© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: Cantini fa volare il Traversetolo, Bernazzoli si traveste da cannoniere

Il pagellone del Gando: Cantini fa volare il Traversetolo, Bernazzoli si traveste da cannoniere

Appuntamento del lunedì con "Il pagellone del Gando", una delle rubriche più seguite di Sportparma.com, che vede come ogni settimana analizzata, anche in chiave ironica, la domenica del calcio dilettantistico, con protagonisti positivi ma anche negativi del turno dei vari campionati.

PROMOSSI

Lorenzo Cantini: 8
(Attaccante Traversetolo)
Nel primo grande successo stagionale del Traversetolo, che potrebbe essere il momento della svolta per la compagine parmense ultima in classifica in Eccellenza, ci mette la grande firma il suo bomber. Calcia il corner del primo gol (l’1-1) di Manicone, firma con una spettacolare punizione il secondo e serve sulla testa di Corsaletti il tris. E il San Nicolò va al tappeto sul suo campo. Se questo non è fare la differenza…

Bardi: 7,5
Per issarsi da solo sul podio e prenotare il titolo di campione d’inverno il Bardi doveva superare lo scoglio Collecchio e ce l’ha fatta. Una vittoria per 2-1 dopo una gara emozionante e combattuta fino alla fine, a detta di chi l’ha vista con i suoi occhi, in cui il Collecchio avrebbe meritato il pari. Ma il Bardi ha avuto qualcosa in più. E mister Bianchi, che ha battuto la sua ex squadra, vince il premio di “gongolo” della settimana.

Marcello Bernazzoli: 7,5
(Difensore Borgo San Donnino)
Soprannominato “Otamendi”, che per chi non lo sapesse è un difensore nel giro della nazionale argentina, il difensore centrale che forse qualcuno si ricorda in Eccellenza nel San Secondo, per una domenica si traverste da bomber. Doppietta, con gol del 2-2 e “golasso” decisivo per il 3-2 nel recupero con il Caorso. Pomeriggio da copertina.

Fidentina: 7,5
L’arbitraggio non è stato dei migliori e una discutibile espulsione di Valla priverà Montanini del suo bomber nella sfida contro il Colorno di domenica. Però ieri una prestazione davvero cinica e autoritaria contro il Castellarano, squadra in ottima forma. La vetta dista 6 punti, il secondo posto 4, e dei prossimi 4 incontri tre sono scontri diretti al vertice: si può fare un pensierino a chiudere l’andata sul podio…

Il Cervo: 7
Secondo miglior attacco con 19 gol segnati, seconda peggiore difesa con 19 gol subiti: Il Cervo quest’anno è sinonimo di gol e spettacolo, e staziona al sesto posto, in una tranquilla posizione di medio-alta classifica. Una piccola “Udinese de noantri”: progetto low cost, molti ragazzi del paese come filosofia ed entusiasmo a volontà. Giusto che si parli di questa bella realtà di Collecchio, che ora sta iniziando a raccogliere quanto seminato.

Pallavicino: 7
Un mese e mezzo fa era realisticamente difficile pensare a un Pallavicino protagonista di un campionato ai vertici, dopo quattro sconfitte di fila e una squadra che non girava. Ma ora, dopo averle vinte quattro di fila e cinque delle ultime sei, i verdiani sono nuovamente protagonisti. La vetta dista solo 3 punti, e Melotti ha avuto ragione, anche con scelte difficili, tipo accantonare Rastelli. Peccato però che il bomber 38enne se ne vada alla Bobbiese a provare a vincere la Prima categoria, avrebbe fatto molto comodo.

Scanderbeg: 7
Massimo rispetto per la multinazionale del calcio parmense (che ora ha anche un tecnico albanese, mister Pjeci) che si sta facendo rispettare alla grande anche in Seconda categoria. cinque vittorie,, cinque pareggi e una sconfitta. Oltre alle “tre sorelle” Bardi, Solignano e Collecchio ci sono anche loro.

BOCCIATI

Felino: 5
La brutta sconfitta casalinga contro il Ghiare ha di fatto sancito l’uscita di scena di una attesa protagonista del girone C di Seconda categoria. C’è ancora oltre metà campionato, è vero, e tutto è possibile, ma i 16 punti attuali e le 9 lunghezze dalla vetta dicono che ci vorrebbe un mezzo miracolo per rientrare nella lotta per i primi due posti.

Bedonia: 4,5
Niente da fare. La classifica è sempre più impietosa e i bedoniesi ora si sono fatti superare anche dal San Lazzaro (squadra, quella piacentina, che prende quasi 3 gol a partita) e occupano l’ultimo posto. E’ stato cambiato l’allenatore ed è arrivato Cassiani, uno abituato a soffire e a fare mezzi miracoli, però anche il mercato deve portare qualcosa. Cosa? Uno che la butti dentro visti i soli quattro gol segnati, una miseria.

CURIOSITA’

Anche la nebbia contro il Gaudioso
Poteva essere la domenica giusta per il Gaudioso, cenerentola reggiana del girone D di Seconda categoria. Poteva esserla ma non la è stata per colpa della nebbia, che al 10′ della ripresa ha interrotto il match che la squadra stava vincendo 1-0 a Boretto. Tutto da rifare.

Penuria di punti parmensi in Promozione
Una domenica storta per le quattro parmensi impegnate in Promozione. L’unico punto arriva dalla Langhiranese, anche se lo 0-0 con il Montecchio sa molto di sconfitta. Perdono invece Biancazzurra, Medesanese e Valtarese, invischiatissime nella lotta per non retrocedere.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando