© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: Roncarati fa 200, Checchi rilancia il Fidenza, crollo Langhiranese

Il pagellone del Gando: Roncarati fa 200, Checchi rilancia il Fidenza, crollo Langhiranese

Secondo appuntamento del 2012 con "il pagellone del Gando", una delle rubriche più seguite di Sportparma.com. Come ogni lunedì analisi, anche in chiave ironica, dell'ultima domenica sui campi dei dilettanti, con i protagonisti nel bene e nel male della giornata. Oggi è il lunedì dei bomber: Roncarati, Checchi ma anche Aracri.

PROMOSSI

Stefano Roncarati: 9
(Attaccante Colorno)
Doveroso mettere sul gradino più alto del podio l’attaccante del Colorno, che ha toccato (e superato) quota 200 gol in carriera, non pochi considerando che più giù della D prima di arrivare a Colorno tre estati fa non aveva mai giocato. Doppietta nel 4-0 di Rolo, e assist a Lorenzini, perchè Roncarati quest’anno oltre a segnare a raffica non si è mai risparmiato per aiutare i compagni.

Francesco Checchi: 8,5
(Attaccante Fidenza)
Lui solo in D è a quota 165, e quest’anno a Fidenza sta segnando più di quanto non facesse quando aveva 25 anni. La doppietta di ieri contro il Voghera ha riportato il successo a Fidenza dopo due mesi e riacceso le speranze di una squadra che, a forza di vedere quanto “girasse” male si stava iniziando a deprimere. Invece il Fidenza è vivo. E pure il suo bomber.

Fidentina: 7,5
Sul campo del Bibbiano senza l’attacco titolare, la coppia Montali-Valla, si presenta a Bibbiano e vince 2-0 portandosi al quarto posto. Cinica e combattiva, questa Fidentina non è partita con ambizioni di successo ma può dare parecchio fastidio. Per gli scaramantici: con 33 punti e 15 paritte da giocare la salvezza ormai è ipotecata, quindi basta prendersi in giro.

Francesco Aracri: 6,5
(Attaccante Traversetolo)
Con Cantini forma una coppia niente male. Con due gol in due partite l’ultimo acquisto dei parmensi ha portato ai suoi quattro punti e accorciato una classifica a Natale terribile. Pesantissimo in particolare il gol di ieri: il classico “assolo” che decide una partita trasformando uno 0-0 inevitabile in tre punti.

Valtarese: 6
Prima vittoria dopo 11 giornate. L’ultimo successo dei valligiani risaliva al 23 ottobre (1-0 al Montecchio). Un “brodino” per la classifica che almeno ora non dice più ultimo posto. Un successo che sa anche molto di rivalsa contro la Medesanese: a Borgotaro non hanno dimenticato il ricorso dei “cugini” che gli è costato l’eliminazione in coppa.

BOCCIATI

Crociati Noceto: 5
Già la decisione di lasciar partire due titolari come Bersanelli e Pietranera quando la squadra funzionava ha destato perplessità. Poi la settimana scorsa è arrivata quella di licenziare un allenatore bravo e serio come Barbarini per una sconfitta dopo le vacanze invernali causata da un “gollonzo”. Infine la società ha affidato la squadra al preparatore atletico 28enne Rivara (al quale ovvio va un grosso in bocca al lupo, ci mancherebbe) e il difensore Coppola, a campionato ormai compromesso. Esordio scialbo, 0-0. Mah… Il tempo darà le risposte amande che a Noceto si stanno facendo.

Soufien Kessabi: 5
(Attaccante Biancazzurra)
Giocava contro il suo ex mister Ferrarini e sentiva il match, ma è stato protagonista in negativo. Si imbufalisce per un fallo di un avversario su un compagno e si fa espellere a pochi minuti dall’intervallo, lasciando la Biancazzurra in 10 contro il Brescello. Ed è arrivata la sconfitta interna.

Langhiranese: 4,5
Persa la prima ne è arrivata un’altra. Ma se domenica scorsa a Lentigione la sconfitta ci poteva stare, perdere in casa contro l’Arcetana terzultima in classifica. Oltretutto per 3-0, giocando malissimo. E meno male che si erano rinforzati con Pietranera per puntare in alto.

CURIOSITA’

Bentornato Luka Sikur
Era il 1 maggio, terzultima giornata di andata, quando la Fidentina vinse 2-0 a Lentigione e Luka Sikur uscì per infortunio al 34′ del primo tempo. Dopo quasi 9 mesi il duttile giocatore della Fidentina è tornato in campo titolare e ha contribuito con una buona prova al successo della Fidentina in una nuova trasferta reggiana, stavolta a Lentigione. All’esordio stagionale è rimasto in campo 90 minuti filati.

Mantelli, forse è meglio la tribuna?
Due giornate di squalifica e 4 punti per il Fidenza, che ha abbandonato l’ultima posizione in classifica. Mentre Alberto Mantelli era squalificato si sono alternati in panchina il vice-presidente Franco Censi (pari e vittoria sfiorata con la Colognese) e il ds Mariano Guarnieri (vittoria ieri con il Voghera). Sapendo quanto tiene alla salvezza e quanto è scaramantico il mister borghigiano non ci sarebbe da sorprendersi se invitasse i suoi dirigenti a sostituirlo ancora già mercoledì con il Castiglione.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando