Connect with us

Rugby

Rugby Super 10, il PlusValore Gran è salvo con l'aiuto del Banca Monte Parma che vola in Europa

Rugby Super 10, il PlusValore Gran è salvo con l'aiuto del Banca Monte Parma che vola in Europa

Un finale che si può definire soddisfacente al termine di una stagione più ricca di bassi che di alti. I blucelesti battono la Futura Park Roma al XXV Aprile per 13-7 e si salvano anche in virtù del risultato in laguna dei gialloblù, che battono 21-20 il Casinò di Venezia (avversario diretto del Gran a pari punti).

Il Banca Monte Parma aveva un obiettivo preciso per concludere al meglio il campionato, conquistato proprio attraverso la vittoria con i lagunari: l’accesso alle coppe europee. I gialloblù quindi festeggiano l’accesso alla Challenge Cup, danno una mano ai “cugini” e condannano alla retrocessione in serie A il Casinò di Venezia: in svantaggio per buona parte del match, i lagunari avevano capovolto il risultato al venticinquesimo della ripresa con Paschini ma, in pieno recupero, la mischia su raggruppato penetrante degli ospiti ha dato al Banca Monte Parma la vittoria.

Nella seconda parte della sfida incrociata “salvezza-coppe europee” al XXV Aprile le motivazioni “salvezza” del PlusValore Gran hanno avuto la meglio sulle ambizioni europee della Futura Park Rugby superata per 13-7 al termine di una partita ben giocata dagli uomini di Riian Mey che chiudono la stagione precedendo di tre lunghezze il Casinò di Venezia nella classifica finale.

Plusvalore Gran Parma vs Futura Park Roma: 13 – 7 (Pt: 6 – 0)
Plusvalore Gran Parma: De Marigny (cap); Onori (v.cap), Pedersen, McCann, Mortali (23’st Castagnoli); Gerber, Tebaldi; Dunbar, Cattina, Barbieri (23’st Foschi); Artese, Pulli (1’st Contini); Evans (11’st Fazzari), Manici (7’st Buzaj), Rizzelli (20’st Goegan). All. Mey – De Marigny. A disp. Cigarini, Orsi.
Futura Park Roma: Falsaperla; Manozzi, Reid, Gauthier, Toniolatti; Freschi (v.cap) (18’st Skeen), Vannini (5’st Valcastelli); Cicchinelli (19’st Giusti), Persico (15’st Aldridge), Boscolo; Bernabò (cap), German (15’st Pegoretti); Rawson, Rampa (3’st Martino), Donati (15’st Gentili). All. Franconi – Pratichetti. A disp. Patrizi.
Marcatori: Pt: 10′ cp Tebaldi, 19′ cp Tebaldi. St: 35’m Castagnoli tr Tebaldi, 42′ m Skeen tr Skeen
Calci: Tebaldi (cp 2/4; tr 1/1); Gerber (dp 0/1); Freschi (cp 0/1); Skeen (tr1/1)
Ammoniti:
Man of the Match: Gerber (Plusvalore Gran Parma)
Punti conquistati in classifica: Plusvalore Gran Parma 4; Futura Park Roma 1

Arbitro: Pennè (Milano)
Guardalinee: Falzone (Padova); Di Gregorio (Padova)
Quarto uomo: Borsetto (Varese)

Risultati:
Consiag I Cavalieri Prato v Femi-CZ Rovigo 32-42 (0-5)
Petrarca Padova v MPS Viadana 23-26 (1-4)
Plusvalore Gran Parma v Futura Park Rugby Roma 13-7 (4-1)
Casinò di Venezia v Banca Monte Parma 20-21 (1-4)
Ferla L’Aquila v Benetton Treviso 12-59 (0-5)

Classifica: Benetton Treviso punti 67; Femi-CZ Rovigo* 61 e MPS Viadana; Petrarca Padova 46; Consiag I Cavalieri Prato** 44; Banca Monte Parma 42; Futura Park Rugby Roma 35; Ferla L’Aquila 32; Plusvalore Gran Parma 25; Casinò di Venezia 22
*Femi-CZ Rovigo secondo per migliore differenza punti in scontri diretti con MPS Viadana
**Consiag I Cavalieri Prato penalizzati di quattro punti

QUALIFICATE ALLE SEMIFINALI SCUDETTO
Benetton Treviso – 1° classificata
Femi-CZ Rovigo – 2° classificata
MPS Viadana – 3° classificata
Petrarca Padova – 4° classificata

ACCOPPIAMENTI SEMIFINALI (gare d’andata in casa di IV e III classificata)
Petrarca Padova v Benetton Treviso
MPS Viadana v Femi-CZ Rovigo

QUALIFICATE ALL’AMLIN CHALLENGE CUP
Femi-CZ Rovigo
Petrarca Padova
Consiag I Cavalieri Prato
Banca Monte Parma

RETROCESSA IN SERIE A
Casinò di Venezia

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA