© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

La Rugby Parma vola come un Airone. Gran deludente

La Rugby Parma vola come un Airone. Gran deludente

                  Gran nettamente battuto: troppi contrattacchi concessi e difesa approssimativa. Rugby Parma, firmata una dichiarazione d'intenti per l'entrata nella franchigia Celtic, ben organizzata ed abile a creare superiorità Â .

La nuova entrata, ormai passo ineluttabile, nella franchigia degli Aironi, è di oggi la notizia della firma di una dichiarazione d’intenti tra la società gialloblù e Viadana/Aironi, ovvero la Rugby Parma, fa la voce grossa, almeno sportivamente parlando, aggiudicandosi il derby n.19 in Super10 con una certa facilità. La fulminea meta del vantaggio di Dunbar è stata come stuzzicare il cane con l’osso davanti a lui. La Rugby Parma è stata superiore in mischia, ma la differenza l’ha fatta la difesa. Solida, pressante, organizzata quella gialloblù, un blob che non uccide quella del Gran: tanti, troppi i break subiti soprattutto dai trequarti che hanno consentito un guadagno territoriale enorme. I blucelesti hanno anche facilitato il compito dei (probabili) nuovi compagni di franchigia consentendo, con alcuni calci finiti “in bocca loro”, diversi contrattacchi da cui sono nate alcune mete. Grande difficoltà da parte di Tebaldi e compagni ad imbastire azioni, costretti sovente ad usare il piede; un passo da gambero rispetto alle prime uscite. La Rugby Parma ha sfruttato al massimo gli errori altrui e si conferma squadra solida, compatta, che utilizza bene i ricicli e va al largo solo se strettamente necessario. Nota di merito per Iannone: non ha certo il fisico da primo centro, ma si adatta alla grande senza timori; spesso nel vivo, un paio di break notevoli, una meta. Unica nota negativa per i gialloblù un Irving ancora impreciso dalla piazzola. Problema all’inguine per Tejeda, difficile il recupero per sabato.


Le curiosità

Noleggiate luci supplementari, a doveroso rinforzo, posizionate ai quattro angoli del campo. Un po’ troppo basse e un po’ troppo potenti (della serie non esistono più le mezze misure); durante il riscaldamento qualcuno storceva la bocca ed anche a fine gara alcuni hanno ammesso che “dire che non davano proprio fastidio…no”. Sui calci alti a metà campo, l’ovale entrava nel cono d’ombra. Gran con sgargiante completo arancione pro-Ospedale dei Bambini.


Le fasi salienti

3’meta Gran. Venditti recupera un calcetto lungo l’out dentro i ventidue, passaggio dietro la schiena, alto, verso l’interno raccolto da Foschi e da questi di nuovo alto su Pulli a sostegno placcato ad un metro dalla meta; pallone appena fuori e Dunbar trova lo spazio in mezzo ai pali.

25’meta R.Parma. Evans perde palla in avanti sulla trequarti avversaria, Irving contrattacca in una prateria deserta, arriva Thrower che a cinque metri trova il sostegno di Iannone che va in meta.

32’meta R.Parma. Altro break di 50 metri Robuschi il cui riciclo a 5 metri viene interrotto da Dunbar con un avanti volontario: giallo. Ireland batte velocemente la punizione su Vosawai, quindi a Vallejos Cinalli che segna all’angolo.

37’meta R.Parma. Questa volta è Pavan a segnare dopo un’azione nata da un pallone perso dal Gran.

Ripresa. 12’meta del bonus R.Parma. Vosawai parte vicino al raggruppamento, la guardia latita e dietro non riescono a fermarlo e il capitano va dentro.

18’meta Gran. Manici recupera un pallone vagante nei ventidue e si lancia in meta con una buona corsa.

26’ quinta meta R.Parma. Azione multifase nei ventidue che arriva ad un metro dalla meta, Ireland raccoglie dalla ruck e si butta dentro.

Il tabellino

PlusValore GranParma – Rugby Parma 1931 15-36 (pt 10-21)
Marcatori: Pt 3’m Dunbar tr Tebaldi, 12’cp Irving, 17’cp Irving, 25′ mnt Iannone, 32’mnt Vallejos Cinalli, 35’cp Tebaldi, 37’mnt Pavan St 5’cp Irving, 12’mnt Vosawai, 18′ mnt Manici, 26′ m Ireland tr. Robuschi.

Gran: Castagnoli (17’st Vaccari); Venditti, Heymans, Gerber, Onori; De Marigny (Orsi 1’st), Tebaldi (29’st Cigarini); Dunbar (5’st Contini), Cattina, Barbieri; Foschi, Pulli; Evans (17’st Fazzari), Buzaj (10’st Manici), Artal (25’st Goegan). Ne: Vella.
Rugby Parma: Thrower; Robuschi, R. Pavan, Iannone, Quartaroli (16’st Mariani); Irving (27’st Fiorani), Ireland; Vosawai (30’st Pompa), Mannato (10’st Minto), Soffredini; Vallejos Cinalli (14’st Lewaravu), Mandelli; Coletti, Tejeda (10’pt Giazzon), Fontana (21’st Romano). Ne: Patelli.
Arbitro: Sig. Damasco (Napoli)
Note: Giallo a Venditti (32’pt). Calci Irving cp 3/3-tr0/4, Robuschi tr 1/1, Tebaldi cp 1/3-tr 1/2. Drop Iannone 0/1, De Marigny 0/1. Spettatori 2500ca
Man of the match: Vosawai (Rugby Parma)
Punti conquistati in classifica: Gran 0, Rugby Parma 5

IN ALTO A DESTRA LA GALLERY FOTOGRAFICA DEL DERBY

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby