Entra in contatto:

Rugby

Challenge Cup: il XV delle Zebre per l’inedita sfida col Bath

Challenge Cup: il XV delle Zebre per l’inedita sfida col Bath

Concluso il Sei Nazioni 2021 ed il Guinness PRO14, le Zebre hanno potuto riabbracciare i propri giocatori della Nazionale in vista della sfida degli ottavi di finale di Challenge Cup in programma domani a Parma.

Gli Azzurri hanno fatto rientro alla Cittadella del Rugby la scorsa settimana, trascorsa senza impegni agonistici nel weekend. Dieci di loro sono stati inseriti da coach Bradley nella formazione scelta per la partita di venerdì 2 aprile contro il Bath Rugby, primo incontro di sempre con la compagine inglese.

La gara è in programma allo stadio Lanfranchi di Parma e sarà trasmessa in diretta alle ore 16:00 su Sky Sport Arena, canale 204 dell’emittente satellitare, e in streaming sulla piattaforma Now TV. In alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvBAT.

Maglia da titolare per Renato Giammarioli, tornato a disposizione dopo un problema tendineo all’anca. Non prenderanno invece parte all’incontro il flanker equiparato Johan Meyer, fermato per un lieve infortunio alla mano, Michelangelo Biondelli, ancora a riposo per protocollo concussion dopo il colpo subito nella gara con i Glasgow Warriors, e Marco Manfredi, squalificato per tre giornate a seguito del cartellino rosso ricevuto due settimane fa a Belfast nell’ultimo turno di Guinness PRO14 contro l’Ulster.

Dirigerà l’incontro il francese Pierre Brousset, alla sua seconda presenza con in campo gli atleti della franchigia federale dopo la gara di Challenge Cup del 16 dicembre 2017 in casa del Gloucester. Esordito nel rugby professionistico nel 2016, il 32enne transalpino ha già arbitrato 15 partite di coppa, di cui 11 di Challenge Cup e 4 di Champions Cup.

La formazione dello Zebre Rugby Club che venerdì 2 aprile alle ore 16:00 scenderà in campo contro gli Inglesi del Bath Rugby allo Stadio Lanfranchi di Parma nell’ottavo di finale di Challenge Cup:

15. Gabriele Di Giulio (44)
14. Pierre Bruno (25)
13. Tommaso Boni (99) (Cap)
12. Enrico Lucchin (19)
11. Giovanni D’Onofrio (13)
10. Carlo Canna (98)
9. Marcello Violi (69)
8. Renato Giammarioli (55)
7. Maxime Mbandà (61)
6. Potu Junior Leavasa (6)
5. Ian Nagle (22)
4. David Sisi (60)
3. Giosué Zilocchi (35)
2. Luca Bigi (14)
1.Danilo Fischetti (25)

A disposizione:
16. Oliviero Fabiani (127)
17. Andrea Lovotti (103)
18. Eduardo Bello (60)
19. Leonard Krumov (58)
20. Iacopo Bianchi (14)
21. Joshua Renton (41)
22. Paolo Pescetto (9)
23. Federico Mori (11) permit player del Rugby Calvisano

All. Michael Bradley

Infortunati: Giulio Bisegni, Tommaso Castello, Junior Laloifi, Giovanni Licata, Johan Meyer, Jimmy Tuivaiti

Squalificato: Marco Manfredi

Arbitro: Pierre Brousset (Fédération Française de Rugby)
Assistenti: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby) e Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Eric Briquet Campin (Fédération Française de Rugby)

(Foto di Lorenzo Cattani per Sportparma.com)

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby