© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Il Pagellone del Gando

Il pagellone del Gando: Pini e un rigore parato magistralmente, San Leo vicina al traguardo

Il pagellone del Gando: Pini e un rigore parato magistralmente, San Leo vicina al traguardo

Consueto appuntamento del lunedì con "Il pagellone del Gando" una delle rubirche maggiormente seguite di Sportparma.com. Come ogni settimana un focus, in alcuni casi in chiave anche ironica, sui protagonisti nel bene e nel male della domenica calcistica sui campi dei dilettanti. Questa settimana onore al rigore parato dal giovane portiere Pini, ma anche alla San Leo e alle doppiette di Rabitti e Rossetti.

PROMOSSI

PIETRO PINI: 8,5
(Portiere Colorno)
E’ onestamente difficile scegliere chi eleggere come eroe della domenica del Colorno, vincitore del derby con il Salso. Meriterebbe Roncarati, che ha riscattato con una doppietta, il rigore sbagliato (e la presenza tra i “bocciati”) di una settimana prima, meriterebbe mister Guerreschi, a sua volta “gongolo” dopo essersi preso la rivincita con l’ex “allievo” Piccinini, ma è giusto premiare il giovane portiere rivierasco, classe ’93, che sull’1-0 per i suoi ha parato un rigore (il primo in carriera) allo specialista dei piazzati Bertolini. Parata splendida: si tuffa in anticipo e ribatte una conclusione forte e angolata. Nel finale si supera anche su Provenzano. Non è impeccabile sulla punizione-gol del 3-2 di Morsia, ma facciamo finta di non averla vista, perchè era già stato abbastanza bravo!

SAN LEO: 8
Il successo contro la diretta inseguitrice Bassa Parmense, ora a -5, vale mezzo campionato per i blucerchiati di Cortile San Martino, lanciatissimi per il ritorno in Seconda categoria. La squadra ha l’80% di media di vittore (12) su partite giocate (15), 38 punti, il miglior attacco (36 reti fatte come la Bassa Parmense) e la seconda difesa (15 subite, meglio solo il Tortiano).

AGOSTINO RABITTI: 7,5
(Attaccante Pallavicino)
La vittoria “scaccia crisi” del Pallavicino, al primo successo nel 2012 (l’ultimo il 18 dicembre, poker a Crevalcore), è firmata dalla gironata di grazia del suo attaccante, autore di due gol nei primi 19 minuti. Davvero da stropicciarsi gli occhi il secondo, un tiro a girare simile in tutto a per tutto e quelli che hanno reso famoso Alessandro Del Piero. E a 5 punti il secondo posto ora occupato dal Formigine non è poi così lontano…

MARCO ROSSETTI: 7,5
(Centrocampista Carignano)
A fine novembre balzò alle cronache per un incidente di gioco (gara contor il Noceto) che fece addirittura temere pochi istanti per la sua vita, oggi è protagonista per quanto fatto in campo. Il Carignano ha piegato anche il Vezzano ed è salito al secondo posto a 36 punti (e 11 gare utili) anche per merito della sua doppietta (il secondo gol su punizione).

GIANLUCA LORENZANO: 7
(Attaccante Cervarese)
L’attaccante arrivato dalla Gualtierese rifila una doppietta da vero contropiedista al Levante e firma il risultato a sorpresa di giornata, il successo degli uomini di Bersellini nel derby con il favoritissimo Levante secondo in classifica. Un gol per tempo e tre punti pesantissimi in chiave salvezza per i suoi.

NICOLA LEPORATI: 7
(Difensore Fornovo)
Come per il Giuseppe Battiston di “Amore, bugie e calcetto”, gli anni passano ma la “mina” resta. Il difensore 36enne del Fornovo fisicamente è più integro del noto attore friulano, chiaro, ma il suo ingresso a freddo al 36′ del secondo tempo per calciare la punizione appena assegnata ai suoi ha ricordato proprio le scene del film. Anche nell’esito: tiro e gol-partita all’ex compagno Bianchi, ora portiere del Real.

CALESTANESE 6,5
Come battere in rimonta la capolista (ora ex) del campionato Solignano e rifilare alla squadra di Setti il primo ko stagionale. Bravi i ragazzi di Denti a sfruttare i tre minuti di blackout degli avversari e a segnare due volte tra il 5′ e l’8′ con Riccò. Un bel 2-1 esterno che mette ulteriore incertezza al vertice e pesa in chiave salvezza.

DAVIDE SACCO’ 6,5
(Centrocampista Langhiranese)
Sfrutta un regalo della difesa del Brescello e porta al 94′ un punto insperato a Langhirano. Difficile che il suo ex mister Ferrarini, che lo lanciò a Traversetolo, abbia gradito…

MATTEO SERMATTEI: 6,5
(Attaccante Bedonia)
L’attaccante ligure arrivato a dicembre dal Fo.Ce.Vara (società dal passato in Serie D ma ora in Prima categoria) si è preso la responsabilità di battere il rigore al 90′ sul risultato di 2-2: esecuzione perfetta, gol decisivo e una vittoria che al Bedonia mancava dall’11 dicembre, penultima di andata.

BOCCIATI

TOMAS TERRANOVA: 5,5
(Attaccante Medesanese)
Il bravo attaccante della Medesanese questa volta finisce nella “lista rossa” dei cattivi. E come non mettercelo visto che il gol questa volta lo ha segnato al suo portiere firmando l’1-1 per la Falk, che poi ha vinto. Un attaccante che firma un “autogol” meriterebbe anche il “tapiro d’oro”.

TRAVERSETOLO: 4,5
Il voto rappresenta la media dei gol (9) presi in due confronti con la Correggese. All’andata consegnò ai reggiani il primo successo in campionato, che segnarono 5 gol a Traversetolo, ieri fuori casa ne sono arrivati quattro al passivo. Per fortuna della squadra di Beretti gli socntri diretti sono finiti…

LESIGNANO: 4
La lunga astinenza dal successo e una classifica scivolata sempre in peggio fino all’attuale quartultimo posto sono solo l’ultimo cpaitolo di una stagione in caduta libera. L’astinenza dal successo è di oltre tre mesi, l’ultima vittoria risale al 27 novembre, 3-0 al Casalgrande, 11esima giornata. Da allora solo tre pareggi…

BASILICA 2000 E NOCETO: 2
A litigare si è sempre in due, quindi sarebbe sbagliato colpevolizzare solo una delle squadre coinvolte in questa rissa (publbicata a mo’ di fotoromanzo dalla Gazzetta di Parma) di fine partita. Sbagliato reagire alle provocazioni colpendo un avversario, ma era stato altrettanto sbagliato provocare gli avversari dopo il gol del 2-2. Insomma, due società locali serie e genuine come Basilica 2000 e Noceto per colpa di alcuni loro tesserati non hanno fatto una bella figura.

CURIOSITA’

E’ l’Astra l’unica rimasta “illibata”
Il ko del Solignano di cui scriviamo sopra ha stabilito che i ducali sono rimasti l’unica squadra di Parma e Provincia (ma anche delle altre città se consideriamo i campionati dilettantistici a cui partecipano le “nostre” squadre) ancora imbattuta. Questo record arriv apropri oalla vigilia della sfida con il Madregolo, ora capolista e distante solo un punto. Unva vittoria vale il sorpasso, una sconfitta varrebbe la fine del primato: saranno tante davvero le motivazioni.

Medioli il “bocia” è ancora imbattuto
Un plauso al “bocia” titola il sito ufficiale del Fidenza. Bocia, per chi non lo sapesse è un termine utilizzato per lo più nel nordest per catalogare un bambino. Lo sbarbatello in questione è Enrico Medioli, il 16enne portiere del Fidenza, che in tre gare da titolare, anche per merito di una difesa sicura (quella bianconera è l’ottava del girone B di Serie D), non ha ancora incassato un gol.

Valtarese: già meglio dell’andata
In 7 partite nel girone di ritorno la Valtarese ha totalizzato, tre vittorie, tre pareggi e 12 punti, gli stessi che aveva totalizzato nelle 17 di tutto il girone di andata. Per questo la classiifca dei valligiani è decisamente migliorata e la salvezza alla portata.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Il Pagellone del Gando