma.com e con "Il pagellone del Gando", rubrica di calcio dilettanti. Come ogni settimana "fucus" sui campionati dilettantistici e sulle squadre parmensi, con i giocatori e le squadre protagoniste nel bene e nel male del campionato.

PROMOSSI

Aurora: 8,5
Con il successo sul Real Val Baganza è arrivata la grande impresa per gli uomini di Mezzadri, che contro ogni pronostico (anche grazie alla sconfitta del Rocca 68) salgono in vetta alla classifica. La seconda squadra di Parma città è pratica e quadrata. Curioso che a firmare la rete decisiva sia stato uno della vecchia guardia come Piergallini. Durerà? Di certo adesso in Piazzale Pablo si stanno divertendo come non accadeva da anni.

Pasquale Iadaresta: 8
(Attaccante Crociati Noceto)
Pian piano sta ingranando e la sensazione che questo attaccante campano quest’anno farà parlare parecchio di sè è forte. E’ lui con una doppietta a firmare la terza vittoria di fila dei Crociati. Tre gol in quattro partite ma il conto è destinato a salire.

Marzolara: 7,5
Campionato deludende qualcuno diceva… Si, ok brutta partenza con un punto in 4 gare. Poi gli altri 16 nelle successive sei, con vittorie si contro le ultime due (Casalgrande e Sant’Ilario) ma anche sul campo de Il Cervo e contro due delle tre capoliste, Ciano e (l’ultima, ieri pomeriggio) con il Rocca 68 finora imbattuto. Quinto posto in classifica, morale alle stelle e, siccome nessuno a Marzolara vuole stravincere il campionato i “gufi” devono farsene una ragione…

Andrea Leva: 7
(Centrocampista Team Frontiera 70)
Il padre Luca Leva e il figlio Andrea insieme non hanno mai avuto grosse soddisfazioni ma quest’anno forse è quello buono. Con il successo di ieri sul campo del Sorbolo il Team Frontiera 70 vola da solo al comando della classifica del girone D. Qualcosa di storico per una squadra mai tanto continua. Ma l’ambiente ha creduto in un progetto e questo dimostra che il lavoro paga.

Paolo Masini: 7
(Centrocampista Biancazzurra)
Poche storie, la Biancazzurra sta facendo la sua porca figura anche in Promozione, conquistata attraverso una non casuale vittoria in coppa nonostante un campionato da metà classifica. Del centrocampista sorbolese l’eurogol che ha piegato la Falk, scavalcata anche in classifica dopo il quarto successo stagionale in 12 match. Le cinque scoppole di Borgotaro avevano fatto gridare alla retrocessione con 33 gare ancora da giocare, poi vittorie negli scontri diretti con Fontana Audax e l’ultimo con la Falk, successi “di lusso” con Sampolese e Lentigione, e pareggi pesanti con Brescello e Langhiranese. Avanti così che ci si salva!

Soragna: 6,5
I due successi in una settimana ottenuti contro Gotico e Vigolo hanno ridato vigore a una squadra altrimenti invischiata nella lotta per non retrocedere. Con questa rosa i neroverdi di Balboni devono come minimo stare nella parte sinistra della classifica.

Gian Luca Finardi: 6
(Portiere Traversetolo)
Non ha salvato il risultato e non ha evitato la sconfitta a un Traversetolo sempre più ultimo, ma entrare a freddo al 44′ e parare un rigore a un ex compagno (Pin) non è roba che capita tutti i giorni a un portiere. Lui il suo dovere l’ha fatto.

BOCCIATI

Fornovo: 5,5
Si iniziava a pensare in grande, ma ieri è arrivato un brusco risveglio per i rossoblù di Sipone, fermati proprio mentre stavano avvicinando le prime posizioni. E’ difficile fare lunghe striscie di vittorie, e una battuta d’arresto ci può stare. Magari però non con l’ultima in classifica.

Medesanese: 5,5
Tre sberle in casa dalla Castellana sono un po’ tantine. La squadra del presidente Ceci ha dimostrato di avere la qualità (anche se il gruppo è sempre tanto giovane) per centrare la seconda salvezza di fila in Promozione, ma è meglio evitare di fare troppi regali.

Audace: 5
Un po’ di jella pure c’è stata, specie considerando gli infortuni, ma questa rosa vale almeno quella di squadre che hanno il doppio dei punti. Campionato lungo e lotta salvezza aperta, ma serve una sterzata ai ragazzi di Estasi, ora ultimi in classifica da soli.

CURIOSITA’

Bardi e Collecchio, due “gocce d’acqua”
22 punti, 6 vittorie e 4 pareggi in 10 giornate, 18 gol fatti e 8 subiti. Cifre alla mano sono proprio due gocce d’acqua i cammini di Bardi e Collecchio, la coppia che guida la classifica del girone C di Seconda categoria. Domenica prossima c’è l’atteso scontro diretto, specialmente per il tecnico bardigiano Bianchi, ex di turno. E forse la statistica cambierà. A meno che non si pareggi…

I primi “bomber” in doppia cifra
Cinque attaccanti parmensi hanno raggiunto ieri la soglia dei 10 gol proprio ieri e la doppia cifra. Dalla categoria più alta in giù si parte da Roncarati, capocannoniere dell’Eccellenza e capolista con il Colorno, poi si passa a Ballotta, della Viarolese, in Prima categoria, fino a scendere a Santana del CombiSalso in Seconda categoria e ai due bomber di Terza categoria Malagoli (Vicofertile) e Devoti (Valgotra). Malagoli, Devoti e Santana ieri hanno siglato una doppietta.

Tizzano, la fabbrica del “non gol”
Sembra un commento “cattivo” in realtà non è affatto una critica. Il Tizzano, che conta 12 punti in classifica, ha infatti segnato solo 8 gol (peggio ha fatto solo il Sivizzano) ma ne ha anche subiti solo sei, meno delle due capoliste e del Solignano, ancora imbattute. Però con la somma di 14 reti totali in 10 match chi li segue non ha certo visto tanti gol. Peggio hanno fatto solo i piacentini del Vigolo, con 6 reti fatte e 5 subite in 9 match.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando