Entra in contatto:

Rugby

La stagione 21-22 del Top 10 parte dallo stadio Lanfranchi

La stagione 21-22 del Top 10 parte dallo stadio Lanfranchi

Presentata allo Stadio Lanfranchi di Parma la stagione 2021/22 del Peroni TOP10. Presso l’impianto della città ducale – che ospiterà la finale che assegnerà il novantunesimo Scudetto il 28 maggio 2022 – si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del massimo campionato italiano rugbistico per club.

Al tradizionale lancio di inizio stagione – con calcio d’inizio in programma alle 20.30 di venerdì 24 settembre per l’anticipo tra Calvisano e Fiamme Oro – sono intervenuti il presidente federale Marzio Innocenti, il direttore di Rai Sport – che trasmetterà in diretta un match per giornata – Auro Bulbarelli, Pierluigi Quattrini Sponsorship ed Events Manager di Peroni, il Responsabile dell’Alto livello FIR Franco Smith, il capitano della Nazionale Italiana Rugby Luca Bigi e i capitani di tutte le società partecipanti al torneo in relazione agli obiettivi della prossima stagione sportiva.

“La Riunione di Verona del giugno scorso ha ridato al Peroni TOP10 la dignità che compete al nostro massimo campionato, riportandolo al cuore della progettualità tecnica di FIR. Insieme alle Società vogliamo farlo crescere sotto il profilo tecnico, rendendolo a tutti gli effetti parte del percorso d’Alto Livello dei nostri giocatori e conseguentemente anche dal punto di vista commerciale e mediatico: l’accordo con RAI per riportate in chiaro ed in diretta un incontro a settimana, dopo la splendida Finale 2021 di Padova, è il termometro della qualità potenziale del prodotto Peroni TOP10” ha dichiarato il Presidente della FIR, Marzio Innocenti.

“Sappiamo che non sarà un processo semplice, ma siamo fortemente dedicati a guidare il Peroni TOP10 verso il miglior futuro possibile negli anni a venire, e la presenza oggi di Franco Smith, Kieran Crowley e Luca Bigi testimonia la centralità del progetto TOP10 nella visione del Consiglio Federale. In pochi mesi abbiamo alzato l’asticella del torneo sotto molteplici punti di vista, consapevoli che la transizione verso l’Alto Livello richiederà per FIR e per i Club che ambiscono a partecipare da protagonisti a questa progettualità tempo, impegno, risorse per raggiungere gli standard che ci siamo prefissati. La nostra volontà alla crescita del Peroni TOP10 è massima, così come la consapevolezza del tempo e delle sfide che questa comporta”

“Le regole sperimentali che saranno adottate nella prossima edizione del torneo, la regolamentazione dei permit players e l’inserimento dei “draft players”, l’accordo con RAI andranno ad incidere in modo positivo sulla competitività di un torneo che nella passata stagione ha ribadito la propria imprevedibilità, il radicamento con i territori, il ruolo formativo per i migliori prospetti del movimento. Le porte delle Nazionali sono aperte per chi gioca nel Peroni TOP10 al pari di chi veste la maglia delle nostre Franchigie e il ritorno dell’Italia “A” rappresenterà un ulteriore stimolo per tutti i ragazzi del campionato che ambiscono a un posto sul palcoscenico internazionale. Sono emozionato da quello che ci aspetta negli anni a venire” ha concluso il Presidente federale.

Gli fa eco Franco Smith – Responsabile dell’Alto livello FIR – che insieme al CT della Nazionale Italiana Rugby Kieran Crowley e allo staff tecnico azzurro ha iniziato il percorso che lo porterà a visitare tutti i club partecipanti al massimo campionato italiano rugbistico per club: “E’ una fase fondamentale di preparazione in vista della nuova stagione sportiva. Sin dalle prime riunioni, dove abbiamo condiviso le progettualità tecniche della FIR, abbiamo espresso l’importanza di impostare il lavoro in modo sinergico con gli allenatori e i preparatori delle squadre del TOP10 con l’obiettivo a medio-lungo termine di avere una base sempre più ampia di giocatori che possano avere un primo momento di confronto a livello internazionale con l’Italia A che ritornerà in campo a ottobre affrontando la Spagna”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby