© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: è di Santi il gol della domenica, Ghiare sempre più in ascesa

Il pagellone del Gando: è di Santi il gol della domenica, Ghiare sempre più in ascesa

Dopo la lunga sosta sono tornati i campionati e torna l'appuntamento con "Il pagellone del Gando". Come ogni lunedì un'analisi, a volte anche in chiave ironica, della domenica sui campi di calcio dalla Serie D alla Terza categoria, e dei protagonisti, nel bene e nel male. La palma di migliore questa settimana al centrocampista della Fidentina Marco Santi.

PROMOSSI

MARCO SANTI: 8,5
(Centrocampista Fidentina)
Un curioso scherzo del destino ha voluto che a decidere il derby del “Ballotta” tra Fidentina e Salsomaggiore sia stato non solo uno degli ex in campo ma anche un salsese doc come Santi. Oltretutto con un gol di quelli che vengono non a caso definiti “della domenica”. La Fidentina così sfata un tabù che durava da quasi sette anni e sale al terzo posto in classifica. Il voto, va detto, è da dividere con il suo portiere, Mattia Fornari, che ha contribuito con due-tre belle parate a salvare il risultato, negare al Salso il pareggio e legittimare lo storico gol del compagno.

GHIARE: 8
I numeri mai avevano aprlato tanto chiaro: nelle prime 5 giornate un solo pari e quattro sconfitte, poi dall’arrivo in panchina di Giorgione Savi 7 vittorie e 3 pareggi, e 25 punti, con 24 gol fatti e 9 subiti. Una media da primo posto, che ad onor del vero dista ora appena 6 punti. E il secondo appena 3…

MATTIA ALINOVI: 7,5
(Attaccante San Leo)
Attaccante o centrocampista, o mezza-punta, fate voi… Con tre gol al Basilicanova quello che viene considerato da tutti gli addetti ai lavori il miglior giocatore del campionato di Terza categoria, consente ai blucerchiati di Cortile San Martino di proseguire la marcia verso la vittoria del campionato e tenere distante una gagliarda Astra.

MATTIA CANDI: 7,5
(Attaccante Aurora)
Finalizzatore perfetto di due azioni corali veloci, l’attaccante della
squadra di piazzale Pablo stende da solo il Casalgrande e firma il sorpasso provvisorio al Marzolara (ieri fermo causa campo impraticabile). Solo la traversa gli nega una grande tripletta, ma può andare bene così.

LUCA ROVELLI: 7
(Centrocampista Monticelli)
Esordio con gol ai Crociati Noceto per il ragazzino prelevato dal Parma. Un bel gol che avvia una bella vittoria dei termali, squadra molto scomoda quando è al completo.

SORAGNA: 7
Una bella sorpresa nel girone A, la penultima in classifica che piega la seconda e grande favorita. Barbieri ritrova da avversario Rastelli, e anche se il superbomber piacentino gli fa gol, la sua squadra fa meglio e ne fa tre alla Bobbiese, ex miglior difesa del campionato.

VALTARESE: 7
La pausa è finita, è finito il carnevale, ed ecco una nuova Valtarese, gagliarda e pratica, capace di incamerare i tre punti battendo la Castelnovese. La classifica si accorcia, se i valligiani inizieranno a pedalare sul serio la salvezza è possibile.

GUIDO FAVA: 6,5
(Centrocampista Carignano)
Ci mette 12 minuti per segnare uno splendido gol a Il Cervo, e a portare al terzo posto provvisiorio i suoi, in serie positiva da nove incontri e in gran forma. Un pensierino alla Promozione qualcuno inizia a farlo…

GIACOMO TARABUGI: 6,5
Segna una doppietta scacciacrisi e leva il Busseto dall’ultimo posto in classifica nella sfida contro la penultima. Due gol quindi pesantissimi, che possono valere la stagione di una squadra sicuramente molto deludente fino a questo punto.

ENRICO MEDIOLI: 6
(Portiere Fidenza)
Una bella scoperta, e complimenti a Mantelli che ha avuto il coraggio di schierare in porta in una sfida fondamentale come quella di Carpenedolo questo 16enne di cui dicono un gran bene. Ha scelto un ruolo dleicato ed esordire in D in un momento così delicato non era facile, ma il ragazzo ha dato buone risposte: un paio di interventi importanti e sicurezza non indifferente per la sua età. Per ora un 6 di incoraggiamento, ma bravo!

BOCCIATI

BIANCAZZURRA: 5,5
Con le “big” si supera spesso, ma con l’ultima classifica, perde in casa. Ecco perché i sorbolesi, spesso tra i promossi, talvolta cadono tra i bocciati… Peccato. Un sincero in bocca al lupo però all’eterno Silvano Quintavalla, all’ospedale dopo aver preso un calcione e rimediato un taglio in fronte.

VIAROLESE: 5,5
Essere la rivelazione stagionale e protagonista di un bel campionato comporta anche aspettative alte: ecco perchè la sconfitta sul campo di Cortemaggiore è un passo indietro per i ragazzi di Manini. Vincendo si potevano rosicchiare punti e salire al terzo posto.

SAN SECONDO: 5
Il ritorno in campo dopo la prima pausa aveva portato una sconfitta casalinga e tre gol al passivo. Il ritorno in campo dopo la seconda pausa forzata è stato anche peggio considerando che di gol la squadra di Ajolfi ne ha presi quattro, sempre in casa, due per tempo, dalla Pontenurese. Per fortuna il maltempo è finito e dopo “due non ci sarà tre”… altrimenti sarebbe lecito aspettarsi una cinquina al passivo…

ANDREA PICCININI: 4,5
(Portiere Salsomaggiore)
Sono stati due i Piccinini espulsi ieri, ma qui si parla del giocatore. Era proprio indispensabile cadere nelle provocazioni e infilarsi in una specie di rissa al rientro negli spogliatoi? Rosso e Salso, già sotto di un gol, in 10 per un episodio evitabile. Grave, considerando che itermali anche in 10 avrebbero meritato il pari. Che l’arbitro poi abbia espulso solo lui e non altri protagonisti dell’acceso battibecco è un altro discorso…

CURIOSITA’

Castrianni, un gol per il Traversetolo
Non me ne voglia il forte difensore dello Scandiano per la sottile ironia, ma con il “gol” di Dario Castrianni in favore del Traversetolo”, una notevole incornata, questa volta purtroppo per lui nella sua porta, ha regalato tre punti che riaprono notevolmente i giochi in zona salvezza. Autogollonzo pesante.

Pompini: quando “il maestro” supera “l’allievo”
Andiamo a fare una capatina fuori provincia, ma per parlare di una famiglia parmense. Stefano Pompini, dopo la salvezza dell’anno scorso con il Salso è stato chiamato dal Fontana Audax per una nuova impresa, e, alla prima con i piacentini, trova da avversari i figli Simone e Davide, in forza al Montecchio. Risultato? Davide non gioca, Simone viene sostituito e papà Stefano porta a casa i tre punti.

Winsdom Fofò, tanta attesa… per 20 minuti
Da almeno sei mesi aspetta i documenti per poter giocare, e sono arrivati insieme alla neve (sarà un caso?). Arriva finalmente il momento del ghanese, giocatore di ottimo livello a quanto dicono, e lui si fa male subito, dopo appena 20 minuti. E così chi non vede l’ora di vederlo giocare dovrà ancora aspettare…

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando