Connect with us

Rugby

Grande vittoria dell’Hbs Colorno (29-6), ma in finale va il Piacenza

Grande vittoria dell’Hbs Colorno (29-6), ma in finale va il Piacenza

COLORNO – Se si inizia con l’elenco dei “se” e dei “ma”, non si arriva da nessuna parte. L’HBS ha disputato una partita strepitosa, davanti ad un pubblico meraviglioso. Purtroppo non è bastato. Per un solo punto. La Cronaca: a portare coi piedi per terra i colornesi, autori di una buona partenza con giocate alla mano, è il pack bianconero che conquista il primo calcio di punizione dalla prima mischia ordinata, Zucconi sbaglia dalla piazzola. Al 5’ però l’ex Crociati centra i pali: 0 a 3. Reazione immediata dei locali con Stewart che entra nell’intervallo giusto, Ceresini allarga, ma Tripodi commette in avanti sul più bello; dalla mischia, altro calcio in favore dei Lyons. Spinta dai propri tifosi indiavolati, l’HBS va in meta su rolling maul al 10’, guarda caso la fase che più l’aveva messa in difficoltà nella partita di andata.
Segna Birchall, Pace trasforma: 7 a 3. Sensazioni positive anche in mischia ordinata, al 14’il XV di Mordacci conquista una punizione. Al 23’ la tribuna del “Maini” esplode per la meta di “Fla” Tripodi che orchestra, come un maestro con tanto di bacchetta, una rolling maul da touche, Pace è gelido su piazzato: 14 a 3. A differenza di quanto visto al “Beltrametti” c’è equilibrio nelle fasi statiche, quei “carretti”di decine di metri, per ora, sono solo un brutto ricordo. Al 31’ placcaggio pericoloso di Rossi su Castagnoli, dall’arbitro solo un richiamo verbale. Graziato!
Al 40’ Pace mette altra legna in cascina con un piazzato, il primo tempo finisce 17 a 3. Ripresa che inizia con la meta di Borsi il quale entra nella gabbia del leone facendo a meno delle chiavi, Pace trasforma: 24 a 3, e la macchia biancorossa in tribuna festeggia. Al 10’ Goegan è ritenuto responsabile di un altro fallo in mischia ordinata, il giallo è inevitabile. Il primo tempo la partita si è giocata quasi interamente nella metà campo piacentina, la ripresa sembra dettare un altro copione con i colornesi schiacciati dalle iniziative dei Lyons, ma la ripresa è dietro l’angolo. Al 23’ Castagnoli ringhia sulla propria trequarti e calcia nel vuoto, il suo scatto è da centometrista, Subacchi fa quello che può e Ceresini gli soffia l’ovale con un calcetto che atterra in area di meta, poi la schiaccia. Cammi potrebbe portare punti fondamentali con un piazzato al 26’, ma il palo gli nega la gioia. Ultimi minuti al cardiopalma con i locali ad accarezzare il sogno, tensione alle stelle: cuore e orgoglio sono protagonisti al “Maini”.
Al 36’piazzato di Cammi e i Lyons volano in finale: 29 a 6. Grande amarezza, ma la consapevolezza di aver disputato una partita e un’intera stagione da applausi.

HBS Colorno – Lyons Piacenza 29-6 (Pt 17-3)
Marcatori: pt 5’cp Zucconi, 10’m Birchall tr Pace, 23’m Tripodi tr Pace, 40’cp Pace; st: 1’m Borsi tr Pace, 24’m Ceresini, 36’cp Cammi
HBS Colorno: Corso (st 17’ Balocchi), Lauri, Castagnoli, Pace, Terzi, Ceresini, Boccarossa (st 28’Barbieri), Stewart, Birchall (st 9’ Rollo), Scalvi (st 21’Benchea), Borsi, Contini, Tripodi, M.Silva (st 34’Sanfelici), Goegan (st 19’Lanfredi). All: Mordacci
Lyons Piacenza: Rossi, Amadasi, Subacchi (st 28’Bellassi), Gherardi (st 1’ Bassi), Albertin, Zucconi, Colpani (st 4’Cammi), Bance (Benelli 1’st), Larsen, Tarantini, Fornari, Baracchi (st 24’Soffientini), Staibano (st 17’Paoletti), Silvestri, Ferri (st 1’Vitiello). All: Rolleston
Arbitro: Blessano (TV)
Assistenti: Bertelli, Bono
Ammoniti: 10’st Goegan
Man of the match: Alessandro Terzi

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA