SEGUICI SUI SOCIAL

Rugby

Domenica Ovale: l’Hbs Colorno vola in vetta, Noceto e Rugby Parma ok

Domenica Ovale: l’Hbs Colorno vola in vetta, Noceto e Rugby Parma ok

Tre vittorie su quattro. E’ il bilancio della domenica ovale per le squadre parmensi impegnate in serie A e B. La copertina è tutta per l’Hbs Colorno che si aggiudica il big match contro il Verona e vola in testa alla classifica del girone 2.


SUPER COLORNO: BATTE VERONA E VOLA IN TESTA ALLA CLASSIFICA

La partita si sblocca al minuto 4 del primo tempo con un fantastico calcio piazzato di James McKinney da metà campo. La squadra scaligera si porta quindi in vantaggio per 0 a 3.
Al 12’ è la squadra biancorossa ad andare in meta con Matteo Minari, che porta in vantaggio l’HBS per 5 a 3. La squadra veronesi si trova poi per circa cinque minuti a cinque metri dall’area di meta, ma il XV colornese difende in modo egregio. Al 36’ è poi il turno di Claudio Borsi ad andare in meta. Il primo tempo finisce sul punteggio di 10 a 3. Ad inizio del secondo tempo ci sono i primi cambi: per la squadra veronese entrano Rizzelli e Marco Neethling. Al 45’ è il solito numero 10 McKinney a calciare il pallone in mezzo ai pali: 10 a 6. Al 55’ altri cambi: Braghi e Rossi sempre per la squadra scaligera.
A rispondere per l’HBS sono Benchea, Pop e Redolfini, che esordisce oggi con la maglia biancorossa. Al 65’ Ceresini raccoglie il pallone sulla riga dei 22 e schiaccia poi il pallone in mezzo ai pali. E’ lui poi a trasformare la meta e a portare l’HBS sul 17 a 6. Dopo tre minuti però arriva il terzo calcio piazzato della giornata per McKinney.
Al 75’ secondo cartellino giallo della giornata, dopo quello di Andrea Papa, estratto dall’arbitro Alan Falzone: questa volta è il turno di Nicola Boccarossa. E’ il 77’ e il Verona accorcia le distanze con il mediano di mischia Mariani, che porta il risultato parziale sul 17 a 14. Sul finale arriva la quarta meta biancorossa con Alessandro Castagnoli, che fa conquistare al Colorno anche il punto di bonus.

HBS Colorno v Verona Rugby 22 – 14 (10 – 3)
Marcatori: p.t 4’ cp. McKinney (0-3), 12’ m. Minari (5-3), 36’ m. Borsi (10-5); s.t. 45’ cp. McKinney (10-6), 65’ m. Cresini tr. Ceresini (17-6), 68’ cp. McKinney (17-9), 77’ m. Mariani (17-14), 80’ m. Castagnoli (22-14).
HBS Colorno: Goegan, Buondonno (58’ Pop), Romano (58’ Redolfini), Canali, Minari (58’ Benchea), Du Plessis, Borsi, Nibert (69’ Da Lisca), Boccarossa, Ceresini (75’ Cozzi), Papa (69’ Canni), Terzi, Silva, Castagnoli, Bronzini. All. Sinclair
Verona Rugby: Furia (42’ Rizzelli), Neethling R. (55’ Rossi), D’Agostino (60’ Girelli), Paghera (55’ Braghi), Cattina, Zago (60’ Spinelli), Riccioli, Artuso, Mariani, Mckinney, Melegari, Quintieri (42’ Neethling M.), Zanon, Todini, Cruciani. All. Zanichelli
Arbitro: Alan Falzone (Padova)
Cartellini: 50’ cartellino giallo Papa (HBS Colorno), 73’ cartelino giallo Boccarossa (HBS Colorno)
Calciatori: McKinney (Verona Rugby) 3/5, Ceresini (HBS Colorno) 1/3, Bronzini (HBS Colorno) 0/1
Note: pomeriggio prevalentemente soleggiato con circa 24°, campo in buone condizioni, spettatori 500 circa
Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 5; Verona Rugby 0
Man of the match: Daniele Goegan (HBS Colorno)


A PARABIAGO IL RUGBY NOCETO VINCE E CONVINCE
Partia combattuta e tirata, ma dopo un primo tempo sofferto il Rugby Noceto è venuto fuori nella ripresa grazie ad una buona organizzazione di gioco e alla grande prova di Picardet, non a caso il Man of the match dell’incontro. Per il Noceto è il secondo successo di fila.

RUGBY PARABIAGO – RUGBY NOCETO 20-32 (Pt 10-12)
Marcatori: p.t. 6′ cp. Maggioni (3-0), 7′ m. Albano tr Maggioni (10-0),20′ m. Singh tr. Picardet (10-7), 40′ m. Savina (10-12); st. 3′ m.Boccalini tr Picardet (10-19), 10′ m. Berghenti tr. Picardet (10-26), 17’m. Dell’acqua (15-26), 25′ cp Picardet (15-29), 34′ m. Mikaele, 36′ cp. Picardet
Rugby Parabiago: Albano, Ceaprazaru (st17′ Branca), Souare, Massari, Baudo (st 25′ Molinaro), Schlecht, Colombo (st17′ Coffaro) , Mikaele, Manuini, Dell’Acqua (st 25′ Vincini), Maggioni (st10′ Salmoiraghi ) Volta Pupilli, Canzini (cap) ( st. 10′ Polio), Fulciniti (st 10′ Benito ), Torri (st 25′ Simioni). All. Mamo
Rugby Noceto FC: Pagliarini, Savina, Gabelli, Carritiello, Malinovskyy, Picardet, Frati (st. 30′ Albertini), Barbieri, Freddo (st 5′ Berghenti), Bongiorni, Boccalini, Mazzoni (st 34′ Montagna ), Lanzano (st 30′ Mancoleoni), Ferro (st 20′ Negri) Singh. All. Guerci
Arbitro: Franco (Pordenone)
Cartellini: pt 38′ Fulciniti (Parabiago) st. 30′ Carriello (Noceto)
Calciatori: Maggioni (Rugby Parabiago) 2/2; Schalecht 0/2 (Parabiago) , Picardet (Noceto) 6/7
Note: pomeriggio ventilato con circa 18 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 1200 spettatori presenti
Punti conquistati in classifica: Rugby Parabiago 0; Rugby Noceto 5
Man of the match: Picardet (Rugby Noceto FC).


RUGBY PARMA: VITTORIA NETTA CONTRO L’AREZZO
Bella vittoria casalinga dei gialloblù targati Molino Grassi Rugby Parma (oggi eccezionalmente in maglia bianca) che mantengono inviolato il campo “Banchini” e che si impongono nettamente sul Vasari Rugby Arezzo che scende al penultimo posto della classifica. Con i punti conquistati oggi, la Rugby Parma recupera parte dello svantaggio, in termini di punti, rispetto al gruppo di testa e diventa il secondo miglior attacco del girone dopo il Bologna 1928.

“Il nostro obiettivo di oggi era quello di vincere con il bonus – ha spiegato il coach Silao Leaega -, era importante per la classifica. L’obiettivo è stato raggiunto, però il nostro gioco è stato discontinuo, ancora una volta a causa degli errori che hanno caratterizzato questa prima parte del campionato e che ci stanno penalizzato in termini di punteggio. Dobbiamo ancora lavorare molto sui fondamentali; abbiamo commesso ancora troppi errori nei passaggi, nelle prese e nei punti d’incontro che non ci hanno permesso di creare il ritmo che stiamo cercando. Quindi, ovviamente sono contento per i cinque punti, ma se avessimo giocato come sappiamo fare avremmo vinto con un margine ancora più ampio. Non dobbiamo accontentarci della vittoria, dobbiamo dare il massimo. Siamo ancora all’inizio, ci mancano gli incontri più difficili in cui bisogna necessariamente fare meglio. Oltre a quella di oggi, anche quella di domenica prossima sarà una partita che ci può dare fiducia e ci può permettere di imboccare la strada giusta; poi ci aspetta un mese di stop del quale dobbiamo approfittare per cercare di migliorare ed arrivare in forma agli appuntamenti più difficili”.

RUGBY PARMA 1931 vs VASARI RUGBY AREZZO: 50-6 (1° T. 24-6); pt: 5-0
Marcatori: 1° T: 4’ cp Arezzo, 7’ mt Zanichelli tr Righi Riva, 8’ cp Arezzo, 17’ cp Righi Riva, 23’ mt Righi Riva tr Righi Riva, 38’ mt Soffredini tr Righi Riva
2° T: 2’ mt Caselli tr Righi Riva, 11’ mt Corradi nt, 27’ mt Caselli tr Righi Riva, 35’ mt Bersani tr Righi Riva.
RUGBY PARMA: Biancaniello, Corradi (12’ st Fontana), Zanichelli, Pelagatti, Manganiello (36’ st Bazzoli), Rosi, Righi Riva (v. cap.), Soffredini (12’ st Calcagno), Cavazzini (7’ st Bosco), Poli (19’ st Imparato), Bondioli, Caselli (cap.), Cammi, Silvestri (19’ st Palma), Tognolli (19’ st Bersani).
VASARI RUGBY AREZZO: Rupi, Arostini (5’ st Vespi), Califano, Grotti (13’ pt Aversa), Piergentili, Scartoni, Chiericoni, Innocenti, Omizzolo (cap.), Cavallaro, Giusti (14’ st Accioli), Donvito (v. cap., 25’ pt Ruzzi)), Giabbani, D’Antonio, Rossi (12’ st Cojocaru); a disposizione: Cardinali, Marani.


UN PUNTO AMARO PER L’AMATORI PARMA
Un punto amaro quello ottenuto oggi a Livorno per l’Arca Gualerzi che dopo un ottimo secondo tempo dove riesce a recuperare 8 dei 10 punti di svantaggio subiti nei primi quaranta minuti, allo scadere manca i 3 punti del sorpasso con un piazzato che dalla lunga distanza va di poco a lato dei pali.
Primi quaranta minuti sottotono per l’Amatori che pur difendendo bene dagli attacchi dei labronici e non subendo mete nei 10 minuti d’inferiorità numerica per il giallo a Tolaini, fatica ad attaccare e allo scadere della prima frazione subisce la meta dei padroni di casa che con la trasformazione chiudono in vantaggio 10 a 0 il primo tempo.
Negli spogliatori la strigliata di coach Viappiani produce gli effetti sperati e i blucelesti accorciano le distanze con Tolaini e dopo 3 minuti si portano a meno 2 grazie al piazzato di Giacomo Torri. La partita sembra mettersi bene per Andreozzi e compagni ma al quarto d’ora allungano ancora i padroni di casa portandosi oltre il break, questo però non abbatte l’Arca Gualerzi che continua ad attaccare riportandosi nuovamente a meno due quando manca un quarto d’ora alla fine della partita. Gli ultimi dieci minuti sono ancora di marca bluceleste, questa volta in superiorità numerica per il cartellino giallo a un giocatore del Livorno ma la difesa biancoverde tiene rendendo vani gli attacchi degli ospiti.
Allo scadere un fallo dei padroni di casa da la possibilità all’Arca Gualerzi di passare in vantaggio e portare a casa i 4 punti ma il calcio di Torri dalla lunga distanza va di poco a lato e i blucelesti devono accontentarsi del punto di bonus difensivo.

RUGBY LIVORNO – ARCA GUALERZI AMATORI 17 – 15 (Pt 10-0)
Marcatori: Pt. 4’cp Livorno, 39’m Livorno tr; st. 45’m Tolaini, 48’cp G. Torri, 54’m Livorno tr, 65’m Carra tr G. Torri
Arca Gualerzi Amatori Parma: L. Torri; Dondi, Maghenzani (60’ Carra), Balestrieri,Cantoni; G. Torri, Dodi (41’ Mordacci); Contini, Andreozzi (cap.) (76’ Pedretti), Scarica (54’ Chiesi); Corradi (43’ Amin Fawzi), Rossi; Calì, Tolaini (62’ Gatti), Visentin (41’ Bertozzi). All: Viappiani
Arbitro: Carlo Pastore (GE)
Ammoniti: 23’Tolaini (Amatori); 72’ Livorno
Punti conquistati in classifica: Rugby Livorno 4; Amatori Parma 1

 

 

(Nella foto in alto il capitano della Rugby Parma Caselli che recupera palla e si lancia in una bella galoppata che lo porterà in meta – Foto Alberto Basi)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Rugby