Entra in contatto:

Rugby

Al Lanfranchi va in scena il 25° derby Zebre-Benetton. Le formazioni

Foto di Lorenzo Cattani (Sportparma)

Al Lanfranchi va in scena il 25° derby Zebre-Benetton. Le formazioni

Le Zebre non hanno raccolto punti in classifica nelle ultime due uscite di Challenge Cup ma hanno mostrato una buona attitudine e grande competitività nella sfida di venerdì scorso in casa del Tolone. Il XV di coach Bradley ripartirà da queste certezze in vista del derby di venerdì 24 dicembre col Benetton Rugby.

La sfida è in programma alle ore 14:00 allo Stadio Lanfranchi di Parma e sarà trasmessa in diretta su Mediaset, canale 20 del digitale terrestre, o in streaming sulla piattaforma Mediaset Infinity con telecronaca di Gianluca Barca e commento tecnico di Mauro Bergamasco. In alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvBEN.

Le due squadre scenderanno in campo nel loro 25° incontro di sempre. Lo faranno in occasione dell’8° giornata dello United Rugby Championship, il prestigioso torneo internazionale che abbraccia i sedici migliori club d’Europa, Regno Unito e Sudafrica.

Una sfida ricca di duelli individuali, con tanti Azzurri in campo a contendersi la maglia della Nazionale che il prossimo 6 febbraio aprirà il suo cammino nel Sei Nazioni 2022 a Parigi.
Le Zebre hanno vinto entrambi i derby natalizi della passata stagione e si sono imposti sui Leoni in sette scontri ufficiali, di cui tre a Parma e quattro a Treviso.
Bisegni e compagni proveranno a ripetersi quest’anno, carcando inoltre di collezionare il loro primo successo stagionale e di ritrovare una vittoria che, in gara ufficiale, manca dalla partita coi Dragons dello scorso 27 febbraio.

Per farlo coach Bradley opta per cinque cambi nel XV titolare dove si rivedono gran parte dei protagonisti della trasferta di Tolone. Oltre agli atleti da tempo infortunati, non prenderanno parte alla sfida i tre Azzurri Luca Bigi, Alessandro Fusco e Jimmy Tuivaiti che proprio venerdì scorso erano scesi in campo dal primo minuto.
Tutti e tre hanno sofferto dei traumi allo Stade Mayol: il mediano di mischia napoletano una contusione alla mano sinistra, il tallonatore reggiano una lesione muscolare al vasto mediale destro e il terza linea originario di Auckland una lesione muscolare al polpaccio sinistro. Il loro rientro è da valutare, per i due avanti la prognosi è di almeno tre settimane.

Seconda convocazione per il tallonatore del Rugby Viadana Giampietro Ribaldi, in campo con la franchigia parmigiana lo scorso 23 aprile a Edimburgo nella sfida inaugurale di Guinness PRO14 Rainbow Cup. Zebre Rugby Club ringrazia la vicina società giallonera per la disponibilità e la proficua collaborazione mostrata anche in questa occasione.
Buone notizie dall’infermeria col ritorno in squadra del pilone Giosuè Zilocchi che sarà però tenuto a riposo venerdì pomeriggio nella partita diretta dal 30enne bresciano Andrea Piardi, alla sua 18° presenza nel torneo, la 10° con in campo le Zebre. I due assistenti di gara sono Federico Vedovelli e Dario Merli, mentre il TMO Stefano Roscini.

LE FORMAZIONI

15. Jacopo Trulla (10)
14. Pierre Bruno (35)
13. Giulio Bisegni (112) (Cap)
12. Tommaso Boni (107)
11. Asaeli Tuivuaka (3)
10. Carlo Canna (109)
9. Guglielmo Palazzani (152)
8. Giovanni Licata (47)
7. Maxime Mbandà (67)
6. Liam Mitchell (2)
5. Andrea Zambonin (7)
4. David Sisi (70)
3. Eduardo Bello (69)
2. Oliviero Fabiani (136)
1. Danilo Fischetti (33)

A disposizione:

16. Giampietro Ribaldi (1) tallonatore del Rugby Viadana
17. Andrea Lovotti (111)
18. Ion Neculai (6)
19. Leonard Krumov (68)
20. Iacopo Bianchi* (23)
21. Marcello Violi (75)
22. Timothy Paul O’Malley (2)
23. Junior Laloifi (24)

All. Michael Bradley

Infortunati: Luca Bigi, Nicolò Casilio*, Tommaso Castello, Gabriele Di Giulio*, Renato Giammarioli*, Alessandro Fusco*, Marco Manfredi, Johan Meyer, Matteo Nocera*, Jimmy Tuivaiti, Gabriele Venditti

Benetton Rugby: 15. Edoardo Padovani, 14. Luca Sperandio, 13. Ignacio Brex, 12. Tommaso Menoncello, 11. Monty Ioane, 10. Rhyno Smith, 9. Callum Braley, 8. Toa Halafihi, 7. Michele Lamaro (Cap), 6. Giovanni Pettinelli, 5. Federico Ruzza, 4. Niccolò Cannone, 3. Ivan Nemer, 2. Gianmarco Lucchesi, 1. Thomas Gallo; All. Bortolami
A disposizione: 16. Hame Faiva, 17. Cherif Traoré, 18. Tiziano Pasquali, 19. Carl Wegner, 20. Sebastian Negri, 21. Alessandro Garbisi, 22. Leonardo Marin, 23. Joaquin Riera

Arbitro: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Federico Vedovelli (Federazione Italiana Rugby) e Dario Merli (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Roscini (Federazione Italiana Rugby)

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby