© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

Ritorna l'Amatori Parma Rugby seniores

Ritorna l'Amatori Parma Rugby seniores

L'Amatori Parma Rugby ritorna a calcare i campi da gioco seniores ricominciando dalla serie C. A dieci anni dall'avvio del sodalizio denominato Gran Parma Rugby …

… di cui oggi è rimasto l’unico componente, l’Amatori ritorna alla ribalta raccogliendo i tanti giovani e giovanissimi che hanno militato sotto il vessillo bluceleste e che hanno costituito in questo decennio l’impegno prioritario della società dando soddisfazione e lustro al club delle tre viole.

A dimostrazione della cura nei confronti del settore giovanile, oltre ai molteplici successi dei piccoli nei tornei nazionali e nei challenge nazionali, si può anche annoverare il fatto che sul referto della partita disputata sabato scorso dal Plusvalore Gran Parma a Venezia, e quindi nel massimo campionato italiano, figuravano ben sei giocatori che sono rugbisticamente nati in maglia bluceleste, e altri ancora avrebbero potuto esserci, se percorsi di studio e di vita non avessero comportato scelte diverse.

A questo importante ritorno ha voluto dare il proprio sostegno la Greenblock srl continuando sulla scia della positiva esperienza fatta con i medesimi ragazzi l’anno passato sotto le insegne del Gran.

L’esordio dell’Amatori Parma Rugby è stato suggellato dalla consueta amichevole con il Viareggio Rugby, tradizione iniziata due anni fa con l’ allora under 19. Il match si è svolto in un caldo mezzogiorno di fine estate ed i ragazzi toscani hanno dato parecchio filo da torcere ai “neo blucelesti”.

Per la cronaca a spuntarla sono stati i ragazzi di Bonatti, che pur indeboliti da assenze di rilievo hanno realizzato diverse mete mantenendo a quota zero il punteggio dei versiliesi, ed hanno dimostrato di costituire un ottimo organico in grado di rimpiazzare egregiamente i titolari qualora fosse necessario.

Unica nota negativa dell’ incontro l’abbandono anzitempo del campo da parte del tallonatore parmigiano a causa di un infortunio.

Dopo la partita l’immancabile terzo tempo, durante il quale i viareggini hanno avuto la loro rivincita (e dove maggiormente si è sentita la mancanza sul lato destro della spinta in “tavola chiusa” di Lorenzo Negri…) E già si pensa al ritorno della “sfida del caciucco”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby