Entra in contatto:

Rugby

Il reparto dei trequarti delle Zebre si rinforza con Matteo Moscardi

Il reparto dei trequarti delle Zebre si rinforza con Matteo Moscardi

Dopo essersi affermato nel massimo campionato italiano col Rugby Rovigo Delta ed aver vinto una Coppa Italia e uno scudetto con i Bersaglieri, il giovane centro Matteo Moscardi è pronto a mettersi in gioco nei prestigiosi palcoscenici internazionali dello United Rugby Championship e dell’EPCR Challenge Cup.

L’ex Azzurrino, reduce dal test match di giugno che ha visto l’Italia Emergenti imporsi 50-5 al Battaglini sui Paesi Bassi, ha firmato un contratto biennale con le Zebre, compiendo dunque un ulteriore ed importante passo in avanti nel suo percorso di crescita. Una preziosa opportunità per il 22enne, a caccia dell’esordio con la Nazionale maggiore, e per la franchigia parmigiana che dà il benvenuto ad un altro giovane talento emergente del rugby italiano, valorizzando la sua mission di sviluppo dei migliori prospetti del movimento.

Le prime dichiarazioni del nuovo centro delle Zebre Rugby, il 22enne Matteo Moscardi“Sono molto felice e onorato di essere qui alle Zebre. È una bella sfida personale e sono pronto a lavorare duro per aiutare la squadra in ogni modo. Ci sono stati tanti cambiamenti dentro la squadra e questo ci stimola maggiormente a lavorare assieme. Non vedo l’ora di iniziare!”

Matteo Moscardi nasce il 24 marzo 2000 a Rovigo, una delle piazze storiche del rugby italiano. La passione per la palla ovale è forte in famiglia: il papà Alberto ha giocato per anni con i rossoblù, laureandosi campione d’Italia nel 1988 e ancora nel 1990, mentre lo zio Alessandro (anch’egli in campo nel ’90 in occasione della vittoria dell’undicesimo scudetto del club), ha proseguito la sua carriera con il Benetton Rugby ed in Nazionale, giocando 45 partite in Azzurro e prendendo parte alla Coppa FIRA, al Mondiale del 1999 e alle prime edizioni del Sei Nazioni.

Matteo ha percorso tutta la trafila delle giovanili del Rugby Rovigo Delta, entrando quindi nel centro di formazione permanente U18 di Treviso e successivamente nell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” con cui debutta in Serie A.

Già protagonista con la maglia dell’Italia U17 e U18, nel 2018 esordisce precocemente con la Nazionale U20, prendendo parte sotto coach Roselli (suo attuale capo allenatore alle Zebre) al Mondiale di categoria in Francia chiuso ad uno storico ottavo posto. Ritroverà la maglia degli Azzurrini nel 2019, scendendo in campo al Sei Nazioni U20 e al World Rugby U20 Championship in Argentina.

In quello stesso anno entra nella prima squadra dei Bersaglieri e partecipa alla pre-season col Benetton Rugby, senza però debuttare nell’allora Guinness PRO14 e nell’EPCR Challenge Cup. Nel corso delle ultime tre stagioni, il giovane centro – 182 cm x 91 kg – ha collezionato circa 40 presenze in Top 10 con i rossoblù, mettendo a segno sei mete e vincendo la Coppa Italia nel 2020 e lo scudetto nel 2021.

Moscardi, che è iscritto al corso di laurea triennale in Economia presso l’Università degli Studi di Ferrara, ha già raggiunto la Cittadella del Rugby di Parma, iniziando gli allenamenti con i suoi nuovi compagni di squadra alle Zebre.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA