Entra in contatto:

Rugby

Pro12, Bortolami a Londra: Zebre meglio dell’anno scorso

Pro12, Bortolami a Londra: Zebre meglio dell’anno scorso

Si è tenuto stamane nella sede londinese di Diageo –la multinazionale che controlla il marchio Guinness – la presentazione ufficiale della stagione 2014/15 del campionato celtico Guinness PRO12.

Presenti all’evento nel luogo dove sorgeva la storica fabbrica inglese della famosa birra irlandese la dirigenza del torneo, allenatori e capitani delle 12 formazioni che tra 10 giorni si daranno battaglia in campo nei 22 turni della stagione regolare alla ricerca di un posto nei playoff di fine maggio 2015. Obiettivo strappare il titolo di campione dalle mani degli irlandesi del Leinster, vincitori dell’ultima finale dello scorso maggio sugli scozzesi Glasgow Warriors.
Dopo le foto di rito dei capitani con il nuovo trofeo del campionato – da quest’anno sponsorizzato dalla famosa birra irlandese – si è tenuta la conferenza di presentazione per i tanti giornalisti giunti dalle quattro nazioni che formano questo unico torneo giunto alla sua quinta edizione nella formula attuale con quattro squadre gallesi, quattro irlandesi, due scozzesi e due italiane: Benetton Treviso e Zebre Rugby.
Per il XV del Nord-Ovest erano presenti nella capitale inglese il direttore organizzativo Roberto Manghi, l’head coach Andrea Cavinato ed il capitano bianconero Marco Bortolami. A presentare il lancio del torneo Alex Payne, volto del rugby di Sky Sport, nuovo prestigioso partner televisivo del Guinness Pro 12 a partire da questa stagione.
L’amministratore delegato del Guinness PRO12 John Feehan ha usato parole di stima per il rugby italiano: ”Siamo contenti della crescita delle due formazioni italiane. Zebre e Treviso stanno facendo un lavoro importante nel crescere nuovi talenti di pari passo con la crescita dei club stessi che rendono tutto il torneo più competitivo. Nessuna delle altre squadre vola in Italia pensando di affrontare gare semplici. A livello generale ci aspettiamo le squadre italiane competitive per i playoff molto presto”.
Dopo i ringraziamenti di rito da parte del direttore marketing & innovation di Diageo Ed Pilkington sono stati i capitani delle 12 formazioni i veri protagonisti della conferenza stampa rispondendo alle domande del presentatore e successivamente dello staff della sede londinese, esponendo le aspettative personali e dei propri club rispetto alla stagione alle porte.
Alla domanda se bisogna aspettarsi ancora una crescita da parte delle Zebre, il capitano bianconero Marco Bortolami è sembrato fiducioso :”Siamo meglio dell’anno scorso ma anche gli altri team sono più forti. Sarà un bel torneo e dobbiamo partire bene, nelle coppe europee avremo più chances perché le altre formazioni del PRO12 saranno interessate dalla Champions Cup, competizione molto dura. Non sarà facile per un team giovane come noi: abbiamo molti ragazzi esordienti ma siamo assolutamente fiduciosi. Il primo test con Cardiff a Parma sarà subito difficile dato che loro vorranno rifarsi dalle due sconfitte dell’anno scorso”.
I broadcasters e la carta stampata sono stati generosi di domande per la delegazione bianconera. Grande interesse intorno alla firma con le Zebre da parte di Mirco Bergamasco che raggiunge a Parma il fratello Mauro: ”Mirco porterà esperienza e grandi motivazioni a tutti, frutto della sua grande voglia di ritrovare anche la maglia azzurra” aggiunge Bortolami. Quali le sfide speciali per il capitano del XV del Nord-Ovest? ”Oltre ai derby che arrivano in un momento speciale della stagione a distanza ravvicinata penso che giocare con gli scozzesi è sempre diverso: sono molto passionali come noi. L’obiettivo delle Zebre é quello di essere competitive durante tutta la stagione e continuare a crescere come per esempio ha fatto Glasgow nelle ultime stagioni”.
L’head coach Andrea Cavinato intervistato dalla stampa ha fissato l’obiettivo: ”Dobbiamo avere una grande motivazione per confermare ciò di buono fatto l’anno scorso. La scorsa stagione partivamo da zero mentre questa volta partiamo da 5 vittorie e due pareggi guadagnati la scorsa stagione. Fare meglio sarà molto motivante per tutti: giocatori e società. Siamo fiduciosi dei nostri mezzi”.
Il direttore organizzativo Roberto Manghi :”Il campionato si rende sempre più importante grazie all’introduzione di nuovi sponsor che porteranno interessa maggiore al GUINNESS PRO12 soprattutto al nuovo pubblico che si sta avvicinando al rugby. Dobbiamo essere pronti per dare loro soddisfazioni sportive e grande accoglienza a Parma. Stiamo lavorando molto con sinergie importanti con il Comune di Parma che sveleremo venerdì nella nostra presentazione presso il Comune di Parma. Vogliamo dare a tutti i tifosi la possibilità di avere un valore aggiunto importante sul territorio oltre agli 80 minuti della partita”.
Manghi chiama a raccolta anche i tifosi, elemento fondamentale di sinergia e di stimolo per i giocatori in campo: “Vedendo la crescita della squadra penso che tutti i giocatori stiano diventando più ambiziosi per migliorare i risultati del club. Spero fortemente che il pubblico li supporti allo stadio XXV Aprile per tirare fuori il meglio di loro”.
Appuntamento fissato per venerdì 5 Settembre alle 20.35 italiane quando partirà ufficialmente la nuova stagione con la sfida tra Munster ed Edinburgh al Thomond Park di Limerick in Irlanda. Le Zebre invece chiuderanno l’agenda delle sei sfide del primo turno domenica 7 Settembre allo Stadio XXV Aprile di Parma quando ospiteranno i gallesi Cardiff Blues con calcio d’inizio alle ore 17.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby