Connect with us

Rugby

Rugby Super 10: Banca Monte Parma a caccia di cinque punti, PlusValore a Roma per provarci

Rugby Super 10: Banca Monte Parma a caccia di cinque punti, PlusValore a Roma per provarci

I gialloblù affrontano il fanalino di coda Casinò Venezia a Moletolo (ore 15). Al Tre Fontane il Gran deve fare punti per provare a staccare proprio i lagunari.

QUI RUGBY PARMA

Prima di cimentarsi nuovamente nella competizione europea, andata e ritorno contro Bourgoin, la Rugby Parma è chiamata a non distrarsi contro il fanalino di coda Venezia. I lagunari da qualche settimana hanno dato il benservito a Marzio Innocenti affidando la squadra a Canale sr, ma le difficoltà nel risalire la china restano. Nulla poteva il quindici veneziano contro Treviso, contro i gialloblù proverà a rifare lo sgambetto riuscito due stagioni or sono dall’allora coach Casellato al cugino Cavinato. La situazione in casa Venezia si è complicata ulteriormente dopo la clamorosa vittoria del Gran sul Viadana, in casa Rugby Parma invece la situazione non se la vogliono complicare oltremodo dopo la seconda sconfitta consecutiva accumulata a Prato. La zona playoff si è allargata ed in vista del girone di ritorno sono vietati passi falsi, anzi occorrerebbe portarsi a casa il bonus mete. In questo senso è auspicabile un contributo offensivo maggiore da parte di Thrower, a secco da due mesi e meno performante rispetto alle prime giornate.
In vista di un terreno pesante, Sgorlon, che incrocia la sua ex squadra per la prima volta, potrebbe optare per una trequarti più pesante con Mariani in panchina e con il ritorno tra i centri di Iannone, alla bisogna buono anche per i piazzati. Ursache torna a Parma per affrontare da ex i gialloblù.
XV Rugby Parma: Thrower; Emerick, Iannone, G.Pavan, Rubini; Irving, Ireland; Vosawai, Favaro, Minto; Lewaravu, Mandelli; Nebbett, Tejeda, Fontana.
XV Venezia: Ziegler; Perziano, Pozzebon, Van Niekerk, Candiago; Pilat, Daupi; Wium, Paschini, Palmer; Ursache, Cazzola; McGovern, Gianesini, Levaggi.

QUI GRAN

Dopo aver trascorso una settimana “gioiosa”, il Gran è atteso dalla trasferta di Roma. Una squadra, quella di Pratichetti, che è decisamente migliorata rispetto al fantasma visto a Moletolo ad inizio stagione e che ha abbandonato, forse definitivamente, la zona sabbie mobili. E’ nota l’idiosincrasia di Tebaldi e compagni verso le trasferte, ma quella di Roma, sulle ali dell’entusiasmo, potrebbe risultare di importanza capitale nel cammino salvezza. La squadra deve dimenticarsi di pensare, come già fatto negli ultimi due campionati ma che non ha portato bene nello scorso, di giocarsi la salvezza in casa e nello scontro diretto, verosimilmente col Venezia. E’ plausibile attendersi un’impostazione di gioco simile a quella che ha fruttato i quattro punti col Viadana; d’altro canto i romani, pur se migliorati, non sono dei mostri nel gioco aperto e dunque dei grandi realizzatori di mete: più partono da lontano meglio è. Torna a disposizione Onori, si ferma di nuovo Vezzosi (borsite) al quale quest’anno non ne va bene una. Linea trequarti confermata, un paio di dubbi ancora tra gli avanti.
XV Roma: Bernardi; Reid, Gauthier, Raineri, Varani; Freschi, Toniolatti; Murrazzani, Saccardo, Boscolo; Bernabò, German; Paoletti, D’Apice, Vigne-Donati.
XV Gran: Gerber; Castagnoli, Orsi, McCann, Venditti; De Marigny, Tebaldi; Dunbar, Cattina, Barbieri; Pulli, Contini; Evans, Battilana, Rizzelli.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA