Connect with us

Rugby

Pro 12: le Zebre crollano dopo un’ora, Edinburgh vince 29-0

Pro 12: le Zebre crollano dopo un’ora, Edinburgh vince 29-0

Le Zebre hanno affrontato la terza trasferta consecutiva stagionale sfidando Edinburgh allo Stadio di Murrayfield, sede delle sfide della nazionale scozzese e della prossima finale del Guinness PRO12 del prossimo 28 maggio 2016. Avversari i rossoneri battuti nella gara di andata a Parma lo scorso ottobre dal XV del Nord-Ovest che ha ritrovato per l’occasione il pilone Lovotti e la seconda linea Bortolami, nonché l’apertura Canna subentrato questa sera dalla panchina nella prima sfida in Scozia della stagione per Geldenhuys e compagni.

Partono bene le Zebre con un multifase da 90 secondi che si chiude con l’in avanti di Ruzza che per poco non raccoglie un chip di Haimona sui 22 scozzesi. Ingaggia bene il XV del Nord-Ovest che recupera l’ovale e costringe Edinbugh al fallo in ruck. La tuouch eseguente vede avanzare la maul italiana ma Du Preez è bravo a recuperare il possesso e servirlo per la liberazione al piede. Altro assalto con ancora positivo il flanker Ruzza che arriva ai 5 metri ma perde l’ovale in avanti. Kennedy libera la pressione dando alle Zebre la seconda rimessa in attacco al 9° minuto ma il possesso è poi perso coi padroni di casa a guadagnare 50 metri al piede. Aggressiva la difesa italiana con Boni e Sarto che recuperano il possesso sul punto d’incontro: l’ala azzurra prova a superare la difesa scozzese sull’out sinistro ma il suo ultimo riciclo è in avanti.
Ingaggia bene ed avanza il pack bianconero ma sul più bello Hodges punisce la prima linea delle Zebre: dopo la rimessa Bortolami placca alto Nel e così Tovey può tentare ai pali sbloccando il tabellino. La difesa di coach Guidi controlla bene un attacco rossonero ma concede territorio grazie all’indisciplina nel fermare una maul dei padroni di casa. A metà tempo Edinburgh sfrutta un break di Burleigh e mette in difficoltà la difesa italiana: Cook rimane a terra e così l’attacco scozzese porta Allen oltre la linea di meta. Il TMO rivede l’azione e nega la segnatura con Hodges che concede un fallo per il placcaggio pericoloso del sudafricano. Dopo diversi pick & go arriva ancora un fallo contro le Zebre. Edinburgh sembra poter sfruttare la supremazia numerica al largo sinistro ma è davvero bravo Beyers a fermare l’avversario prima del riciclo decisivo e risalire subito dopo palla in mano.
E’ ancora la mischia di coach Solomons a dare territorio a Edinburgh: fallo a favore e touche in attacco ma la difesa italiana riconquista l’ovale con un turn-over. Un fuorigioco scozzese riporta le Zebre in attacco alla mezz’ora: vicino alla meta il XV del Nord-Ovest con una splendida azione alla mano frutto di bei ricicli di Van Zyl, Boni, Beyers e ancora il centro veneto. A pochi metri dalla meta il possesso è però perso da Chistolini ma la buona difesa di una maul da nuovamente il possesso a Geldenhuys e compagni. Al 35° questa volta il fischietto sanziona l’ingaggio di Dickinson con Haimona che però calcia corto. Edinburgh è pericoloso nei 22 subito dopo ma anche l’attacco di casa pasticcia con l’ovale sul più bello concedendo alle Zebre di liberare la pressione.
Prima dell’intervallo Kennedy è pescato in un’azione indisciplinata in ruck contro Palazzani così le Zebre possono giocare una touche ai 5 metri. I bianconeri superano la linea di meta ma Hodges non concede la meta e manda le squadre negli spogliatoi.

Edinburgh è subito pericoloso ad inizio ripresa con Kinghorn avanzante fino ai 15 metri ma risale la difesa italiana che guadagna poi una penalità in mischia chiusa, ma il lancio di Fabiani ai 30 metri è storto. Le Zebre rimangono in avanti grazie alla sanzione contro Bresler in ruck ma la pedata di Haimona non è precisa lasciando il vantaggio agli scozzesi. Sfuma il pari ed arriva la meta dei padroni di casa: Hidalgo-Clyne sfrutta la non perfetta presa aerea di Sarto e ricalcia in avanti trovando il veloce Hoyland che brucia Cook e schiaccia l’ovale in meta per la prima segnatura della serata. Affiora altro nervosismo in campo con le Zebre che concedono 10 metri aggiuntivi a Tovey che trova una touche in attacco. Dopo diversi pick & go sotto ai pali l’ovale raggiunge all’ala destra Hoyland che segna alla bandierina la sua seconda meta: Tovey trasforma per il 17-0 vicino all’ora di gioco. L’apertura gallese arrivato in prestito da Newport rimette pressione alle Zebre col suo preciso gioco al piede con i bianconeri che risalgono sfruttando l’indisciplina scozzese. Dopo alcuni cambi è il pilone Roan ad essere penalizzato per un tenuto che riporta i padroni di casa nei 22. Attacco di Edinburgh col piede avanzante innescato da Tovey col break di McKinnaly finalizzato dal mediano Hidalgo-Clyne nonostante il velo di Dean per il 24-0. Ci provano le Zebre a riportarsi in attacco e sbloccare il proprio tabellino a quattro minuti dalla fine ma non riescono a rendersi pericolose: sull’altro fronte spinge invece Edinburgh alla ricerca della meta del bonus. Mischia rossonera ad un minuto dal termine con il XV scozzese che trova la quarta meta a tempo scaduto con A.Toolis dopo diversi falli italiani sulla linea bianca. Si chiude con una sconfitta la prima trasferta scozzese stagionale per le Zebre che saranno a Glasgow a fine Aprile nel penultimo turno del Guinness Pro12.

LE DICHIARAZIONI – Le impressioni dell’head coach delle Zebre Gianluca Guidi al termine del match: “Siamo dispiaciuti per il risultato finale; quando si cerca di risalire la china dopo un periodo negativo siamo consci che si deve guardare agli aspetti positivi. Di buono ci teniamo stretto un’ora di gioco dove le Zebre potevano essere avanti nel punteggio se avessimo concretizzato quanto di buono fatto. Negli ultimi 20 minuti invece non siamo stati confidenti anche grazie ad infortuni ed a una formazione rivoluzionata, concedendo mete elementari. La prima ora ho rivisto le Zebre della prima parte di stagione: un pack che prende le misure in mischia alla prima linea della nazionale della Scozia, una meta annullata nel finale di tempo e 2 calci piazzati sbagliati: ciò dimostra che la squadra ha prodotto. Dobbiamo risalire un pezzetto alla volta; la gara di stasera ci dice che le Zebre possono tornare presto al livello di fine 2015 anche se siamo molto dispiaciuti per i 20 minuti finali”.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 4 Aprile alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la prossima sfida agonistica del Guinness PRO12: venerdì 8 Aprile alle 19.30 il XV del Nord-Ovest ospiterà i campioni in carica del Guinness PRO12 –gli scozzesi Glasgow Warriors- nel recupero del 12° turno del torneo celtico.

Edinburgh – Zebre Rugby 29-0 (pt 3-0)
Marcatori: 14’ cp Tovey (3-0); s.t. 14’ m Hoyland tr Tovey (10-0); 17‘ m Hoyland tr Tovey (17-0); 29’ m Hidalgo-Clyne tr Tovey (24-0); 40‘ m Toolis A. (29-0);

Edinburgh: Kinghorn, Hoyland, Allen (13’ s.t. Dean), Burleigh, Brown (35’ s.t. Helu), Tovey, Kennedy (9’ s.t. Hidalgo-Clyne); Du Preez, Watson, Coman (cap) (6’ Bradbury) , Toolis B., Bresler (35’ s.t. Toolis A.), Nel (34’ s.t. Andress), Ford (1’ s.t. McKinnaly), Dickinson (27’ s.t. Dell) All.Solomons All.Solomons
Zebre Rugby: Van Zyl, Beyers, Boni (17’ s.t. Bisegni), Pratichetti, Sarto L., Haimona (17’ s.t. Canna), Palazzani (30’ s.t. Burgess); Meyer (24’ s.t. Roan), Ruzza (34’ Caffini), Cook (25’ Caffini, 29’ Cook, 20’ s.t. Koegelenberg), Bortolami, Geldenhuys (cap), Chistolini (9’ s.t. Ceccarelli), Fabiani, Lovotti (35’ s.t. Postiglioni) All.Guidi

Arbitro: Leighton Hodges (Welsh Rugby Union)
Assistenti: Sam Grove-White and Graeme Ormiston (both Scottish Rugby Union)
TMO: Charles Samson (Scottish Rugby Union)
Calciatori: Tovey (Edinburgh) 4/5, Haimona (Zebre Rugby) 0/2
Note: Cielo coperto, leggera piogga. Temperatura 8°. Terreno in buone condizioni.
Guinness PRO12 Man of the match: Tovey (Edinburgh)
Punti in classifica: Edinburgh 5, Zebre Rugby 0

(Nella foto il mediano di mischia Palazzani in azione a Murrayfield – INPHO/Russell Cheyne)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Rugby

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi