© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

Buona la prima, le Zebre espugnano Treviso 19-12

Buona la prima, le Zebre espugnano Treviso 19-12

Le Zebre hanno aperto la loro stagione agonistica a Treviso, sfidando il Benetton Rugby nella prima delle due amichevoli estive in programma tra le due formazioni prima dell’avvio del Guinness PRO14. In campo con una formazione sperimentale, con tanti nuovi innesti, alcuni permit players e diversi giocatori invitati, le Zebre danno avvio ai propri 80’ ricevendo il drop di McKinley.
Avvio arrembante per i multicolor che forti di tre falli commessi dai leoni si portano nei 22 avversari. Alla quarta penalità commessa dai trevigiani, l’arbitro Mitrea non esita a tirar fuori il cartellino giallo. A farne le spese è il numero 8 Ludovico Manni. Le Zebre sfruttano la superiorità numerica, trovando la via della meta alla bandierina con James Elliott alla bandierina. Brummer non completa il gioco da 7 punti e si resta sullo 0 a 5.
Il Benetton risponde rabbioso, forzando tre falli consecutivi alla difesa multicolor e trovando quindi la meta con Tomas Baravalle al 15’ da una ripartenza da rimessa laterale. Il tallonatore trevigiano si ripeterà al 20’, nuovamente da touche, sfruttando il doppio fallo consecutivo commesso dal XV di Micahel Bradley. Il piede di McKinley questa volta è impreciso e si resta sul 12 a 5. Le Zebre provano a reagire dopo il primo water break della partita sfruttando l’indisciplina dei padroni di casa, ma l’in-avanti di Licata sfuma l’azione offensiva.
Al 29’ è mischia per le Zebre, la terza della partita, questa volta a ridosso dei 22 avversari dopo un’azione avanzante dei trequarti ospiti.
Il Benetton Rugby torna padrone del possesso e sfida la retroguardia multicolor in ricezione. Walker fa buona guardia e contrattacca: l’azione si chiuderà su una rimessa laterale a metà campo, a favore delle Zebre. Nel finale del primo tempo gli ospiti salgono di intensità: un break di Walker e l’ennesimo fallo del Benetton regala al XV allenato da Michael Bradley una touche nei 5 metri. Le Zebre non sfruttano l’occasione e, dopo un lungo multifase offensivo, rientrano negli spogliatoi sull’in-avanti di Lucchin da una mischia di fronte ai pali a tempo scaduto.

Avvio di secondo tempo che vede la consueta girandola di cambi da entrambe le parti. Ne approfittano le Zebre, padrone della metà campo offensiva nei primi 10’ della ripresa. Il pick and go del neoentrato Zilocchi è quello vincente e al 50’ il XV di coach Bradley rettifica il punteggio sul 12 a 12 grazie alla trasformazione di Biondelli.
Al 55’ brivido al Monigo: Ioane segna alla bandierina, ma l’arbitro aveva ravvisato un in-avanti commesso dai leoni ed è nulla di fatto. Le Zebre ripartono da una mischia chiusa, provando a costruire per l’azione per la marcatura nei minuti centrali del secondo tempo ma la difesa dei trevigiani fa buona guardia. Partita che sale di intensità ma che vede entrambe le squadre incollate nel punteggio: dopo il secondo water break della gara, al Monigo è battaglia su ogni placcaggio. Un break di Federico Mori al 68’ accende l’azione offensiva dei suoi. Casilio calcia nella profondità, chiudendo il Benetton nei suoi 5 metri.
Il lancio in touche è buono, ma Lazzaroni viene portato in area di meta. E’ mischia per le Zebre che sfumano però l’occasione con l’in-avanti di Tauyavuca dopo il lungo multifase offensivo. I multicolor tornano padroni del possesso, trovando anche la via della meta col neo entrato Jelic. Il giovane 19enne pesca l’assist in offload di Mantelli e va a schiacciare. Mantelli centra i pali e fissa il punteggio sul 19 a 12 quando mancano 3’ allo scadere. Sul finale di gara il Benetton prova a costruire la meta del pareggio da touche, ma un in-avanti offensivo regala la vittoria alle Zebre.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 16 settembre, dando inizio alla preparazione della gara amichevole di ritorno contro il Benetton Rugby, in programma allo Stadio Lanfranchi di Parma venerdì 20 settembre alle 20:15.


BENETTON RUGBY – ZEBRE RUGBY CLUB 12-19
(pt 12-5)
Marcatori: 9’ Elliott (0-5); 15’ Baravalle tr McKinley (7-5); 20’ Baravalle (12-5); s.t. 50’ Zilocchi tr Biondelli (12-12); 77’ Jelic tr Mantelli (12-19)

Zebre Rugby Club: Biondelli (40’ Trulla), Walker (61’ Balekana), Vaccari (61’ Venditti), Lucchin (40’ Mori), Elliott (61’ Bruno), Brummer ( Mantelli), Casilio (70’ Jelic), Giammarioli (2’ Ruggeri), Licata (61’ Apisai), Meyer (61’ Ruggeri), Krumov (40’ Ortis), Nagle (cap), Tarus (40’ Zilocchi, 60’ Bello), Manfredi (40’ Ceciliani, 68’ Manfredi, 74’ Ceciliani), Fischetti (38’ Rimpelli, 61’ Buonfiglio). All. Bradley
Benetton Rugby: Esposito, Sarto, Riera (51’ Da Re), Sgarbi (cap) (60’ McKinley, 67’ Sgarbi), Ioane, McKinley (40’ Rizzi), Trussardi (40’ Duvenage, 45’ Trussardi), Manni (80’ Cannone), Lazzaroni, Cannone (40’ Pettinelli), Herbst (51’ Fuser), Snyman, Di Stefano (40’ Alongi), Baravalle (40’ Mancini Parri, 55’ Baravalle), Appiah (40’ Borean); All. Crowley
Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Massimo Brescacin (Federazione Italiana Rugby) e Andrea Spadoni (Federazione Italiana Rugby)
Calciatori: Brummer (Zebre Rugby) 0/1; McKinley (Benetton Rugby) 1/2; Biondelli (Zebre Rugby) 2/2
Cartellini: 6’ Manni (Giallo)
Note: Cielo sereno. Temperatura 26°. Terreno in ottime condizioni.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby