© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: i voti dopo il giro di boa, Colorno il top, Valtarese e Soragna i flop

Il pagellone del Gando: i voti dopo il giro di boa, Colorno il top, Valtarese e Soragna i flop

Ultimo appuntamento del 2011 con "Il pagellone del Gando", rubrica del lunedì tra le più seguite di Sportparma.com. In questa puntata, che arriva all'indomani della conclusione di tutti i gironi di andata, vengono dati i voti a tutte le squadre parmensi fino alla Prima categoria, e a quelle dei gironi C e D di Seconda categoria non ancora giudicate.

SERIE D

FIDENZA 5: Chiude il girone di andata solitaria all’ultimo posto, mai occupato prima di ieri. Le attenuanti non mancano, va detto. Mantelli ha dovuto fare necessità virtù, si è dovuto inventare le formazioni e ha volte si è trovato quasi una squadra intera in infermeria, tra cui il bomber Checchi, che sano l’ha messa con ottima frequenza. I nuovi arrivati Casisa e Trimarco devono far risalire la squadra. Perso pure il derby con il Fiorenzuola.

ECCELLENZA

COLORNO 8,5: I cromosomi di quello che si definisce “l’anno buono” sembrano esserci tutti. La squadra gioca bene, vince, e quando magari perde un colpo dietro non ne approfittano. Una squadra che gioca rilassata e sa vincere, che ha, alla fine dei conti, sbagliato solo la partita con lo Zola Predosa. Se non sorprendoni gli 11 gol di Roncarati, i 6 del terzino Ottoni decisamente si.

PALLAVICINO 8: Dopo Baratta e capitan Manzani se ne è andato anche un totem come Rastelli (comunque 8 gol), ma la squadra è sempre lì, ai vertici, a lottare, a giocarsela. Nonostante una striscia di 4 ko di fila che avrebbe “ammazzato” tanti, mister Melotti è stato bravo a rialzare i suoi. Troppi però i 23 gol presi. Urbano, Pin, Rabitti e ora anche Treccani: piedi buoni al potere.

FIDENTINA 8: La realtà è che stiamo parlando di una neopromossa che se non avesse preso gol a tempo scaduto ieri sarebbe quarta a 5 punti dalla vetta. Il tutto con l’infermeria sempre affollata (sarà l’aria di Fidenza a far male?). Ma Valla è tornato e Montali ha incominciato a segnare con frequenza, poi torneranno Livelli, Sikur e forse il promettente Bonini. Può essere la “quarta sorella”.

MONTICELLI 7.5: In società guai a parlare di alta classifica. Ma in panchina c’è un professionista, Morello per fortuna è diverso dall’ex giocatore visto a Salso l’anno scorso e sta dando una grossa mano. Poi davanti c’è un trio che hanno in pochi: Tazzioli inventa, Ferretti e Rossi segnano a raffica. Ci si potrà divertire.

SALSOMAGGIORE 6.5: Subito dietro le nove squadre che lottano per i primi due posti, il Salso quest’anno ha perso qualche punto ma ha girato all’onorevole quota di 22 punti, perfetta media per una tranquilla salvezza. Gorrini ha sistemato la difesa, Bertolini con le sue punizioni farà la differenza. Bravi i giovani.

CROCIATI NOCETO 6: Sufficienza stiracchiata perchè la classifica è corta e i nocetani sono ancora in corsa. Però metà di questa squadra giocava in Seconda divisione l’anno scorso e in casa il rendimento è molto deludente. Acquisto azzeccato Iadaresta, che bravi i giovani Alessandroni, Bernardini e Moroni!

TRAVERSETOLO 5: Dopo due salvezze consecutive conquistate con i denti, quest’anno appare più dura. E fa specie perchè i giocatori della “vecchia” guardia sono gli stessi, i giovani ci sono e un bomber prolifico come Cantini l’anno scorso non c’è mai stato. Si doveva fare molto meglio.

PROMOZIONE

LANGHIRANESE 7,5: Pur essendo imbattuta è lontana dalla prima posizione, ma se si considera che questa è una neopromossa è chiaro che il campionato fin qui disputato è straordinario. Peccato che le punizioni di Grassi siano sparite con l’approdo del ragazzo a “uomini e donne”. Ora però che davanti c’è Pietranera puntare al salto di categoria non è più un sogno di cui non parlare per scaramanzia.

MEDESANESE 7: Girare a 25 punti è più che onorevole come risultato per una squadra che la domenica è capace di buscarle dall’ultima come di darle alla prima in classifica. Squadra giovane, ha trovato gol un po’ da tutti i reparti. Terranova ha messo in mostra giocate di notevole qualità, Baroni ha portato più peso all’attacco.

BIANCAZZURRA 6: Voto di incoraggiamento, anche se la classifica, 16 punti, non è certo tranquilla. Però secondo molti addetti ai lavori era la prima indiziata a retrocedere, invece la squadra sorbolese si è fatta onore, vincendo anche con alcune squadre titolate.

VALTARESE 4,5: Va bene che è una squadra giovane, va bene che ci sono pochi soldi per fare calcio in Valtaro, ma la gloriosa compagine granata non partiva così male da una vita. Che tenuta però il capitano Bozzia, che a 43 anni strappa interviste a “Dribbling” e ha un fisico da 20enne.

PRIMA CATEGORIA

GIRONE A

VIAROLESE 7,5: Neopromossa che presenta in attacco due professionisti mancati come Fabbi e Ballotta, ma anche tanti ottimi giocatori. E un tecnico esperto come Manini guida ideale. Il primo posto dista solo quattro punti.

SAN SECONDO 6,5: Sbanda, arranca, cade, si rialza e quando meno te lo aspetti fa la sorpresona. Poi ricade ancora. Con un po’ di continuità potrebbe anche competere con le prime, ma a San Secondo hanno vissuto annate ben peggiori.

FONTANELLATESE 6: Partenza terribile, da codice rosso. Poi, dopo anche il cambio in panchina, la squadra ha iniziato a giocare come può e sa fare. Ora ha 20 punti, perfetta media-salvezza.

BEDONIA 5: Caos, cambio in panchina, giocatori che non rendono, gol che non arrivano, difesa che fa acqua. Come nell’Italia di Monti anche la “partenza” del subentrato Cassiani fa discutere, ma va detto che come il nuovo premier nemmeno il tecnico pontremolese è dotato di bacchetta magica.

SORAGNA 4,5: Se l’anno scorso aveva deluso le attese di qualcuno quest’anno come la mettiamo. La squadra si è rinforzata, ha giocatori di categoria superiore e dovrebbe stare tra le prime 4-5- Invece è terzultima. E anche qui ci ha rimesso l’allenatore.

GIRONE B

MARZOLARA 8: Amoretti, 34 anni, l’allenatore più giovane della provincia, dopo 4 giornate rischiava la panchina. Ora, dopo 15 è secondo in classifica a tre punti dalla prima. I numeri non mentono mai. La risalita non era nei programmi ma ora come la mettiamo?

AURORA 7,5: Campionato strepitoso, e la sensazione che potrebbe durare fino alla fine. Il gruppo è affiatato, segue l’allenatore. E Gherardi mai come quest’anno timbra con continuità impressionante.

IL CERVO 7: Un modello, un progetto serio, una squadra formata da ragazzi del posto che sta crescendo di anno in anno. La salvezza, obiettivo minimo non è in discussione, quindi ci si divertirà.

CARIGNANO 6,5: In ripresa, sta ricominciando a vincere e fare punti, di conseguenza anche la classifica migliora. Segna poco, ma è in ripresa, molto bene la difesa, la meno battuta.

BASILICA 2000 6: Ormai a Basilicanova pare abbiano deciso di restare in una dimensione di media classifica. Se l’obiettivo è questo non ci saranno problemi a centrarlo, tra qualche alto e qualche basso.

R.V.BAGANZA 6: Partenza straordinaria e società che rivedeva i fasti del passato. Poi qualche infortunio, una striscia negativa e la vetta si è allontanata sempre di più.

LESIGNANO 5,5: L’anno scorso stupì tutti, chiudendo a ridosso delle prime e lottando a lungo con loro. Quest’anno dovrà accontentarsi della salvezza.

NOCETO 5,5: Onestamente sul campo ci si attendeva qualcosa in più. Dai, coraggio: deve arrivare una salvezza da dedicare al povero “Gabo” Compiani. Gli arrivi di Carollo e Zambroni fanno tornare alla mente il Noceto che fu…

FORNOVO 5: Ogni anno cambia qualcosa, o a livello societario, o in panchina, o cambia mezza squadra. O tutti e tre come in questa stagione. Ha l’attaccante forse più forte del girone, Bottarelli, ma è poco sopra la zona retrocessione.

SECONDA CATEGORIA

GIRONE C

BARDI 8: A metà del girone di andata aveva già portato a casa più punti di tutta la passata stagione. E’ stato davanti a tutti e ha chiuso seà cosìcondo dietro un solo punto al Solignano. A mister Bianchi hanno chiesto la salvezza, lui sta facendo sognare Bardi.

SOLIGNANO 8: La rosa potrebbe tranquillamente arrivare tra le prime 5-6 in Prima categoria già così. Squadra costruita per vincere con giocatori e tecnico di categoria superiore. Davanti il “panzer” Bertorelli è sempre una garanzia.

COLLECCHIO 7,5: Attesa a un campionato da assoluta protagonista e a lungo in vetta, ha avuto la pecca di perdere punti fondamentali negli scontri diretti, che al ritorno saranno decisivi.

GHIARE 7: Da quando in panchina c’è Giorgione Savi la squadra sta tenendo una media da promozione. Difficilmente arriverà, ma se continua a vincere a raffica anche nel 2012…

SCANDERBEG 7: La matricola terribile del girone. Le buone individualità per far bene in questa categoria, anzi c’è anche la sensazione che potrebbe fare ancora meglio. Ma il cambio di allenatore qui invece desta perplessità…

LEMIGNANO 6,5: Buon campionato di esordio in Seconda categoria, squadra fastidiosa che ha dimostrato di potersela giocare con tutte.

SIVIZZANO 6: Un po’ meglio rispetto alle passate sofferte stagioni. Quest’anno la salvezza arriverà in largo anticipo.

TIZZANO 6: Anche qui perchè cambiare allenatore? In fondo non si poteva mica pretendere di vincere il campionato…

CALESTANESE 5,5: Mister Denti il suo lo ha sempre fatto, e la salvezza arriverà ancora. Però quest’anno si soffre un po’ di più.

FELINO 5,5: Ci sarebbe tutto per far bene e c’è anche tempo per recuperare, ma il distacco dalla prima di 7 punti sembra un po’ troppo. L’anno scorso avrebbe meritato la promozione, ora delude.

TORRILE 5,5: La società ha deciso di ripartire dai giovani: scelta nobile e lodevole, che se arriverà la salvezza sarà azzeccata. Ma per adesso si trema.

AUDACE 5: Gira tutto male, e ci si è spesso messa anche la jella. La squadra con l’organico che si ritrova era da posizioni ben più alte della penultima.

COMPIANO 5: Forse la squadra più deludente, visto anche la presenza in attacco di una punta forte come Mori. Deve fare meglio.

BORGOTARO 4,5: Andando avanti di questo passo rischia seriamente la seconda retrocessione consecutiva. Ha anche, pare inutilmente, cambiato allenatore. Stagione nefasta.

GIRONE D

LEVANTE 7,5: Senza un avvio con il freno a mano tirato sarebbe primo in classifica al primo anno della sua breve storia in Seconda categoria. Il gruppo è formato da ragazzi della zona, tanti ex Biancazzurra vogliosi di riscrivere un’altra bella storia.

TEAM FRONTIERA 7: Una gara da recuperare, che, se vinta, potrebbe voler dire secondo posto. Per un breve periodo gli uomini di Leva sono stati anche in vetta, poi il calo. Ma va benone così.

FONTEVIVO 5,5: Vincesse il recupero chiuderebbe l’andata a 18 punti, al settimo posto, a 6 lunghezze dalla seconda. Comunque troppo poco per una squadra indicata per un torneo di vertice.

SORBOLO 5,5: Alla pausa con 16 punti, a metà classifica. Ma è più vicina la zona retrocessione rispetto ai piani medio-alti.

CERVARESE 5: Dopo l’ottima passata stagione quest’anno un passo indietro notevole. Gira penultima a 11 punti, troppo poco nonostante il “sempreverde” Alfieri.

MEZZANI 5: Il finale in crescendo dello scorso campionato faceva presagire a un buon campionato, invece la squadra, partita discretamente, ora è in caduta libera e è terzultima.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando